Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

giovedì 5 gennaio 2017

Il "complotto dei decrescisti" fa vittime a destra come a sinistra

Vedete questo tweet? L'ha ritwittato ora Bagnai:



"i maoisti anarcosindacalisti e crescitazeristi della nuova sinistra (1978) sono i soldati del Fondo Monetario Internazionale, della Banca Mondiale e della CEE (UE)."

Eccetera. Io vorrei capire cosa ne pensa davvero Bagnai di questa. Temo che condivida. 


La frase cita tutti i veri burattinai del mondo, gli stessi che John Perkins considerava nel suo "confessioni di un killer economico" i principali attori della schiavizzazione del mondo tramite debito. Nella nuova versione del suo libro parla di come si sono evolute le cose negli ultimi anni e dovro' assolutamente farci un post prima o poi perche' mi pare che chiarisca molto le idee su come il corporativismo si sia recentemente voltato a nutrirsi anche dei popoli dei paesi ricchi, le "patrie"" delle multinazionali, che almeno una volta parevano lavorare in qualche modo per il benessere dei popoli dei "loro" paesi ... 


E chi sarebbero i soldati di FMI, World Bank e UE? I maositi anarcosindacalisti crescitazeristi. 


Oddio, Maoista mi fa subito venire in mente il caro Barroso, da Maoista ad alto papavero di non ricordo quale banca, Goldman Sachs mi pare (dopo il "buon lavoro" in UE). 


Quindi ok, mi sta bene, mi torna perfettamente che la "sinistra" degli utlimi decenni, specie quella "rivoluzionaria", sessantottina, maoista e compagnia bella si sia rivelata strumento della triade succittata ... ma quello che non mi torna, e sarebbe l'argomento di questo post, e' quel crescitazeristi. 


A parte che non so quanto si parlasse di crescita zero a Lotta Continua o fra i maoisti alla Barroso 40 anni fa, credo poco se non nulla .. o in modo marginale .. ma checcazzo centra? 


Perche' quello che pare di leggere fra le righe e' che la crescita zero sia tutto un sogno, una favola, anzi un incubo, raccontato dai "soldati delle forze del male", per capirci. E qui mi dispiace tanto ma non ci siamo proprio, ma proprio per niente. 


Chi scrisse lo stralcio riportato all'inizio probabilmente ce l'aveva con chi era contro il nucleare piu' che contro la crescita .. e' vero che ricordo io stesso, da ragazzino, manifestazioni contro il nucleare organizzate nella sede di DP (Democrazia Proletaria). Gia' allora nasceva una prima consapevolezza ecologica, una certa consapevolezza dei limiti del mondo - e solo a sinistra, e' vero - ovviamente irrisa dai nuclearisti dell'epoca (da noi piu' di tutti ricordo i repubblicani), cosi' come irridevano le energie rinnovabili. Questi stessi "sviluppisti" ti ridevano in faccia se parlavi di solare negli anni '80 o '90. Spesso poi per come la ricordo io erano spesso gli stessi soggetti che ci parlavano delle magnifiche sorti e progressive del mondo globalizzato che stavano costruendo.


Oggi vedi che sono i giornali della superfinanza che parlano di energie alternative, e dissumulano malamente la loro stessa propaganda degli ultimi 40 anni nascondendosi dietro a dei risibili "il petrolio non finira' perche' c'e' Tesla" o "il miracolo delle shale" e simili.. 


Quello che voglio dire e' che la decrescita - e pensare che a me pare persino ovvio che in un sistema finito come la Terra non sia possibile crescere all'infiinito - piaccia o non piaccia, ce la beccheremo. Non e' una roba di sessantottini, di maositi, di sinistre "soldati di FMI, WB e BCE"! E' e basta, metteteve il cuore in pace. 


Fra l'altro .. ma non fa ridere in se? L'FMI, la WB, ecc, che come ci ha raccontato cosi' bene Perkins hanno usato il debito per pompare la crescita (una crescita drogata, da masse sempre cresciti di debito appunto .. e col debito, en passant, schiavizzare paesi interi), beh, avrebbero avuto i loro paladini nei decresciti? 


Ma vi pare che abbia senso? 


Ma quel'era il lavoro di Perkins, "Killer Economico"? Faceva l'economista, pagato per raccontare mari e monti di CRESCITA che ci sarebbero stati se il paese X avesse accettato di sommergersi di prestiti/debito da parte di FMI, WB, ecc.


