Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

lunedì 29 febbraio 2016

Jesse: Gold Cup and Handle From the Prior Leg of the Bull Market


Jesse mostra una precedente cup and handle nell'oro (nel 2010)


As a reminder, here is what a 'successeful' activation and execution of a cup and handle formation looks like. 
And as another reminder perhaps, this particular bull rally was later ruthlessly crushed by an avalanche of synthetic gold derivative selling.

 

Pessimismo sull'Unione Europea, paese per paese


Mmmm , cheddici, lo mostrerano ai tiggi'?

Stupisce, piuttosto, che dopo tante legnate nei denti in tanti paesi non siano ancora la maggioranza assoluta quelli che sono "pessimisti" sull'UE.

dai Lameduck tweets


Gold/Silver Ratio ad 83

GoldPrice

Gianluca mi segnala che il rapporto fra il prezzo dell'argento e quello dell'oro e' arrivato addirittura a 83! con gli stessi soldi (almeno in via teorica, si ragiona di prezzi spot, nel mondo reale da noi in europa c'e' l'IVA sull'argento e non sull'oro e i prezzi reali non sono quelli spot) ci compri 1 oncia d'oro o 83 once d'argento. Wou!

Come diceva quello "Se vuoi comprare oro, compra argento" (se la Gold/Silver Ratio e' dove'e ora grossomodo): oggi con la cifra x compri once d'argento, quando la Ratio scende rivendi l'argento e ci compri oro (piu' oro di quanto avresti preso prima se avessi comprato oro invece che argento) ... piu' facile a dirsi che a farsi pero'. 

Comunque vi segnalo questo post di Martin Armstrong in cui analizza un po' queste Ratio (Gold/Silver Ratio, Gold/DOW Ratio ..) e ne deduce che lasciano il tempo che trovano (in pratica deride quelli che immagino che l'oro salira' mentre il DOW crollera' .. viene in mente Maloney su tutti)

Armstrong Economics - Gold & Ratios: Are They Really Worth Much?


NATO: 1000 miliardi di dollari l'anno spesi in armi, eserciti e guerre

LINK

Sono rimasto sconvolto quando ho scaricato il file del SIPRI segnalato da Claudio Messora QUI e me lo sono sfogliato un po'. Il SIPRI e' l'Istituto di Ricerca Internazionale sulla Pace di Stoccolma e tiene un conto delle spese militari di tutti i paesi del mondo. Potete scaricare voi stessi il file in fondo a questa pagina del loro sito e controllare. 

Che l'Impero spendesse molto in armi di ogni tipo ed esercito non e' un segreto per nessuno ma e' stato un colpo persino per me leggere i numeri veri: 1 trilione di dollari l'anno! Un trilione di dollari, dico.. 1000 miliardi di dollari l'anno! 

Solo un pajo d'anni di spese militari della NATO equivalgono a tutto il nostro debitone pubblico .. 1000 mld usd anno. Senza parole. 

Tutto il mondo insieme poi ne spende 1700 mld circa, il che vuol dire che i paesi NATO spendono in armi quasi il 60% di tutta la spesa mondiale in armi annua. Ma con chi cazzo dobbiamo batterci, coi marziani? 

MA tutto il file e' sconvolgente, se lo studi un attimo .. ho fatto il totale delle spese militari USA da inizio secolo (solo 15 anni): siamo sui 10 trilioni di dollari (!!!)

E spulciando se ne imparano di belle (si fa per dire). Sapete chi ha speso piu' di tutto in armi nella storia degli Stati Uniti in questo secolo? Indovina un po'? ... Obama. Si, proprio lui, il premio nobel per la pace, l'idolo di masse di sinistroidi decerebrati e disinformati ad arte dai loro leader e dai loro giornali da decenni. Se sino al 2001 la spesa militare dell'Impero era sui 400 mld (in calo dai 500-550 dei fine anni '80), ovviamente dopo il 9/11 le spese sono salite vertiginosamente sotto Bush Jr, di nuovo sino a 500-550-580 mld l'anno .. ma i massimi si sono avuti solo sotto Obama, nel 2008 650 mld, nel 2009 700 mld, nel 2010 il massimo (credo di sempre) a piu' 720 mld di dollari. Negli ultimi anni si e' tornati a "solo" 600 mld l'anno circa.

E l'Italia? Almeno con l'austerity anche queste spese sono state un po' compresse, siamo sui "soli" 30 mld l'anno, dai 40 di qualche anno prima. Se solo non spendessimo soldi in armi ed esercito (come forse sarebbe poi anche scritto in costituzione, sostanzialmente) potremmo far evaporare i nostro debitone pubblico in pochi decenni. Puff. Semplicemente NON spendendo in armi (magari i bocchinosissimi F35 che gli USA non sanno a chi rifilare) ed esercito ... cosi' giusto per meditare un po'. 



Cio' detto leggetevi questo articolo sul Sole24Ore dell'altro giorno e ditemi se non sembra anche a voi come a me di percepire un saporino stile spottone per convincere la gente ad accettare un aumento delle nostre spese militari:

S24O - Ecco le cinque nazioni più militarizzate d'Europa (e perché sono armate fino ai denti)


Durden: La corsa al cash e' iniziata. Che va in panico per primo va in panico meglio


I Tylers fanno due conti su quant'e' il credito bancario negli USA fra conti correnti e depositi vari (in blu) e la quantita' di denaro veramente esistente, in forma cartacea (in verde). 

