Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

mercoledì 23 agosto 2017

Voltaire: Per capire chi comanda basta scoprire chi non vi e’ permesso criticare

Splendida questa di Bagnai: "Quella che i giornali fanno ormai non è più nemmeno cronaca: è sempre e comunque favoletta morale






e da scolpire nella roccia quest'altra:


Chi e’ che non possiamo proprio criticare?


13 commenti:

  1. "Chi e’ che non possiamo proprio criticare?"

    Le ONG.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. fuochino ..... ci sarebbero anche le donne, l’UE, l’euro ... ma io direi (indovina vista la serie di post che sto facendo e spero di terminare a breve) piuttosto: GLI EBREI, il loro potere, l’ESISTENZA stessa del loro esorbitante potere su tutto l’occidente.

      Vero-Super-Ultra-TABOO !

      Delle ONG si parla eccome, mi pare. Come pure della Boldrina (femmina je’! ;D) o persino dell’euro. Piu’ dura “parlar male” delle donne, come ha fatto di recente il mitico Barnard ... ma degli ebrei, UUU! Forbidden! Scossa!

      Provateci a tirar fuori il loro esorbitante potere, come vi ho in parte mostrato in queste ultime settimane, con qualche amico/a e ditemi se la meta’ almeno della gente non vi salta alla gola pronta a darvi nel nazista anche solo per aver OSATO parlarne.. e ovviamente faranno finta di niente e cancelleranno subito tutto dalla loro mente, tutte le info che gli potrete aver dato, tipo la Fed, i giornali, Hollywood, le TV ... anche le ONG (Soros) alla fine. Ma alla fine. ;D

      Elimina
    2. ocio che sono incazzosi

      cioe', voglio dire, capace che ti fai un nemico per niente
      pochissima gente in ascolto,
      ancor meno, fra questi, quelli disposti a FARE alcunche'

      che poi torniamo secondo me al punto vero>
      oggi non manca l'informazione
      manca il TESTOSTERONE

      Elimina
    3. infatti .. magari finita la breve serie di post che avevo in testa SCOMPAIO e fine ;D

      comunque, dai, GRIDA VENDETTA il SILENZIO OMERTOSO che regna su questo argomento, questo “dettaglio”. Sarei gia’ contento se fossi riuscito a seminare un minimo di consapevolezza su questa faccenducola in 2 o 3 teste. Cazzo, e’ PAZZESCO che stiamo a menarcela sul suprematismo bianco piuttosto che nero o che so io ... e la SUPREMAZIA ebrea (Suprematismo sa di voglia di arrivare.. queste lobbies invece sono gia’ arrivate da mo!) resta una REALTA’ che secondo me la maggior parte della gente manco sa esistere! :O

      Elimina
    4. Guarda questa, ci sono arriva or-ora perche' volevo vedere se mi ricordavo bene che Marc Faber era anche lui del Quantum Fund di Soros. Pare di no. Pero leggi qua a proposito del suddetto fondo:

      The Quantum Group of Funds are privately owned hedge funds based in Curaçao (Netherlands Antilles) and Cayman Islands. They are advised by George SOROS through his company Soros Fund Management. Soros started the fund in 1973 in partnership with Jim Rogers. The shareholders of the funds are not publicly disclosed although it is known that the ROTHSCHILD family and other wealthy Europeans put $6 million into the funds in 1969.[1]

      In 1992, the lead fund, Soros' Quantum Fund, became famous for 'breaking' the Bank of England, forcing it to devalue the pound. Soros had bet his entire fund in a short sale on the ultimately fulfilled prediction that the British currency would drop in value, a coup that netted him a profit of $1 billion,[2] also known as Black Wednesday. In 1997, Soros was blamed for forcing sharp devaluations in Southeast Asian currencies.[3]

      In July 2011, to avoid having to register with the SEC[4] and comply with reporting requirements under the Dodd-Frank reform act, the Quantum Fund announced they would be turning the fund into a family investment group and returning all outside money to investors by the end of 2011. This decision contrasted with Soros’ previous advocacy for government and corporate transparency.[5] The fund is now exclusively managing Soros' family money.[6]

      https://en.wikipedia.org/wiki/Quantum_Group_of_Funds

      Elimina
    5. Dai, pazzesco, l’altro giorno arrivo a casa, accendo la TV e c’e’ Parenzo (David, guardacaso ebreo anche lui ... per altro personaggio indigeribile al pari di un Severgnini o di un Zucconi per me) che fa, con ospite un leghista e uno di medici senza frontiere: “d’altronde Soros alla fine non e’ che UN FILANTROPO!” e ghigna.