Quindi? La decrescita e' farina del sacco degli schiavisti di FMI, WB ecc? A me pare un delirio in se. 


No, perche' poi cosa credono davvero questi, Bagnai, Galloni, ecc (e come loro tanti altri nello schieramento "opposto", il massimo del buffo)? Che "se si facessero le politiche keynesiane invece che quelle attuali (austerita')" sarebbe tutto bello, tutti felici, tutt'apposto. O no? Ora, io posso anche essere d'accordo che le cose andrebbero meglio e bla bla bla la sovranita' monetaria ecc... ma da questo a pensare che la Terra non abbia limiti, che la crescita non abbia limiti, beh, ce ne passa!


Ecco cosa voglio dire: Chiunque deliri di crescita infinita, che sia il Galloni o Bagnai del momento o il mio troll "austriaco-e'tuttacolpadellostato" - a mio avviso, di base, sta delirando


No, mi dispiace gente, state delirando, 'sta cosa non c'e' nessun cazzo di complotto, e' una banalissima realta' di questo mondo. Lamentatevi con Dio o con la Natura. 



Tho, ecco il famoso video di Galloni che Pig ci consigliava:




Bello, interessante, soprattutto per la visione da insider che da a decenni nevralgici e misconosciuti (soprattuto dai piddini e piddinoidi!) della storia d'Italia. 

Vedi, alla fine anche lui pare sempre voler vedere lo sviluppo. Bello. Se facciamo cosi' e cosa', ecc... torneremo allo sviluppo, alla crescita ... La cosa buffa e' che Galloni e' uno dei pochi che almeno mostra anche una certa conoscenza delle problematiche legate al reciclo, all'ecologia ... pero' - pare un assioma - c'e' sempre questo tarlo della crescita crescita crescita. 

- Da un lato ci sono quelli che ti dicono che se vinciamo le politiche di austerita' (il male del mondo) e torniamo alla moneta sovrana e alle politiche keynesiane torneremo alla crescita, tutti felici e tutti (proprio tutti magari, anche i miliardi di disperati del mondo) a vivere vite dignitose.

- Dall'altro i "tutta-colpa-dello-stato", che se distruggiamo lo stato, se distruggiamo il socialismo (il male del mondo), Malthus una assassino, libberisimo a go-go, allora sara' crescita e paradiso. 

Non vi pare buffo che i due veri schieramenti che si fronteggiano alla fine abbiano lo stesso tarlo?, quello della crescita, "riaggianciare la crescita", "tornare a crescere", ecc? A me si. Anzi, probabilmente e' piu' tragico che buffo. 

Vabbe', saro' io che sono strano, sono matto.. sono cosi' clamorosamente minoritario ... eppure. Speriamo che sia come dicono loro, che non esistono problemi di risorse, non esistono problemi di sovrappopolazione ... o se esistono la maggica scienza calera' dal cielo a salvarci, no? O la mano invisibile di Adams, no? 

MAH

Credo che sara' sempre piu' tragicomico vederli darsi l'un l'altro le colpe di tutto (gia' lo fanno.. ma per ora non siamo arrivati alla crescita globale zero o negativa, sara' da ridere. Sempre "si fa per dire", sara' tragico vederli tutti come cechi in una stanza buja ad inseguirsi per bastonarsi a vicenda). 

Oddio ... magari la faccvio troppo nera, magari,  lo spero, magari come umanita' intera, riusciremo in qualche modo a fronteggiare questo immane problema che si sta delinando all'orizzonte, per i prossimi decenni in particolare ... ma fronteggiare, trovare soluzioni, alternative ecc, non che il problema non esista, santo Cielo! Il problema esiste eccome ed e' IL problema del XXI Secolo (poi in qualche modo, per il XXII, le cose in un modo o nell'altro una loro qualche forma di stabilizzazione l'avranno per forza di cose raggiunta), altro che euro o non-euro!

---

Corollario. Sicuri sicuri sicuri che "tanto ci salvera' sempre la scienza e la tecnica, il progresso"? Io non la darei sempre cosi' per scontata. "Ci pensa la mano invisibile!" ... la mano invisibile potrebbe anche "Risolvere" facendo scomparire in pochi lustri qualche miliardo di persone forse, o farli vivere ancora piu' nel fango e nella fame?:


Osservamondo - MIT E STANFORD: ABBIAMO SEMPRE MENO IDEE BUONE

---

PS: chiedo scusa a Galloni, il suo post meriterebbe un post ad hoc e non una "etichettatura" di anti-decrescita ma mi e' tornato utile qui perche' l'avevo in testa in questo momento, molti altri sarebbero potuti stare al suo posto come esempio di "crescista for-ever" dessinistra. 