Se poi si abolisse veramente la banconota da 100 USD, i Franklin, il denaro veramente esistente si ridurrebbe, come abbiamo gia' visto, enormemente. Resterebbe una frazione miserrima del denaro in bit esistente veramente anche in forma cartacea (colonna rossa).
  
(...) What a ban of Ben ($100 bill) would imply is that the total notional value of US currency in circulation would plunge from $1.35 trillion in the most recent week, to just $271 billion once the total $1.08 trillion value of $100 bills is eliminated. Putting this in context, there are as of this moment, $11.1 trillion in various forms of savings parked at banks as summarized in the chart below.

(...) Still, what the chart above shows is that if, and when, a run on physical cash begins, there will be roughly $1 dollar in physical to satisfy $10 dollars in savers' claims, a ratio which drops to 20 cents of "deliverable" cash if the $100 bill is taken out of circulation. (...) 

Se gia' oggi il rapporto e' di 1 dollaro esistente in forma fisica ogni 10 dollari esistenti in totale (su 10 dollari 1 e' fisico e 9 sono solo bit, numeri nelle memorie di computer), se si criminalizzassero i Franklin resterebbero solo 20 cent esistenti realmente ogni 10 USD esistenti in totale (fisici + bit).

Chi va in panico per primo (e ritira il cash), va in panico meglio (chi va in panico dopo .. ritira un ***** ** ****).



Ah, questa foto era anche in un altro post dei Tylers dell'altro giorno, in cui si parlava di come in Giappone e' corsa a comprare cassaforti ... la domanda di "formiconi" (biglietti da 1000 CHF, come ci ha spiegato il nostro amico svizzero) pare che sia esplosa nelle ricche isole del sol levante da quando si e' andati in NIRP (Negative Interest Rates)


PS: In realta' i dollari USA dono fatti di cotone, o almeno lo erano sino a qualche anno fa

Byrne: US Dollar Rebound Increases Near-Term Gold and Stocks Risk


Ecco un'analisi tecnica di uno che dice che la ripresa del dollaro aumenta il rischio a breve termine per oro e azionario di miners in oro. Su Market Oracle.



Durden: "Trump deve essere fermato" implora l'Economist, mentre il Council of Foreign Relations e l'establisment finanziario va in panico


Allora i poteri veri hanno prima fatto finta di niente su Trump ma ora si sono scatenati per abbatterlo, sia l'Economist che il Council of Foreign Relations proprio oggi si sono mossi in contemporanea: Trump deve essere fermato! 

Dai Tylers:


(...) when such stalwart titans of financial establishmentarianism as the Council of Foreign Relations and "The Economist", who until now had been largely ignoring Trump's ascent in the political hierarchy finally unleash an all out assault and go after Trump on the very same day, you know that the flamboyant, hyperbolic billionaire has finally gotten on the nerves of some very high net worth individuals. 
Below are excerpts from the panicked lamentations of the Economist as written down this weekend in "Time to fire Trump"

E' ora di licenziare Trump, titola il sobrio (sarc) l'Economist.

Ah, i Tylers aggiungono una lista dei boss delle due organizzazioni. Ecco i direttori onorari del CoFR ...


  • Carla A. Hills
  • Robert E. Rubin
  • David M. Rubenstein
  • Richard N. Haass
  • John P. Abizaid
  • Zoë Baird
  • Alan S. Blinder
  • Mary Boies
  • David G. Bradley
  • Nicholas Burns
  • Steven A. Denning
  • Blair Effron
  • Laurence D. Fink
  • Stephen Friedman
  • Ann M. Fudge
  • Timothy F. Geithner
  • Thomas H. Glocer
  • Stephen J. Hadley
  • Peter B. Henry
  • J. Tomilson Hill
  • Susan Hockfield
  • Donna J. Hrinak
  • Shirley Ann Jackson
  • James Manyika
  • Jami Miscik
  • Eduardo J. Padrón
  • John A. Paulson
  • Richard L. Plepler
  • Ruth Porat
  • Colin L. Powell
  • Richard E. Salomon
  • James G. Stavridis
  • Margaret Warner
  • Vin Weber
  • Christine Todd Whitman
  • Daniel H. Yergin
  • Madeleine K. Albright
  • Martin S. Feldstein
  • Leslie H. Gelb
  • Maurice R. Greenberg
  • Peter G. Peterson
  • David Rockefeller

.. ed ecco il trustee e il board dei direttori dell'Economist


  • Baroness Bottomley of Nettlestone PC, DL
  • Tim Clark
  • Lord O'Donnell CB, KCB, GCB
  • Bryan Sanderson
  • Rupert Pennant-Rea
  • Chris Stibbs   
  •  Sir David Bell   
  • John Elkann   
  • Brent Hoberman   
  • Suzanne Heywood   
  • Zanny Minton Beddoes
  • Baroness Jowell
  • Sir Simon Robertson
  • Lady Lynn Forester de Rothschild


Qualcuno riconsce per caso alcuni dei nomi visti negli ultimi post?

