Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

mercoledì 19 aprile 2017

Durden: Oro martellato per il secondo giorno di fila alla chiusura londinese, “qualcuno” scarica 3 mld di oro di carta-scommesse short in pochi minuti

Solo ieri vi twittavo n articolo di Ronan Manly sulle strane cose che, tanto per cambiare, succedono durante il “fixing” del prezzo dell’oro a Londra. Uno su Zero Hedge scriveva che mai parola fu piu’ giustamente usata, visto che fix vuol dire si determinare ma vuol dire anche “aggiustrare”, “riparare” .. insomma, manipolare. Sai che novita’, in questi anni abbiamo visto, anche se con poca enfasi nei merDia di massa, come le grandi banche occidentali sono state beccate a manipolare pressoche’ OGNI cazzo di mercato esistente.

Manly (BullionStar) - Death Spiral for the LBMA Gold and Silver auctions?

Manly, come sempre con gran dovizia di particolari e spiegazioni, racconta qui di come le cose sono ancora e sempre opache e misteriose nel mercato dei metalli preziosi (londinesi in particolare). Nella fattispecie ultimamente si sono verificati curiosi salti (indovina: al ribasso, anche di piu’ di 10 dollari a botta) nel prezzo dell’oro fra lo spot precedente e il fixing londinese ... 


Oggi, per il secondo giorno di fila, i Tylers notano le vere e proprie bombardate che arrivano nel mercato dell’oro nel giro di pochi minuti, a spingere violentemente il prezzo verso il basso (by the way, lo stesso accade anche nel mercato dell’argento):


Zero Hedge - Gold Slammed For Second Day As 'Someone' Panic Dumps $3 Billion Notional Ahead Of London Fix

.. si parla ora di 25mila contratti smollati sul mercato tutti assieme, in quello che pare un ovvio tentativo di martellare il prezzo e fare ingenti danni ai long. Qualcosa per un valore di 3 miliardi di dollari. E jeri idem. 


Ora, facciamo due conti, giusto per inquadrare la leva finanziaria che esiste sull’oro. Ora che siamo in zona massimi storici delle produzioni d’oro minerario siamo intorno alle 3mila tonnellate l’anno. Che fanno circa 96-100 milioni di once l’anno. Ad un prezzo di 1250 dollari l’oncia (facciamo una media ad occhio sui prezzi recenti) tutto l’oro che viene prodotto nel mondo oggi in un anno vale “solo” circa 120 miliardi di dollari. 


Ora capite la sproporzione? 3 miliardi jeri e altri 3 oggi, in pochi minuti. In un mercato da 120 mld l’anno di metallo fisico.


E va beh. Tutto normale in effetti. Qualcuno e’ preoccupato che si salga subito sopra il muro sui 1295 della ormai famosa trendline dei massimi dal 2011? La settimana e’ iniziata con un primo attacco a questa linea nella sabbia... poi ...


comunque devo notare che nonostante la virulenza degli attacchi, almeno per ora, dei gran risultati non li hanno ottenuti. Mi sarei aspettato una bella sbattuta giu’ sino a 1200 e qualcosa e invece siamo ancora a 1280 circa. Bella prova. E vorrei anche vedere, con Trump che si mette a bombardare la Siria su una balla e senza nessuna approvazione ONU e men che meno del paese bombardato, unilateralmente, con partaerei verso la Korea e guerra possibilmente anche atomica all’orizzonte, truppe cinesi e russe schierate e suon di 100mila uomini ai confini ... mi pare gia’ incredibile che l’oro non sia gia’ a 1400!



... e poi arriva lo “spiegone” sul mistero dei “salti” al ribasso al fix londinese, ora, su Bloomberg (By Shelley Goldberg.. che cognome ;D):


Bloomberg - Gold Trading Systems Experience Growing Pains 
On the afternoon of April 11, London’s daily gold price benchmark fix took a peculiar turn: It was about $12 under the spot price. The auction appeared to be stuck on a descending escalator from an initial $1,265.75, before fixing at $1,252.90.
Oh! Fixing di 12 dollari piu’ basso rispetto al prezzo spot di un secondo prima! :O 
Such a discrepancy affects many participants in the global gold markets -- hedgers and speculators, along with miners, refiners and jewelers, as well as banks and portfolio managers. But there was no mention of fat fingers. The initial reports attempting to explain this anomaly pointed to a new algorithm that U.S.-based Intercontinental Exchange, known as ICE, began using to determine prices, as a replacement for the standard auction chair setting the price.
“Una discrepanza simile fra prezzo spot e prezzo del fixin fa danni (ha effetto) su molti partecipanti al mercato dell’oro, dagli hedgers agli speculatori sino ai miners, ai raffinatori ed ai giojellieri”. Oh! Ma vah?! :O

