Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

giovedì 10 agosto 2017

Scalfari: Si profila un fenomeno positivo, il meticciato, la tendenza alla nascita di un popolo unico ... - Tampieri: Ultimo mondo meticcio e la bolla dei diritti subprime

Poi se uno tira fuori Choudenhove-Kalergi il piddinoidi di turno gli da del comoplottiiiiiistaaaaa (alla Aldo, Giovanni e Giacomo)



Abbiamo un estratto di questa fra le ultime perle dell’idolo dei miei amici piddini da quando nacque La Repubblica nel 1976 (anche se anche Scafari, come Napolitano, erano gioventu’ fascista prima e durante la guerra, lol). 



E niente, la gioventu’ fascista gli e’ restata dentro, un popolo unico, ein volk .... ma mondiale ora :D. 

“Ricchezza media, cultura media, un sangue integrato”. Fortuna che loro erano quelli della bellezza delle differenze. 

No, l'obiettivo, il sogno (!), sarebbe di diventare tutti, in tutto il mondo, un pappone indistinto. Immagino lo stesso popolo di videogame e McDonald, chip sotto pelle e carte di credito, tutti a sentire l’ennesimo pappone musicale estivo globbale e tutti su Facebook. E addio alla bellezza di un mondo fatto di tante culture diverse, musiche diverse, costumi diversi, cucine differenti. 

Probabilmente andra’ cosi alla fine, nei secoli venturi, in assenza di traumi che tornino a dividere le varie parti del mondo e rendere difficili gli spostamenti ... ma che sia un sogno, non so. C’e’ chi si lamenta della perdita dei dialetti, della cultura dei borghi di montagna abbandonati, delle colture perse perche’ non mainstream nei modelli dell’agricoltura globale ... tz! Qui a confronto sembra he finira’ nel cesso direttamente anche la cultura di interi, gloriosi paesi come Italia, Francia, Germania... Cina, Giappone ... tutto in un unico calderone. Mah. Chissa’ come pensano di fare con le lingue poi.

Quanto alla ricchezza media .. beh, se su 10 che siamo a sto mondo 1 e' del “mondo ad antica ricchezza” (che questa ricchezza sia dovuta a risparmi e meriti, tipo il dettaglio di aver creato tutta la scienza e tecnica moderna di cui ora anche tutto il resto del mondo gode ... ma va beh) 2 o 3 a ricchezza media e 6 o 7 a ricchezza bassa/nulla ... beh, la media, come ho gia' avuto modo di far notare, non e’ un po’ meno della ricchezza media di “noi ricchi”. E’ molto meno. Per non parlare poi del mondo post-picchi cihe ci aspetta nei prossimi decenni.

Cultura media poi mi ricorda l’italiano medio :D .. mammamia.

So much per l’idolo dei sinistrati. 

Ah, l’idea del Conte Kalergi (sovvenzionato dai soliti banchieri) era di creare un popolo misto simil-egizio ovunque in Europa e sottoporlo alla “illuminata direzione” del popolo ebreo o ricordo male? Correggetemi se sbaglio. Curiosamente anche l’editore di Repubblica e’ ebreo ... poi ti danno del complottista: grazialcazzo, sembra tutto uscito da quel copione! Paro-paro! :D 


Quanto al cartone della BBC con gli antichi romani neri .. e’ molto divertente ma un po’ pochino probabile. E’ vero che ci furono anche imperatori “asiatici” come il siriano Filippo “l’arabo” e anche non ricordo quale imperatore nord africano oltre che imperatori dall’area dell’attuale Serbia, dalla Spagna ... si, l’impero romano fu una sorta di globalizzazione ante-litteram, una globalizzazione mediterranea e non solo ... cio’ non ostante disegnare i romani come africani della Nigeria ... dai, un tantinellino forzato no? :D

Un cartone animato della Bbc scatena cospirazionisti ed estremisti di destra per aver rappresentato un centurione romano con la pelle nera. E agli studiosi che spiegano come l'impero romano fosse una società meticcia arrivano insulti e minacce

Ok, sono un cospirazionista o/e un estremista di destra se noto che e’ un pochino improbabile il centurione nero? Eccerto. Ovviamente. Da marginalizzare, praticamente da ricovero/gulag di rieducazione :D

Va beh, attendiamo il prossimo documentario in cui scopriremo che Volta era nigeriano, Newton cinese, Diesel senegalese, Einstein marocchino .... e chi dice mah e' un razzista! :D  #Avvertiti