PPS: Mi consola vedere che per esempio, almeno Borghi, nel video che vi segnalato oggi, arriva a parlare di cosa succedera' quando (non tanto se) non ci sara' piu' la crescita mondiale ... non so quanto la sua previsione che prima o poi la crescita mondiale si fermera' sia legata a questioni tipo scoppio della bolla storica del debito o simili o alla consapevolezza dei limiti allo sviluppo per chi vive su un pianeta sostanzialmente chiuso. Chissa'. Pero' mi consola vedere che almeno qualcuno che la ipotizza - o l'aspetta - c'e'. Meno male. 



14 commenti:

  1. Eh ho capito.... ma se ignori il tardo della crescita perenne nel libro poi ti tocca scrivere che mezza popolazione mondiale ha da morire, non so quanto l'idea piaccia ai lettori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da morire magari no, non necessariamente (anche se mi pare probabile .. pensa solo quando si invertira' la tendenza ribassista nel prezzo del pane e del riso. Altro che "primavere arabe"), ma che parecchi si dovranno ridimensionare si, eccome.

      Ma sono sicuramente io che sono pazzo, tranquilli, tornera' la crescita e sara' tutto ok.

      Elimina
    2. Caro Er,
      mi fa piacere che stai iniziando a vedere che:
      le persone che sono all'opposizione (contro Euro, Europa, moneta sovrana, ecc...),
      alla fine sembrano come quei venditori "porta a porta" che ti fanno vedere le stelle,
      ma ti nascondono la fregatura nelle parole scritte in carattere microscopico.

      Adesso capisci perché non sono tra i sostenitori di: Bagnai, Borghi, ecc...

      Di tutti quelli che la fanno semplice (basta uscire dall'euro che vivremo stampando denaro!),
      salvo ora anche loro accorgersi della grande cavolata che dicevano e correggono il tiro dicendo: NON basta uscire solo dall'euro, ma si devono fare le riforme... per poi aggiungere che la svalutazione è qualcosa che aiuta una volta soltanto; se la fai più di una volta (o crei le condizioni per la svalutazione) entri in un circolo vizioso e la Nazione si dirige verso il Default.

      Caro Er,
      tutti quelli che fanno le cose semplici, vuol dire che NON conoscono affondo il problema!
      Quindi, da queste persone io non mi faccio guidare ne consigliare.

      Servirebbe un pò di formazione su alcuni argomenti,
      ma se NON mi paga nessuno, non sono disposto a farla!

      Il 2017 mi è iniziato con un pò di lavoro e me lo tengo stretto, basta dare "perle ai porci".

      PS:
      Ancora per qualche settimana ci sarà online il mio sito dedicato a queste problematiche:
      http://sviluppoerisorse.cloud/
      poi, siccome mi costa, lo rimetterò off-line.

      Le Ricerche teoriche più importanti le ho tolte dal sito (alcuni link sono interrotti), sempre per il classico detto: "non dare perle ai porci".

      Stammi bene!

      Elimina
    3. Ciao Pulvi,
      guarda che e' da sempre che vedo i limiti dei no euro, non e' mica che ho "cominciato a vedere la luce" :D
      Li vedo e li denuncio. I 5 stelle ormai si sono rivelati gli ennesimi piddinoidi, come li chiamo io, e cioe' non piddini ma alla fine sempre li vanno a parare (vedi news di oggi sui 5 stelle a Bruxelles con ALDO, mondiani ecc.. che doppia figura di merda fra l'altro, primo aver "tradito" e secondo pure essere stati rifiutati dai piu' europeisti del mazzo :O
      I leghisti .. chedddire, son leghisti. Mi spaventa un po' che possano finire davvero con lo sconfinare in forme varie di neonazismo ma 1) io votero' sostanzialmente Borghi 2) il problema dell'immigrazione e' una bomba a tempo troppo ovvia per me per non cercare di disinnescarla per tempo, anche usando la Lega ... come dire, meglio dei leghisti ora che dei nazi-leghisti fra 10 anni, non so se mi spiego. E cosi' via, che Bagnai ignori bellamente altre dinamiche e', mi pare, ovvio. Non per questo la sua battaglia mi pare fantastica e ultracondivisibile.
      Il fatto e' che io non sono come molti italiani che hanno o cercano una FEDE, uno schieramento PERFETTO. L'importante e' essere consapevoli dei limiti di ognuno, non pensare di aver trovato "il verbo".