Domandina: Chi era che diceva "prima ti ignorano, poi ti deridono, poi di attaccano .. e poi vinci"?

domenica 28 febbraio 2016

Mineweb: Le produzioni aurifere australiane ai massimi da 12 anni

Su Mineweb impariamo che il 2015 ha visto un record di produzioni aurifere, ai massimi da 12 anni (quindi NON un picco dei picchi, per cosi' dire. Sarebbe interessante sapere qual'e' stato il picco di 12 anni fa e se ce ne sono stati di ancora maggiori prima ma l'articolo non lo dice):

Gold output in Australia, the world’s second-biggest producer, reached the highest in 12 years in 2015 as rising prices see miners revive mothballed operations. 
Full-year production was 285 metric tons last year, almost two tons more than in 2014 and the highest annual total since 2003, mining consultancy Surbiton Associates Ltd. said Sunday in an e-mailed statement. 

Comunque la notiziona e' solo che hanno prodotto un pajo di tonnellatine in piu' che nel 2014, 285 invece delle 283 del 2014. Niente di sconvolgente, direi. 

Bullion is the best-performing commodity this year, rising 15%, as haven demand lures investors and expectations mount that the Federal Reserve won’t raise US interest rates further in 2016. 
Producers in countries including Australia are also benefiting from weaker local currencies that trim costs and help to boost margins. (...) 

I produttori australiani stanno beneficiando dei prezzi in salita e del Dollaro Australiano crollato (come un po' tutte le valute del paesi emergenti e/o produttori di materie prime in quest'ultimo annetto), al punto che si sta pensando a riaprire persino alcune miniere chiuse causa produzioni in perdita.

Ryden: Segnale buy nell’oro


Anche se l’oro dovrebbe correggere, perché sia a livello giornaliero che settimanale abbiamo gli oscillatori overbought, si è verificato anche un segnale tecnico di conferma sul buy sul grafico settimanale. 
Se al grafico weekly dell’oro – linea nera, aggiungo le medie mobili esponenziali 10 e 50, linee rossa e verde, si vede che queste funzionano piuttosto bene come segnale di conferma:

... continua con interessantissimi dati. Leggi tutto da Anna


Global Research - Il cartello della Fed: Le 8 famiglie


Dedicato a quelli che "viviamo nell'epoca del trionfo del socialismo/comunismo" (addirittura comunismo, che avrebbe come pilastro principale - lo dico perche' evidentemente l'ignoranza regna sovrana e col turbo innestato - nientemeno che l'abolizione della proprieta' privata .. comunismo?). Da Global Research (parte 1 di 4):

The Four Horsemen of Banking (Bank of America, JP Morgan Chase, Citigroup and Wells Fargo) own the Four Horsemen of Oil (Exxon Mobil, Royal Dutch/Shell, BP and Chevron Texaco), in tandem with Deutsche Bank, BNP, Barclays and other European old money behemoths. But their monopoly over the global economy does not end at the edge of the oil patch.

I Quattro Cavalieri del Sistema Bancario (Bank of America, JP Morgan Chase, Citigroup e Wells Fargo) possiedono i Quattro Cavalieri del Petrolio (Exxon Mobil, Royal Dutch/Shell, BP e Chevron Texaco), insieme a Deutsche Bank, BNP, Barclays ed altri colossi di antica ricchezza

Ma il loro monopolio sull'economia mondiale non finisce col petrolio. [nota di Er: Goldman Sachs non appare, perche'? Perche' e' una punta di diamante, una elite .. ma non un colosso nel senso tradizionale. Per capirci: quanti sportelli al pubblico ha? Ecco, hai la risposta, pochissimi (SE ne ha, non so). Questo non vuol dire assolutamente, mi pare, che non sia fra i gangli piu' forti del potere reale mondiale del mondo di oggi]

According to company 10K filings to the SEC, the Four Horsemen of Banking are among the top ten stock holders of virtually every Fortune 500 corporation.[1]

Secondo i report modello 10K che le compagnie devono compilare per la SEC (U.S. Securities and Exchange Commission) i Quattro Cavalieri del Sistema Bancario sono fra i 10 maggiori possessori di virtualmente ogni multinazionale dell'indice Fortune 500.

So who then are the stockholders in these money center banks? 

Ma chi sono gli azionisti di questi colossi bancari? 

This information is guarded much more closely. My queries to bank regulatory agencies regarding stock ownership in the top 25 US bank holding companies were given Freedom of Information Act status, before being denied on “national security” grounds. This is rather ironic, since many of the bank’s stockholders reside in Europe.

Queste informazioni sono meno facili da trovare. Le mie richieste alle agenzie di regolamentazione bancaria sulla proprieta' delle 25 piu' grosse holdings bancarie degli Stati Uniti hanno ricevuto all'inizio lo status di accettabili sotto la Legge sulla Liberta' di Informazione ... ma poi sono state declinate sulla base di "ragioni di sicurezza nazionale" (!!!). Piuttosto ironico visto che molti azionisti delle banche suddette hanno residenza in Europa. 