La cosa buffa e’ che io sarei anche d’accordo a incentivare il vivere pacifico nelle “diversita’” (in attesa di essere tutti Ein Volk) ma .... e' la loro ostinazione, la loro testardaggine, nel voler accelerare, nel voler imporre, la loro arroganza, la loro autocelebrata superiorita’ che proprio non mi va giu’. Oltre al controllo dei media, il che dovrebbe suggerire qualcosa. Non c’e’ lavoro in Europa? Chissenfrega, vogliamo assolutamente lo stesso che arrivino milionate di africani. La cosa creera’ solo contrasti e guerra fra povero? Chissenfrega, e’ l’ideale superioe che noi (loro) abbiamo. Prima con una mano bombardiamo per decenni tutto il medioriente e con l’altra benediciamo l’arrivo di altri musulmani (e ci (si) mettiamo anche il chador in rispetto delle loro tradizioni) .... e’ questa loro ostinazione, questo fuoco sacro che li pare bruciare che mi spaventa, la loro cecita’ (almeno di quelli che ascoltano, i piddini e piddinoidi rimasti, quanto a quelli che il discorso lo imbastiscono.. non credo), il loro volersi buttare mani e piedi in situazioni improbabili che ovviamente creeranno situazioni di tensione e violenza, gia' ora le creano ... se ne fregano, loro “tireranno sempre diritto” (come Muscolini), sono guidati da Dio, loro, dal Dio della loro Visione, dalla certezza nella propria superiorita’ ed infallibilita' ... ecco, ma non li vedi che sono loro ad avere i toni e le posizioni per essere i veri fascisti di oggi? Hanno ragione a disprezzare e zittire con stizza chi non la pensa come loro, chi obietta, chi e’ preoccupato, chi e’ incazzato (senza arrivare al neofascita: il disoccupato-sottoccupato-precarizzato italiano, la pensionata che si ritrova dappertutto gente mai vista prima, lei che ha vissuto per 60 anni in un paese fatto solo di italiani, il padre di famiglia preccupati per il futuro dei propri figli...) perche’ chi non la pensa come loro e' ovviamente un undermensch, noh? Da ricovero ragazzi, da ricovero. Poi hanno anche la faccia (da culo) di farsi chiamare Democratici ... giusto un dubbio vorrei che avessero, avere un cazzo di dubbio. Fermarsi un attimo e ascoltare (non sentire solo) le ragioni degli altri, capissero che hanno diritto anche loro ad esistere e ad essere rispettati.

Certe volte mi domando se non siano solo gli utili idioti (i proseliti, i piddini e piddinoidi, non i capi) da usare per arrivarci davvero a forme di autoritarismo piu’ spinte... anche dichiaratamente fasciste, tipo Franco o Pinochet. Mah.


Ah, ecco, ho trovato un altro tweet del testo del Sommo Vate, Scalfari:



Qui si nota meglio anche questa frase: “Questo e’ un futuro che DOVRA’ REALIZZARSI ENTRO 2 o 3 generazioni ..”

Vedete? La FRETTA che hanno ... ma perche’? Perche’ non andare pianino, un poco alla volta, con calma, senza spingere? Fare arrivare un po’ di genti da tutto il mondo ma poi lasciare decantare la cosa, lasciare passare una generazione o due, che si crei un po’ di amalgama ed armonia e solo dopo semmai procedere oltre ... hanno fretta, una dannata fretta. Poi DOVRA’ REALIZZARSI ... SE NO?! Sprofondiamo come Atlantide? Le cavallette, come col Brexit o se votavamo no al referendum costituzionale di Renzie? Super-mah. E il tutto, oltre a “doversi realizzare”, si dovra' anche realizzare in solo 2-3 generazioni?!? Ma quindi ... cosa pensano, che in 2-3 generazioni saremo tutti meticci? Cosa hanno in mente, di costringere tutti gli europei a trovarsi e riprodursi con un compagno/a di altra razza? E se gli africani che arrivano qui sono tutti maschi o quasi cosa pensano, di castrare od eliminare i maschi bianchi “aborigeni”? No perche’ leggendo quello che leggo e facendo due conti banali .. non so, mi pare un DELIRIO TOTALE. E chi lo scrive, ripeto, e’ (insieme a Fonzie) uno degli idoli dei sinistrati italiani (non tutte le persone di sinistra sono sinistrati. Notare). DOVRA’ realizzarsi .. cazzo, parlano come Hitler. Loro! Ma ve ne rendete conto? Cos’e’ questa se non Eugenetica (Eugenio ;D lol) pura? Perfetto stile dirigent-nazista. Es muss sein. Cosi’ dev'essere. Punto. Non si discute.