      In bocca al lupo per tutto e buon anno :D (e se ognitanto vuoi gettare qualcuna delle tue perle a noi porci sei sempre il benvenuto (se AF non scompare da online domani ;D)

      Elimina
    4. Ciao Er,
      se dovessimo votare solo il partito che ha le idee perfettamente come ce l'ha ognuno di noi, non voteremmo mai nessuno! :-D
      Io ho votato il M5S, ma già una volta mi sono cancellato perché vedo che ci sono molte cose che non vanno. Ho cercato di contattare i vertici (gia da quando c'era Casaleggio), ma non ci sono riuscito mai e quindi ho desistito.
      La votazione io l'ho vista, ma ho preferito NON votare, ne a questa, ne a quelle precedenti sulle fonti energetiche.
      Sono problemi complessi che non possono essere trattati così (vota questo o quello...).
      Ci vogliono delle commissioni di lavoro specifiche.

      Ultimamente nel blog di Ugo Bardi ci sono stati un paio di articoli che hanno riguardato il M5S e Grillo. Grillo ha ripreso l'articolo nel suo blog, ma niente di più.
      Niente discussioni e niente approfondimenti. :-(

      Il problema immigrazione lo conosco bene e sò che l'Europa si sta suicidando su questo tema, ma, mai e poi mai voterei Lega! Sia perché sono Siciliano, sia perché li dentro ci sono i soliti vecchi politici che si lamentano di Roma ladrona, ma che poi loro sanno fare anche peggio.
      Capisco che tu cerchi di votare la persona (Borghi).
      Ma sinceramente, l'ho ascoltato e molte cose giuste le dice, quando evidenzia che gli immigrati non sono una risorsa, in un momento di crisi e di mancanza di lavoro; ecc.
      Però, di una persona come lui che dice:
      cambiamo i soldi degli Italiani, da Euro a Lire, con un cambio 1 a 1, in un fine settimana.
      Poi la moneta si svaluterà nel giro di un anno del 20 / 30%...
      però lui dice che i soldi li investe all'estero.
      Quindi, della serie: lui mantiene i soldi nella moneta forte e vuole che si svaluti la moneta degli altri. Bel ragionamento di chi vuol guidare un Paese, cioè tutelare i propri interessi e dare il solito cetriolo agli Italiani!

      No grazie!
      Di questa persona e dei suoi colleghi NON mi fido!


      Elimina
    5. "commissioni di lavoro specifiche"

      si, bello .. e bonanotte. Mangiatoje e basta, temo. A proposito, ho visto che pure Bardi e' a maroniperterra sull'UE e le rinnovabili:

      http://ugobardi.blogspot.it/2017/01/ma-perche-leuropa-non-ne-fa-mai-una.html

      .. le commissioni di lavoro... tz.


      "mai e poi mai voterei Lega!"

      Marooooonna, con ste appartenenze del cazzo, tutti .. pure io non avrei mai pensato che .. eppure. Io poi non votero' Lega (se ci fanno votare ancora!) ma Borghi.

      Vediti questo:

      https://www.youtube.com/watch?v=vzulBe4HwZM

      cuore in pace, tutti: NON SAREMO NOI ITALIANI A DECIDERE DI AFFONDARE L'EURO, VERRA' DA SE E DA FUORI SE NON PROPRIO, ADDIRITTURA DA NORD (Olanda, Germania, Francia.. o USA!)

      Elimina
    6. Il video di Messora/Bagnai l'ho visto.
      E' chiaro che quest'Europa così non funziona.
      Quando dissero che ci sarebbe stata la moneta unica (l'Euro) e che successivamente ci sarebbe stata quella politica, mi sono detto:
      E' sbagliato, ma se avviene in pochi anni (i tempi tecnici necessari) si può fare.
      Il problema è che siamo rimasti a metà strada.