Le prime spiegazioni arrivate puntano il dito sul nuovo algoritmo adottato dall’americana Intercontinental Exchange, alias ICE, algoritmo il cui uso e’ iniziato da poco

The historic London Gold Fix was a telephone-based benchmark price auction, which began in 1919, when each representative raised a tiny British flag after receiving any price change from their dealing room. As long as a flag was up, the chairman could not declare the price as fixed. In 2015, this system was replaced by an electronic alternative, the London Bullion Market Association Gold Price, due to regulatory pressure and U.S. lawsuits alleging rigging by the banks that set bullion prices. 
Poi fa un po’ la storia del fixing dell’oro (dimenticando di raccontarci che tradizionalmente e sino a pochi anni fa lo decidevano 4-5 banche del bullion negli scantinati londinesi di una tal banca Rothshild... ). Poi sono stati costretti a cambiare metodo perche’ qualcuno parlava di manipolazione dei mercati e poi sono partite anche azioni legali ... e abbiamo visto come Deutsche Bank non piu’ di pochi mesi fa a svuotato il sacco e sputtanato anche le altre bullion banks in cambio di pene minori delle sue socie-concorrenti con cui si accordavano per come e quando agire per manipolare i prezzi, con tanto di email e trascrizioni varie agli atti del processo)
But it’s now evident that the discrepancy was all about a rush to gain market share in the fiercely competitive global marketplace for gold trading. Only one day before, ICE, an operator of global exchanges and clearing houses and provider of data and listings services, in its urgency to obtain a bigger slice of the global gold market pie, introduced Central Clearing for the LBMA’s Gold Price Auction. The LBMA owns the intellectual property rights to the auction. 
As early as October of 2016, ICE announced the introduction of Central Clearing for gold as a way to demonstrate the importance of the LBMA Gold Price as the world’s most important and trusted gold benchmark. Clearing was scheduled to go live in March 2017.
“Ma e’ ormai evidente che la “discrepanza” e’ dovuta solo ad una corsa a guadagnarsi fette di mercato da parte dei mercati globali” dice la Goldberg (!?! Er)
Global banks and financial institutions showed interest in participating in the LBMA gold price, as the number of participants grew from four to 14 since clearing was started last year. Central Clearing was to be enabled by a new physically settled, Loco London gold daily futures contract that would trade on ICE Futures U.S., designed to complement the existing London market, based on the LBMA Good Delivery Rules.  
On April 11, it turned out that several participating banks lacked the necessary systems required for the fix, and were unable to contribute their prices. In fact, of the 14 officially accredited participants, nine weren’t present and only five were, according the website of the auction’s administrator.
A pochi giorni dalla messa online della nuova piattaforma ICE si scopre che dei 14 partecipanti al mercato ben 9 non avevano scaricato il software necessario (!!?!!). Questa la incredibile storia. Io la faccio facile, scaricare un software, ma ... possibile che delle banche miliardarie, fra le piu' importanti al mondo, dopo mesi ancora non avessero fatto le mosse necessarie per partecipare a sto giochetto? Banche che hanno grattacieli interi in giro per il mondo e sono il deus ex machina del mondo moderno non avevano ... mah! Ammia me pare che ce stanno a cojona'! Ancora e ancora. Ammia.
ICE had already delayed the start of its clearing service by several weeks to allow the participants in the auction to adapt their IT systems, but apparently this switch is far from turn-key; it requires investment in IT processes and back-office systems and raises complex compliance issues that all require more time to bring into being. 
As of April 16, companies such as China Construction Bank, Société Générale, Standard Chartered and UBS hadn't yet confirmed a date for their participation in the cleared auction. (INTL FCStone announced April 18 that it would participate in the LBMA.) Banks that aren’t ready will be suspended from the auction until they have the necessary IT infrastructure in place or will have to participate through other players who can clear deals. 
Clearing has become increasingly more important in the trading of financial instruments because it positions the exchange as an intermediary to guarantee and settle trades. That means it’s regarded as a necessary progression for gold trading in light of tighter regulatory capital requirements. And ICE was racing to get Clearing started before rivals elbowed in on the London’s $5 trillion-a-year bullion market.
E cosi' sono stati costretti a far partire tutto con 2/3 dei partecipanti non ancora online .... ripeto: MAH!