One important repository for the wealth of the global oligarchy that owns these bank holding companies is US Trust Corporation – founded in 1853 and now owned by Bank of America. A recent US Trust Corporate Director and Honorary Trustee was Walter Rothschild. Other directors included Daniel Davison of JP Morgan Chase, Richard Tucker of Exxon Mobil, Daniel Roberts of Citigroup and Marshall Schwartz of Morgan Stanley. [2] 
J. W. McCallister, an oil industry insider with House of Saud connections, wrote in The Grim Reaper that information he acquired from Saudi bankers cited 80% ownership of the New York Federal Reserve Bank - by far the most powerful Fed branch - by just eight families, four of which reside in the US. 
They are the  
Goldman Sachs, 
Rockefellers, 
Lehmans and Kuhn Loebs of New York; 
the Rothschilds of Paris and London; 
the Warburgs of Hamburg; 
the Lazards of Paris; 
and the Israel Moses Seifs of Rome. (...) 

(...) si citano come possessori dell'80% della Fed, della "Federal" Reserve Bank of New York [che e' una S.p.A. .. anche se nono quotata in borsa ;)] - di gran lunga il ramo piu' potente della Fed - 8 famiglie, di cui 4 risiedono negli Stati Uniti (...) 


Et cetera, continua QUI. Se lo legga o si impegni a tradurlo chi ha l'intelligenza e la buona volonta', la passione per farlo .. per tutti gli altri sarebbe lavoro sprecato. E chi volesse etichettare questo info come complottismo, per favore, si sturi il cesso che ha sopra il collo e cerchi piuttosto info che dicano il contrario, che non e' cosi' che stanno le cose. E quelli che invece volessero dire che non c'e' problema, va tutto bene, idem.

Quelli che "siamo nel mondo del trionfo del socialismo/comunismo" mi pajono proprio la perfetta copia speculare dei piddini/piddinoidi .. bisognerebbe trovare un epiteto anche per questi perche' in rete non li si prende abbastanza per il culo (mentre su primi ...) .. non so, forse "libertinoidi" visto che gli piace sempre riempirsi la bocca della parola liberta' (che per loro vuol sempre e solo dire, di base, che vogliono pagare meno tasse .. legittimissimo, persino doveroso, ma mi pare che la parola liberta' - di nuovo, l'uso delle parole ad cazzum - significhi ben piu' di solo questo).

Hebba: E' per questo che i prezzi del Palladio stanno cadendo?


La Hebba Investment, su Seeking Alpha, si domanda se il calo dei prezzi del Palladio in questo inizio anno 2016 invece brillante per tutti gli altri metalli preziosi non sia dovuta sostanzialmente solo ad un cattivo sentiment, piuttosto non giustificato, degli investitori, che hanno venduto molto "palladio" sotto forma di ETF .. ma il deficit strutturale di offerta del fratello minore del Platino nel mercato resta e secondo la Hebba - che e' long PALL - non appena gli investitori la smetteranno di vendere il prezzo risalira' velocemente


  • Palladium prices have been badly under-performing the other PGMs YTD.
  • Much of it is related to investor selling through ETFs which just exacerbates the price pressure and causes other investors to sell.
  • Recent comments by palladium industry executives suggest the market is actually quite strong and there is a structural deficit.
  • Once investors stop selling, palladium price could see a sharp move higher as strong fundamentals cause investors to buy back what they have sold.

sabato 27 febbraio 2016

Durden: La definizione stessa di ipocrisia: Hank Paulson dice alla Cina di "lasciar fallire le compagnie"

Hank Paulson, l'ex superboss di Goldman Sachs, ai tempi della crisi intensa del 2007-08 fatto passato direttamente alla guida del Ministero del Tesoro (!!! roba che i conflitti di interesse del Banana erano quisquilie a confronto.. la stessa US Treasury, fra l'altro, il cui sigillo trovate sul tappo dei tubi di silver eagle), lo stesso che uso' i soldi della gente e dello stato per salvare la gran parte delle banche al fallimento grazie ai loro giochini azzardati e miliardari (lasciando pero' fallire Lehman e non solo .. la concorrenza?), ora fa la lezioncina ai cinesi. Da che pulpito! 




.. com'e' che di dice? Ah, avere la faccia come il culo, mi pare. 


Zero Hedge - Hypocrisy Defined: Hank Paulson Tells China "Let Failing Companies Fail" 
Just remember, risking US taxpayer money to fill a bottomless pit of bank balance sheets was "for your own good."

CNBC - Hank Paulson: China needs to let ‘failing companies fail’

 .. perche' la sono brutti comunisti statalisti... mica come in America .. la non fanno funzionare il capitalismo liberamente ... buahahahaha