      Pazzesco. E gli danno da gestire i programmi di informazione a gente cosi! .... ma ovvio, che naif per un istante: proprio per fare 'ste manovre e mollare 'ste narrazioni soporifere li scelgono e li mettono li!

      Elimina
  2. https://youtu.be/yaMrZu8diLA video "CHI SONO GLI EBREI?"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una “razza” superiore insomma :D .. in effetti lo si potrebbe pensare vista la notevole lista di celebri pensatori ed affabulatori .. a parte che tutto saranno tranne che una razza, visto che in duemila anni di errare si sono mischiati con tutti: ci sono ebrei che hanno facce da etiopi ed ebrei biondi con gli occhi azzurri ed il nasino all’insu’ .. mi mancano gli ebrei con gli occhi a mandorla ma mi sa che si stanno attrezzando :D

      Comunque un popolo, una confessione SUPERIORE. E’ questo che dici?

      Anche Mnuchin, Greenspan, Bernanke, Yellen, Soros, Rothschild, Bloomberg, Fridman, ecc sono geni insostituibili e preziosi? Mmmm.... comunque il mio punto e’ sulla CONSAPEVOLEZZA da parte del cittadino medio (ehm..) del loro strapotere. Perche’, diciamolo, e’ mooooooolto occultato e uno si domanda magari perche’. E’ giusto secondo te, perche’ come dici “sono una razza superiore”, che reggano i destini del mondo occidentale, che ci spingano e manipolino con tv, cinema e giornali, che ci vogliano portare dove vogliono loro? Soprattutto, siamo sicuri che "dove vogliono loro" ci piacera’, sara’ nel NOSTRO interesse?

      Elimina
    2. Federico Caffe’ citato da Mazzalai stasera:

      «Da tempo sono convinto che la sovrastruttura finanziario-borsistica, con le caratteristiche che presenta nei paesi capitalisticamente avanzati, favorisca non già il vigore competitivo, ma un gioco spregiudicato di tipo predatorio che opera sistematicamente a danno di categorie innumerevoli e sprovvedute di rispamiatori, in un quadro istituzionale che, di fatto, consente e legittima la ricorrente decurtazione o il pratico spossessamento dei loro peculi. Esiste una evidente incoerenza tra i condizionamenti di ogni genere – legislativi, sindacali, sociali – che vincolano l’attività produttiva «reale» nei vari settori agricolo, industriale, di intermediazione commerciale, e la concreta «licenza di espropriare l’altrui risparmio» che esiste nei mercati finanziari».

      http://icebergfinanza.finanza.com/2017/08/24/draghi-miracolo-a-jackson-hole/

      Elimina
    3. Ti riassumo brevemente il pensiero di Serafino Massoni: un filosofo da Bar come ama definirsi.
      La religione cristiana e islamica, figlie della religione del dio ebraico IAHVE', hanno l'aldilà con il paradiso e con l'inferno mentre per gli ebrei esiste solamente la vita su questa terra e non c'è l'aldilà: La loro religione ti fa conoscere concretamente il paradiso, se ti comporti bene secondo la supremazia della mente, gestirai la finanza, la cultura e la scienza. Oppure ti fa conoscere l'inferno se ti comporti male, abbandonandoti a sensi non farai nulla di eccellente rimanendo uno qualunque.
      Il Dio onnipotente ebraico, che ha creato tutto ex-nihilo, è l'intelligenza umana arrivata a tal punto di creare tutto: E' la creazione intesa come capacità di definire le leggi dell'universo intero, é l'onnipotenza di quel popolo che si è posto al vertice dell'universo e si è detto capace di dare le leggi all'universo stesso.
      I cristiani e gli islamici invece hanno avuto paura di seguire la strada del Dio ebraico e se ne sono staccati creando, con inferno purgatorio e paradiso, un aldilà come nelle tradizioni politeistiche che credevano in un oltretomba indefinito.
      La legge del DOMINIO si attenua nel cristianesimo e nell'islamismo perché queste religioni si svolgono in terra e in cielo, non hanno la purezza spirituale dell'ebraismo e la consapevolezza ferrea della supremazia della mente sui sensi; esse hanno preferito optare per due mondi e non possono avere la fermezza di chi ha fatto una scelta univoca.
      Gli Ebrei hanno in mano il mondo perché il loro Dio, è il Dio di questo mondo.
      Nell'ambito religioso il Dio ebraico è il trionfo dell'astrazione della ragione che domina la sensorialità e la natura.
      La conseguenza di questa visione del mondo è anche il dominio della natura, dapprima con l'alchimia e infine con la scienza, che nasce anche sulla base dell'astrazione islamica e cristiana, ma fondamentalmente è ebrea l'idea di questa purissima astrazione che deve dominare sulla materia: un'energia mentale che domina la materia.
      La ricerca scientifica, una volta avviata, giunge anche nelle terre sconosciute alle tre religioni abramitiche.
      La scienza, figlia delle religioni monoteistiche, conquista il grande oriente dove poco hanno potuto fare i missionari cristiani e islamici e nulla gli ebrei che mai hanno fatto proselitismo: essi se ne stanno tra di loro adorando un DIO che rappresenta l'intelligenza ebraica ed operano in maniera di dominare lavorando sodo e senza perdere tempo con l'aldilà.
      In definitiva le popolazioni di Cina, India, Giappone, Indocina e tutto il resto del mondo operano secondo la mentalità delle divinità monoteistiche essendo stati conquistati indirettamente da Iahvé, Cristo e Allā´h.
      Attualmente il grande oriente, adottando la metodologia occidentale per la ricerca scientifica e tecnologica, produce merci in tale quantità da mettere in crisi l'occidente.