Protesti? Hai da ridire, argomenti, gli rompi il cazzo? Se potessero ti vaporizzerebbero con uno sguardo. Son dei nazisti, sveglia, loro son dei nazisti! Insieme agli altri dell’ONU che arrivano a scrivere tranquilli tranquilli di ipotesi di immigrazioni in Italia che porteranno ad avere 200 milioni di abitanti entro il 2050, con i “nativi” ridotti ad appena un 20% del totale. Poi magari uno da del nazista a me se dico che sarebbe cosa buona e giusta cercare di limitare le nascite in Africa, bomba demografica annunciata. Pazzesco. Pazzesco che anche fra i piddini e piddinoidi non suoni a 1000 il rivelatore di stronzate e di pericolo quando leggono Scalfari e quelli della sua fatta.

“... e che va politicamente effettuato dall’Europa” (scrivere dalle burocrazie lobbizzate globaliste di Bruxelles suonava male. No, l’Europa!) ... “E questo deve essere il compito della sinistra [LOL! Er] europea e in particolare italiana”.

---
L'orizzonte degli Eventi - Ultimo mondo meticcio e la bolla dei diritti subprime 
(...) Chi negherebbe che questi mestatori siano ridotti ad attaccarsi ormai solo al consenso di pervertiti vari, ai quali promettono "diritti" che sembrano tanto dei warrant che non verranno mai riscossi. Anzi, che si sta facendo in modo che non possano essere mai riscossi. Se vi sembrano compatibili i diritti dei ghei con la sharia...
Ormai il mainstream, ovvero il megafono ufficiale del Modello Unico, è come la ragazzina de "L'esorcista": urla e vomita oscenità, mente, manipola, inganna perché riflette il suo ispiratore. Su questi desiderata mondialisti si legge merda sempre più pesante e tagliata male su giornali e blogghe allineati che sono praticamente già falliti e con i libri in tribunale ma che ancora ricevono un rating AAA dagli uffici della Propaganda.

La speranza è rappresentata dal fatto che vi siano molti indicatori che quella dei migranti sia una gigantesca bolla pronta ad esplodere. La prossima della due bolle gemelle siamesi: migranti e welfare.
Se chi manipola le migrazioni sono speculatori come Soros forse occorre ragionare con i meccanismi della finanza speculativa. Rendendosi conto, prima di tutto, che il sistema è truccato e truffaldino, come si evince dalle menzogne sempre più spudorate della propaganda.
Cosa sono, quelli promessi ai migranti dai fautori dell'immigrazione, ed alle minoranze dalle varie puttane dal cuore tenero, se non l'equivalente in "diritti" dei mutui subprime? In pratica stanno promettendo beni (tra l'altro i nostri, per questo la chiamano redistribuzione), diritti e welfare illimitati e rifinanziabili a chi non sarà in grado di contribuire al funzionamento del sistema ma potrà solo prosciugarlo e infine farlo implodere. Al raggiungimento del numero critico di assistiti, ovvero all'aumento illimitato dell'arrivo di persone, esploderà la bolla del welfare e di conseguenza quella dei migranti. E' però difficile immaginare migliaia di persone improvvisamente senza più assistenza e pronte a scannarsi le une con le altre e a saccheggiare intere città, come prevedono i pessimisti del "finirà male". Si, vi sarebbe un'ottima opportunità per il settore dei servizi privati di repressione del dissenso (un settore sul quale io punto molto) ma al quale gioverebbe assai di più un caos percepito come spauracchio e possibile minaccia futura, un caos somministrato lentamente per endovena come quello attuale.
Più facile che si ricorra alla fine al solito "salvataggio" del sistema che consisterebbe nel blocco degli arrivi e nel rimpatrio di gran parte dei migranti Nel silenzio del maintream se occorressero le maniere forti, naturalmente.