Della Luna: Ragion di Stato: Proibito Difendersi


Marco della Luna - Ragion di Stato: Proibito Difendersi
Molti si stupiscono e si indignano perché spesso i magistrati accusano e condannano cittadini che si sono difesi da ladri e rapinatori. Perché punire chi si difende dai criminali? Perché costringere la gente a subire la delinquenza passivamente? Con forze dell’ordine che spesso non intervengono per convenienza o mancanza di soldi per la benzina, e con tribunali che scarcerano subito i malfattori, col 97% dei crimini che rimangono impuniti, parrebbe logico, al contrario, incoraggiare l’autodifesa, a tutela della società e della legalità. 
Però bisogna considerare che gli Italiani subiscono il grosso dei crimini e degli abusi non da parte dei criminali di strada, ma da parte del potere costituito, di un regime che viola sistematicamente i diritti civili, sociali e costituzionali dei cittadini, dei lavoratori, dei giovani, dei pensionati… 
Se gli Italiani iniziassero a resistere a questi crimini dell’Autorità, non sarebbe più possibile usarli e sfruttarli, e il potere costituito andrebbe in crisi, l’Italia diverrebbe ingovernabile. 
E siccome in ogni regime la funzione del potere giudiziario è proteggere l’apparenza di legalità del potere costituito, quale che questo sia, il potere giudiziario non può fare altro che mettersi ad educare gli Italiani alla sottomissione, alla passività, ad insegnar loro, nei modi più vistosi e clamorosi, che resistere al delitto è il delitto per eccellenza (perché va contro il potere), che difendersi è più pericoloso che subire, che bisogna rassegnarsi e porgere l’altra guancia. Salus rei publicae suprema lex. Amen. 

Leggi tutto il blog di Marco della Luna QUI 

Beversdorf: Peak Stupidity


Ripreso dai Tylers QUI

L'Oncia-Termometro


Naaaaaaaaa! L'oncia termometro! .. catz, non sanno piu' che inventarsi, non c'e' mai fine alle pacchianate .. che questa poi e' quasi elegante rispetto ad altre originalita'. Che poi e' del 2014 questa, non proprio l'ultimo grido, ma non l'avevo ancora vista. Chissa' se ha un buco dietro o un gancio per appenderla al muro :D

.. e per gli anglosassoni, che si ostinano ancora e sempre a non adottare il SI (Sistema Internazionale), c'e' l'oncia Fahrenheit :D 




Non solo le banche


Non solo le banche dicono di fare una cosa e poi, usciti dai riflettori, fanno il contrario: i Tylers qui mostrano il recente caso di Jeff Gundlach della DoubleLine:


Zero Hedge - While Gundlach Was Warning That "Equities Are In A Bear Market" 2 Weeks Ago, He Was Busy Buying Stocks

venerdì 26 febbraio 2016

CNBC: Deutsche Bank dice che e' ora di comprare oro


Uno scherzo? Una attimo di debolezza e verita', una svista? Eppure:

CNBC: Deutsche Bank: It’s time to buy gold
Gold is still expensive, but rising economic risks and market turmoil mean investors should buy it for insurance, Deutsche Bank said Friday.

 Cazzo! Allora e' ora di vendere! ... :D 

"l'oro e' ancora troppo costoso .. ma va comprato come assicurazione" ... dicono ... 

Bloomberg: Glencore sta a galla solo grazie al trading


Vi ricordate la Glencore, colosso del mining mondiale, su cui si accanivano i Tylers qualche mese fa, dandola per fallenda/fallita? Beh, anche lei ha fatto bene da inizio anno, piu' 42% (si partiva da valori minimi e da li e' facile o fallire o salire di percentuali importanti .. come i miners in oro/argento in queste ultime settimane/un mesetto.

Comunque Bloomberg ci fa vedere che la compagnia sta a galla .. solo grazie al trading (!?!)


Jesse: Silver Potential Claims Per Ounce of Comex Deliverable Climb To New High


Ohibo', anche per l'argento, al COMEX, siamo ai minimi storici di metallo nei loro caveau disponibile alla vendita ... e pure le scommesse di carta per ogni oncia disponibile, reale, sono ai massimi di sempre, 30 a 1 (sempre anni luce dai 200-300 a 1 dell'oro visti sempre al COMEX qualche settimana fa comunque)

da Jesse

Durden: Gold's Largest Inflows Since June 2009 Unleash Bullish "Golden Cross" Pattern


Oggi i Tylers facevano notare che si stava verificando una "Croce dell'Oro" nell'oro appunto (Golden Cross, il contrario della Death Cross, la "Croce della Morte", e cioe' un sorpasso della media mobile a 50 gg rispetto alla media mobile a 200 gg) .. guarda caso in corrispondenza di un amento dell'interesse nell'oro: 


Goldcorp segna un trimestre di schifo e taglia (ancora) i dividendi. Crolla.


Cheppalle sta Goldcorp .. devo trovare tutti i vecchi post di uno o due anni fa in cui tizio e cajo dicevano che era messa meglio di Barrick o Newmont ... ora pare che abbia LA ROGNA!

Gli altri superbig sono gia' addirittura oltre le quotazioni di un anno fa ...

Cardena': "si, ma dell'oro che ne pensa?"