      Elimina
    4. Interessante, praticamente mi dici che gli ebrei sarebbero illuministi, scientifici e “moderni” .... peccato che praticamente TUTTA la scienza e tecnica moderne (e OCCIDENTALI!) sono frutto di europei, o meglio di europei NON di origine ebraica. Non ti pare un po’ in contrasto con questa visione (idealistizzata, direi, e parecchio)?

      Newton, Volta, Diesel, Ampere, Stevenson, Watt, Tesla, ecc... sono praticamente tutti bianchi cristiani europei, nessun ebreo.

      C’e’, e’ vero, il genio di Einstein .. ma ti faccio notare una cosa: Cosa, nel mondo di oggi, nella scienza, medicina e tecnica di oggi si rifa’ alla sua teoria della relativita? A me pare NULLA. Tutto quello che abbiamo, dai cellulari ai motori a scoppio, al fotovoltaico piuttosto che le medicine e la chirurgia moderne, dai televisori agli aerei alla luce elettrica in casa che fa andare i nostri computer, TUTTO e’ frutto di teste di europei piu’ o meno cristiani (vabbe’, se vogliamo metterci il concetto di zero dall’India e parte del pensiero greco-tolemaico salvato nel medioevo dagli arabi, ma forse quasi per sbaglio)

      Secondo me invece la peculiarita’ del popolo ebraico e’ la loro eccezionale capacita’ di raccontare, di inventare narrazioni e raccontarsela e raccontartela. Non so, penso ai geni della comicita’ ebrei, penso anche a Marx e Freud e anche Einstein ... alla fine sono racconti, interpretazioni del mondo, ma sempre OPINABILISSIME, non prettamente scientifiche nel senso di "faccio un esperimento e trovo conferma alla mia teoria”.

      Comunque e’ impressionante iIL SENSO DEL SE che un popolo deve avere per esser riuscito a sopravvivere, ORGOGLIOSISSIMO, a DUEMILA ANNI di vita in altre lande e fra altri popoli e religioni e tradizioni. Non ti pare incredibile? In due millenni non si sono persi, non si sono fusi, sono rimasti li con la loro religione. Anche a scapito di pregiudizi e persecuzioni poi! Notevole. Ma anche nel male.. mi domando se un popolo del genere abbia digerito lo “scherzetto” che i tedeschi e non solo gli hanno fatto solo 80 anni fa con la shoah. Non staranno ancora meditando una "vendetta, tremenda vendetta” contro tutti “i popoli bianchi”? Mmmm...



      Elimina
    5. ... quanto all’Asia, un po\ ne so di spiritualita’ asiatica e fra Buddhismo e Confucianesimo non mi pare che si parli di UN DIO. Sono FILOSOFIE. Buddha puoi essere anche tu o io, non c’e’ IL buddha, ma UN Buddha. Non c’e’ un dio, c’e’ il mondo e una filosofia. Per molti versi sono superiori a noi, religiosamente. Escludo da questo gli Induisti che invece sono grossomodo a livello dell’animismo africano, dei credo che catalogherei, dovendo, come PRE-religiosi rispetto a filosofie asiatiche e monoteismi occidentali. Affascinanti comunque .. fra il grande spirito degli indiani d’America e le tante divinita’ strojeggianti indiane quasi quasi mi sembrano "superiori” loro rispetto ai deliri monoteisti delle religioni del deserto ;D

      Elimina