Carino come l’autrice ricorda che si parla di un mercato da 5 TRILIONI di dollari (quando abbiamo visto che tutto l’oro minato in un anno varra’, se va bene, sui 120 miliardi, un 2/3% del suddetto "mercato mondiale dell’oro fisico”. Cioe’ il mercato dell’oro e’ al 97/98% tutto scommesse/futures).

There are more than 40 gold markets around the world, and three of them -- ICE, the London Metal Exchange and CME Group -- compete to offer services through futures contracts. In fact Clearing’s debut comes just as the LME is preparing to introduce its own rival precious metals contracts in June. The LME, owned by Hong Kong Exchanges and Clearing Ltd, has moved aggressively toward reaching a 50:50 revenue-sharing deal with a company founded by a consortium of banks.
.. ma il London Metals Exchange non era solo per i metalli industriali?! ...
In the race for liquidity, the entity that gets it first typically tends to build upon it, albeit, U.S.-based CME started a cleared gold contract in January and thus far, has struggled to attract liquidity, as it is largely U.S.-centric. 
Is there really a need for all this competition? If it addresses a marketplace whose needs aren’t being met, then the answer is yes. ICE says Clearing will open the price benchmarking process to new participants by removing the requisite bilateral credit lines placed with other direct auction participants. And it’s also a way of bringing more business to the exchange and could be key for the success its gold contract. 
Once the wrinkles are ironed out, increased competition should make gold trading more efficient, allow greater trade volume, thus providing additional liquidity. Even as recent gold trading activity and prices have picked up, the outcomes from competition should still benefit a commodity that can periodically go to sleep.
Una volta passati questi disguidi sara’ tutto bellissimo, e bla bla bla (stile TG governativo, magnifiche sorti e progressive)

Vabbe’, che vuoi che ti dica, ho sbagliato tutto, macche’ metalli! Comprate l’S&P ei l DOW e tutti felici. Tanto qua non cambiera' mai, manipoleranno per sempre, e se non per sempre, se per caso la cosa finira’, allora manderanno il braccio armato dei governi a confiscare (Ladri! Evasori!).




4 commenti:

  1. "25mila contratti smollati sul mercato tutti assieme" a prezzo di svendita. Faranno il gioco del rimpallo tra di loro o ci sarà qualcuno da fuori che riesce ad infilarsi nell'acquisto stracciato?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh, al solito le cose non sono di facile interpretazione, solo i veri insiders sanno quello che succede e come... per esempio: se mi parli di un “software” (ICE) immagino che il tutto avvenga in un solo istante (saldo spot > fix), quindi manco uno scalper ci si potrebbe infilare, direi ...

      che invece queste “botte” abbiano effetto in generale, sul sentiment del mercato intero, mi pare indubbio. E’ come un messaggio mandato a tutti, in stile mafioso: ocio! siamo tornati e se provi ad andare long lo sai le legnate che ti prenderai. Disegnano il grafico dei prezzi .. e nei gg dopo, vedi per esempio i miners negli ultimi gg, tutti a shortarli. “Si torna giu’” pare essere il messaggio recepito dal mercato, al di la di ogni giudizio etico.

      Elimina
  2. Aldo - Lo hanno martellato troppo poco... l'oro è ancora maledettamente alto... lo voglia a 1'000 per almenl 6 mesi... forza!... :-))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in effetti per le bombette gettate il risultato e’ stato risibile, siamo ancora a 1280!

      a MILLE DOLLARI lo vuoi?! Per SEI MESI poi? .... e due **** che ti lucidano il ***** mentre bevi margaritas nell’idromassaggio, tutti i gg e a vita, noh?


      dai, adesso a 1220 ci torna ... se LePen la riuscissero a fare fuori subito, al primo giro .... spero non di meno seno’ il mio JNUG in carico a 9,15 faccio in tempo a vederlo veramente pennystock, a 0,095 usd :O

      Elimina