Cardena' si pronuncia sull'oro, e a grandi linee direi che non si puo' proprio non condividere quanto meno la sua posizione sul metallo giallo: 

(...) Quando parlo di diversificazione del patrimonio, in genere, mi riferiscono a quell'articolazione di ricchezza che non si esaurisce esclusivamente attraverso la composizione finanziaria del portafoglio, ma va ben oltre, includendo anche immobili, metalli preziosi e quant'altro in grado di preservare il valore degli investimenti. Quindi anche l'oro. 
Detta in parole più semplici, secondo la mia opinione, un patrimonio, per considerarsi ben diversificato, deve essere costituito da immobili (meglio su diversi paesi, per chi ne ha la possibilità) finanza, metalli preziosi, oggetti di valore e, chiaramente, oro. 
Dato quanto detto, occorrerebbe capirci su cosa si intende per investimento in oro? 
Per me, l'oro, è quello fisico. Cioè quello lucente, che è freddo al tatto, e che fa male se lo si tira in testa a qualcuno. Sopratutto se ne ha molto. 
Tutto ciò che è diverso da quanto appena scritto, non è oro, ma qualcosa di derivato, surrogato o sintetico (non nel senso stretto del termine) del metallo giallo, non in grado (nemmeno lontanamente) di esercitare il fascino (e il valore) che la storia ha attribuito a questo prezioso metallo, fin dalla notte dei tempi. 
L'investimento in oro doverebbe supporre una data sensibilità culturale verso questo asset, e dovrebbe essere acquistato con la filosofia necessaria per poterlo fare. 
Concedetemi il paragone ma, in un certo senso, dovrebbe essere la stessa filosofia con la quale, nell'immaginario collettivo (perlomeno nella cultura italiana), si acquista la prima casa. (...) 

leggi tutto QUI

Jesse: Aggiornamento tazzullell'e cafe'


ma guarda te che robina, pare tirato fuori da un manuale, quasi troppo perfetta per essere reale, questa tazzullel'e cafe' (Cup & Handle). Da Jesse.


Bloomberg: Il Venezuela fallira' questa settimana? Guardate alle vaults in Svizzera se cercate indizi

L'andamento delle riserve auree venezuelane (suppongo in tonnellate)

Riuscira' il Venezuela a pagare il miliardo e mezzo di debito che e' maturato jeri? Bloomberg dice di guardare verso le Alpi, alla Svizzera:

lunedì 22 febbraio 2016

Armstrong: C'e' qualche asset che e' sicuro?



Armstrong:

(...) There is no investment that survives. If you look at the Great Depression, absolutely EVERY asset class was hit. Nothing survived intact. This means we will have to stay on top of this more closely than ever before because liquidity is also declining and that means volatility will increase, which is often what hurts people. (...) 

Ogni asset verra' colpito, durante la grande depressione tutto fu colpito

We still show that equities will probably be the safest place moving forward insofar as they are recognizable and liquid.

Probabilmente l'azionario sara' il posto piu' sicuro da qui in avanti perche' e' riconoscibile e liquido

Cash is still king, but the war on cash itself is disturbing. Silver coins will be useful, perhaps even more so than gold, since they are tracking gold but not old, common date, silver coins. This may replace cash, which they are desperately trying to destroy. (...) 

Il Cash e' ancora il Re, ma la guerra al contante e' inquietante. Le monete d'argento saranno utili, forse anche piu' dell'oro perche' non tengono traccia delle vecchie monete d'argento a grande conio, senza particolare valore numismatico. Queste potrebbero rimpiazzare il cash che stanno disperatamente  cercando di distruggere ...


venerdì 19 febbraio 2016

Durden: Miglior esordio d'annata del decennio per l'oro


da Zero Hedge

St.Angelo: Andamento degli acquisti/vendite d'oro da parte delle banche centrali (2003-2015)


L'oro crollera' perche' le banche centrali si metteranno a vendere le loro riserve per tener su governi al fallimento? Mah, chissa' .. certo che per ora il trend pare un altro (altri grafici da Steve St.Angelo QUI). Da mostrare a Martino Braccioforte.

Ash: Racing to Buy Gold? Stop!


Ecco QUI Mr Cenere che fa pubblicita' a dove lavora, BullionVault e fa vedere che fare le file per comprare il fisico e'' a suo dire, una cazzata, perche' lo paghi un botto di spread fra prezzo spot e prezzo dell'oro fisico ... tutto vero, caro Mr Cenere ma se lo volessi ritirare? come funziona? Non e' che magari mi compro un grammo di oro fisico (o anche multipli) e se la vado a ritirare mi dicono che devo prendere almeno un lingo Good Delivery da 12 kili e mezzo perche' il mio grammo e' fuso li dentro?

Naaa, io sono per il metallo fisico, oro FISICO, argento FISICO ... in tuo possesso. Se no tanto vale comprarsi un ETF e scommettere con quello. Magari in una cassetta di sicurezza, magari all'estero e fuori dal sistema bancario, ma FISICO e in qualche modo veramente sotto il tuo controllo personale, questa e' la mia idea. 

giovedì 18 febbraio 2016

Desjardins: Se i candidati alle presidenziali fossero corridori (chi appartiene a chi)

Desjardins: Le borse del mondo per "stazza" (capitalizzazione di mercato)


Vedi meglio QUI

"Washington": Tutti a dire che le banche Too Big To Fail devono essere spezzettate

Ma davvero tutta la gente dell'elenco che trovate qui sotto linkato ha detto questo? Della serie "scherzavaaaaamo.. che, ci avevi creduto? haha! :D"  