Bisogna scommettere contro tutto ciò che ci viene presentato come inevitabile, irreversibile e incrollabile. Tipo l'euro e la UE, ad esempio.
Chi sta gonfiando una bolla sta probabilmente giocando anche sull'altro tavolo, ovvero scommettendo sulla sua esplosione. Magari mi sbaglio ma, dopo tutto, visto che le banche hanno avuto bisogno di una civiltà che le salvasse, contro tutte le previsioni e i moralismi, perché quella stessa civiltà non potrebbe essere anch'essa "too big to fail"?


2 commenti:

  1. L'orizzonte degli Eventi - Ultimo mondo meticcio e la bolla dei diritti subprime
    (...) Chi negherebbe che questi mestatori siano ridotti ad attaccarsi ormai solo al consenso di pervertiti vari, ai quali promettono "diritti" che sembrano tanto dei warrant che non verranno mai riscossi. Anzi, che si sta facendo in modo che non possano essere mai riscossi. Se vi sembrano compatibili i diritti dei ghei con la sharia...
    Ormai il mainstream, ovvero il megafono ufficiale del Modello Unico, è come la ragazzina de "L'esorcista": urla e vomita oscenità, mente, manipola, inganna perché riflette il suo ispiratore. Su questi desiderata mondialisti si legge merda sempre più pesante e tagliata male su giornali e blogghe allineati che sono praticamente già falliti e con i libri in tribunale ma che ancora ricevono un rating AAA dagli uffici della Propaganda.

    La speranza è rappresentata dal fatto che vi siano molti indicatori che quella dei migranti sia una gigantesca bolla pronta ad esplodere. La prossima della due bolle gemelle siamesi: migranti e welfare.
    Se chi manipola le migrazioni sono speculatori come Soros forse occorre ragionare con i meccanismi della finanza speculativa. Rendendosi conto, prima di tutto, che il sistema è truccato e truffaldino, come si evince dalle menzogne sempre più spudorate della propaganda.
    Cosa sono, quelli promessi ai migranti dai fautori dell'immigrazione, ed alle minoranze dalle varie puttane dal cuore tenero, se non l'equivalente in "diritti" dei mutui subprime? In pratica stanno promettendo beni (tra l'altro i nostri, per questo la chiamano redistribuzione), diritti e welfare illimitati e rifinanziabili a chi non sarà in grado di contribuire al funzionamento del sistema ma potrà solo prosciugarlo e infine farlo implodere. Al raggiungimento del numero critico di assistiti, ovvero all'aumento illimitato dell'arrivo di persone, esploderà la bolla del welfare e di conseguenza quella dei migranti. E' però difficile immaginare migliaia di persone improvvisamente senza più assistenza e pronte a scannarsi le une con le altre e a saccheggiare intere città, come prevedono i pessimisti del "finirà male". Si, vi sarebbe un'ottima opportunità per il settore dei servizi privati di repressione del dissenso (un settore sul quale io punto molto) ma al quale gioverebbe assai di più un caos percepito come spauracchio e possibile minaccia futura, un caos somministrato lentamente per endovena come quello attuale.
    Più facile che si ricorra alla fine al solito "salvataggio" del sistema che consisterebbe nel blocco degli arrivi e nel rimpatrio di gran parte dei migranti Nel silenzio del maintream se occorressero le maniere forti, naturalmente.

    Bisogna scommettere contro tutto ciò che ci viene presentato come inevitabile, irreversibile e incrollabile. Tipo l'euro e la UE, ad esempio.
    Chi sta gonfiando una bolla sta probabilmente giocando anche sull'altro tavolo, ovvero scommettendo sulla sua esplosione. Magari mi sbaglio ma, dopo tutto, visto che le banche hanno avuto bisogno di una civiltà che le salvasse, contro tutte le previsioni e i moralismi, perché quella stessa civiltà non potrebbe essere anch'essa "too big to fail"?

    http://ilblogdilameduck.blogspot.it/2017/08/ultimo-mondo-meticcio-e-la-bolla-dei.html?spref=tw

    RispondiElimina
  2. "Abbiamo una reductio ad unum di quanto quotidianamente denunciato da Scenari Economici.
    C’è un’unica strategia che di volta in volta passa per lo ius soli, l’operazione Triton, le disposizioni del DEF, le oscure ONG, le dichiarazioni del presidente dell’INPS Tito Boeri ed infine gli articoli su l’Espresso.”

    Da “Scenari Economici - Premiata ditta Scalfari-Kalergi & Co.”
    https://scenarieconomici.it/premiata-ditta-scalfari-kalergi-co/

    RispondiElimina