      E' chiaro che per poter esistere un'Europa Unica (Stati Uniti d'Europa) è necessario, oltre alla moneta unica, anche la solidarietà tra i popoli, che in genere c'è solo nei periodi di abbondanza/crescita; nei periodi di crisi, vince l'egoismo e quindi i grandi Stati tendono a disintegrarsi.
      Non mi meraviglierei se anche gli USA perdessero qualcuno dei loro Stati.

      Allora si pone il dilemma:
      "Andare avanti (unione politica) o tornare indietro?"

      E' chiaro che se si fanno male o con mala fede (cercando di privilegiare i pochi e non il popolo), entrambe le soluzioni saranno deleterie!

      Indipendentemente dalle argomentazioni economiche, ti posso dire che:

      1) gli Stati Uniti d'Europa si possono formare solo in condizioni di crescita (che come sappiamo, le prospettive sulle risorse sono negative);

      2) la moneta Unica in questa situazione intermedia, non durerà a lungo (indipendentemente dal volere nostro, come evidenziato anche nel video e come tu stesso citi);

      3) La mancanza di condizioni necessarie alla formazione degli Stati Uniti d'Europa indicano che il sistema/società inizia a traballare. Le società moderne non possono più basarsi sul consumismo e sull'esportazione di beni.

      Quello che farà cadere definitivamente il progetto Europeo sarà la disoccupazione dovuta sia alle industrie di 4a generazione che all'immigrazione.

      Sinceramente sono molto dispiaciuto per come stanno andando le cose, vedo che siamo all'inizio di un circolo vizioso che rischia di aggravare sempre più la situazione.

      Elimina
    7. Il problema è che siamo rimasti a metà strada."

      il problema e' che si e' sempre saputo che si sarebbe rimasti a meta' strada! Una colossale presa per il culo (tranne che per tedeschi e olandesi)

      Comunque non e' l'unione politica che manca ma quella FISCALE, Pulvi, ocio.

      la crisi economica - disoccupazione nel sud, anche quella era tutta previstissima ... c'e' persino un mitico video in cui Prodi dice tipo " credo che ci siano discrete possibilita' che non sara' un disastro epocale". Mammamia. Da paura.

      Elimina
    8. @Er: "manca ma quella FISCALE"

      Ben detto!
      Irlanda e Lussemburgo (principalmente) mi pare che stiano giocando sporco!
      Con la loro bassa tassazione, hanno un vantaggio nazionale, ma danneggiano un intero continente!

      Elimina
    9. No, Pulvi: MANCA IL DEBITO IN COMUNE, gli EUROBOND ! E manca che ci sia SOLO UNA banca centrale, NON 15 o quante sono E una BCE, i saldi target2 ecc... citofonare Merkel & Co (i tedeschi si sono presi tutto quello che potevano, come ladri, e fino a quando durera' ,.. e le rogne niente. Sono loro i veri affondatori dell'Euro, sti gran puzzoni imperialisti e facce da culo. Per dirla in italiano.)

      Elimina
    10. Mi pare che gli acquisti effettuati dalla BCE si possono equiparare agli EuroBond...
      E mi pare che la BCE stia facendo "di tutto" per tenere a galla l'Europa;
      sta agendo come prestatore di ultima istanza (se no i tassi Italiani sarebbero alle stelle, specialmente ora che ci hanno declassato).

      Quindi, le soluzioni possono essere più di una.

      Certo che, quando Draghi se ne andrà, forse vedremo i sorci verdi! :-D

      Elimina
    11. "Mi pare che gli acquisti effettuati dalla BCE si possono equiparare agli EuroBond"

      ma non mi pare proprio. i tedeschi restano coi loro bund (che pagano sotto zero visto che la BCE compra debito di tutti, anche quelli che non hanno problemi, ennesimo caso di simpatica solidarieta' europeista tedesca) gli italiani coi BTP, ecc..


      Che Draghi poi sia uno che lavora per l'Italia - solo perche' ha un nome italiano?!? - mi pare una groooOOOoossa scemenza


      Intanto jeri il tg celebrava che i vaccini saranno GRATIS (conterranno la polverina del sonno e dell'obbedienza eterna? ;D) ... e oggi l'ennesima tirata d'orecchie da Bruxelles: altri 5 miliardini please!

      Elimina
  2. Ma quale crescita.....prepariamoci al baratto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh, a me il baratto piace da sempre .. quel bel senso di liberta'... :D

      Comunque ha i suoi limiti ... va la, speriamo che il baratto resti solo una possibilita' e non una stretta necessita' / obbligo !

      Elimina