Voci dall'Estero - Il presidente della Fed: Le grandi banche devono essere spezzettate 
Il collaboratore di Zero Hedge che si fa chiamare George Washington fa una impressionante lista di grandi personalità economiche che si è espressa a favore dello spezzettamento degli istituti bancari più grandi. La presenza di queste megabanche troppo importanti perché possano fallire altera il mercato e pone periodici rischi di stabilità finanziaria. 
Ovviamente, pur essendo questa considerazione ben risaputa, nessuno riesce mai a muovere un dito contro queste banche, che usano tutti i loro agganci politici per poter conservare la loro posizione dominante. 
Come purtroppo spesso accade.

andatelo a dire a Renzie, Draghi & Co., che ora da noi si parla di fare esattamente tutto il contrario


DesJardins: Ridisegnando gli USA in base al PIL


Courtesy of: Visual Capitalist



la stessa cosa rappresentata in un altro modo:



.. poi la sposto indietro nel tempo perche' mi fa un po' senso la prima grafica :)


Italia: Alla faccia della crescita


L'avranno mandato mica su Rai3, eh? :D

"siamo in pole position nel gran premio della ripresa" .. ci dicevano ....

16 febbrajo 2015 - Siamo in Pole Position nel Gran Premio della Ripresa, raga! Hippi-ja-jei! 

un capolavoro assoluto del cabaret italiano 

30 settembre 2015 - Renzie: Fuori dalle sabbie mobili, missione compiuta!

Poi chiamano "il comico" Grillo ..

Ah, gia' che siamo famose amici pure i leghisti (che magari al prossimo giro votero' pure!): il successo del federalismo fiscale del ventennio Berlusca/Lega e "abbasso le tasseee!" (sempre preso da ZibTweet):



L'aumento delle tasse e' stato tutto in tasse locali .. il federalismo alla rovescia in pratica. E complomentoni anche a Bossi & Co. per l'ottimo lavoro svolto in tanti anni al potere.

Durden: La Cina rilascia uno Tsunami del Debito: ha creato 1 trilione di usd in nuovo debito da inizio anno


A veder questa - un TRILIONE di dollari USA equivalenti in credito (debito) creati in Cina nei soli primi de mesi del 2016 (1 mese e mezzo poi, evidentemente) - mi vien da pensare che l'oro che si accaparrano i cinesi e' giusto appena appena una frazione di quello che gli ci vorrebbe, proprio il minimo! 

Zero Hedge - China Unleashes A Debt Tsunami: Creates $1 Trillion In Debt In First Two Months Of 2016

Durden: Come si dice? Goldman dice una cosa, fai il contrario?


I Tylers che si divertono un po' a prender per il culo Goldman :D

Armstrong: Il Canada vende la gran parte delle sue riserve auree


Scrive Armstrong oggi: 

Governments everywhere are going broke. Despite what people think, gold may yet make new record lows under $1,000 in the months ahead. 
Canada has sold off the majority of its gold reserve into this rally, leaving less than a ton remaining. 
There is NO intention of returning to a gold standard. They are moving fully electronic and intend to eliminate cash everywhere. In so doing, the “official” view behind the curtain is that they no longer need gold. 

"I governi sono al fallimento. Anche se la gente puo' pensarla diversamente l'oro puo' ancora segnare minimi record sotto i 1000 USD/oz nei prossimi mesi."


Armstrong: The Sling-Shot Move

Il discorso di base di Martin mi si sta chiarendo grazie ai molti post che ha fatto in questi giorni. Di base il suo ragionamento sull'oro ha che fare con questo grafico:



QUI la fonte del grafico ed una sua spiegazione. Secondo Armstrong in buona sostanza questa che abbiamo visto e stiamo vedendo nell'oro e' una Falsa Mossa (questo non significa che non si possa salire anche sino a quasi 1400, attenzione! Non significa che la settimana prossima siamo gia' tornati a 1050 e meno!)

Sapete che lui ragiona per cicli, che ha sviluppato, per decenni, un software che pero' non ragioni solo di cicli separati, come fanno in tantissimi (sostanzialmente cazzoni, aggiungerei), uno per l'oro, uno per l'azionario, uno per i bond USA, uno per i bnd ITA, ecc.... questo modo di ragionare a compartimenti stagni e' tipico degli stupidi (amen!) mentre la verita', banalmente (il miglior modo per nascondere qualcosa pare proprio che sia metterlo in piena vista: non lo notera' nessuno), e' che tutto e' interconnesso. Quindi non ha senso parlare di "ciclo dell'oro" o "ciclo delle commodities" e cosi' via separatamente


Durden: The Gold Spoofer is back


Quei maledetti paranoici complottisti di Zero Hedge (sarc) tirano fuori come la notte scorsa (notte negli States) sull'oro di carta si sia scatenata la gia' denunciata pratica manipolatoria dei prezzi detta spoofing:

Zero Hedge - The Gold Spoofer Is Back

Comunque l'oro si e' ripreso - curiosamente questa volta durante l'apertura USA - ed ha mostrato un po' di resilienza (tutti a immaginare che in un pajo di giorni sarebbe tornato a 1050, eh? ;D)

Jesse's Cafe' Americain - Gold Shows Some Resilience

Gold and silver were hit early in the overnight, and there was some obvious quote stuffing and other gimmicks in the gold futures to take the price lower. Don't take my word for it, it was Nanex that printed this and showed the data. 
And gold once again would not be denied, and held the 1200 level and then some. (...) 

Il manico della tazzulella in formazione? .... siamo stati sul livello critico dei 1207-1209 oggi. Diceva infatti Armstrong lunedi' 15 febbrajo:

With the USA closed today, gold has fallen back to $1207 to retest the Reversal it elected at $1209. 
Since we closed at 1239.40 well above that number, you should return to retest it. There are still no indication that gold has reversed the trend. 
This is true also with the Euro. As long as we hold 1164 in gold and 11070 in the Euro on a closing basis, we have not reversed yet back down.


Durden: Le acque reflue dello shale sono cancerogene (ma va? chi l'avrebbe mai sospettato)


Le immense quantita' d'acqua necessarie alla pratica del fracking (iniettare appunto acqua in pressione come vettore mi minuscole particelle che dopo aver frantumato, "fatto crepare", le rocce con piccole quantita' di idrocarburi inclusi impediscono alle fratture di richiudersi lasciando liberi i composti intrappolati li da ere geologiche) ... diventano cancerogene. Che novita' eh? 

Zero Hedge - Here's The New Study The Fracking Industry Doesn't Want You to See
Though fracking industry proponents scoff at any intimation their so-called vital industry poses even scant risks to the public, a new study published in Toxicology and Applied Pharmacology just proved those critics right — fracking wastewater causes cancer. 
Using human bronchial epithelial cells, which are commonly used to measure the carcinogenesis of toxicants, researchers confirmed fracking flowback water from the Marcellus Shale caused the formation of malignancies. 
After conducting further tests on live mammalian subjects, researchers found five of six mice “injected with cells transformed from well water treatments developed tumors as early as 3 months after injection,” including a tumor in one mouse that grew to over 1 cm in size in just five months. A control group did not develop any tumors for the six months of the study period. 
According to the study, performed by scientists from the Department of Environmental Medicine, as well as Biochemistry and Molecular Pharmaceutical at New York University, the Robert Wood Johnson Medical School at Rutgers, and esteemed partners from universities in China — results indicate fracking flowback water causes cancer. 
Implications of the report’s findings would be difficult to overstate considering how fracking wastewater is generated, stored, and treated, and how often spills, leaks — and even the wastewater injection process, itself — can lead to contamination of the potable supply. A concise but thorough explanation of the fracking process can be found in the introduction to the report, “Malignant human cell transformation of Marcellus Shale gas drilling flow back water,” (...) 

Della serie "i costi che non ti dicono", quando parlano parlavano di miraaaaacolo dello shale (tanto li esternalizzano ... sulla societa', sotto forma di cancri, spesa sanitaria, agricoltura in vacca, inquinamento delle falde acquifere, avvelenamento e morte del bestiame ...) 

Che affarone lo shale eh? Prima hanno creato una bolla colossale di credito (debito) alle imprese dello shale, poi il prezzo e' crollato perche; ora di petrolio se ne estrae persino troppo .. crisi delle compagnie shale al fallimento > crisi delle banche ceh tanto per cambiare hanno pompato credito ad cazzum .. e inoltre ci si sputtana anche la risorsa piu' sacra di tutte, l'acqua, e l'agricoltura e la saluta della gente .. veramente un filotto merdaviglioso. 

Da applauso (sarc). 

Ah, e della colossale fuga di gas in California, che i dottori (non fidare mai di chi ha una lauerea, eh! /sarc) dicono che sara' pericolosa per la salute pubblica ben  piu', per dire, del fumo delle sigarette ne hai sentito parlare nel catechismo tg della sera? 

Zero Hedge - "Fukushima Class Disaster" - L.A. Gas Leak Spewing Lethal Levels Of Breathable Nuclear Material

E della centrale nucelare alle porte di New York che sta rilasciano radiazioni a gogo? Ne hai sentito parlare nei tg della sera? 

Zero Hedge - 65,000% Spike In Reported Radioactivity After Tritium Leaks At Indian Point Nuclear Power Plant


E delle radiazioni dell'Oceano Pacifico sulle coste della California che arrivano da anni dal Giappone? Ne hai sentito parlar enei tg? Titoloni sui giornali?

Tutti costi "esternalizzati" .. sulla spalle della gente, sotto forma di soldi e perdite di salute e prospettive. 

Poi ti raccontano che il petrolio, li, costa pochissimo o che il nucleare pure e' una bazza .. e grazie al cazzo, fanno i conti senza l'oste! Da galera.


PS: Fra l'altro i pozzi shale probabilmente non si fermeranno mai, manco i fallimenti li faranno fermare:

Zero Hedge - If Oil Stays At $35, This Is What Energy Company Leverage Will Look Like 
The conundrum for many investors is that a slew of bankruptcies won’t necessarily shrink the global glut of crude. Companies need cash to repay their debts, so their existing wells are unlikely to stop operating throughout the bankruptcy process. 
In fact, those wells will probably be sold to better-financed buyers, who can afford to keep production going or even increase it.

Se le compagnie shale falliscono (cosa che stanno gia' facendo da mesi) .. come verranno ripagati i loro debiti? Chi si sara' comprato i "Non Perfoming Loans" delle banche e le compagnie stesse dovra' pompare petrolio, anche piu' alla svelta di prima poi. Se no chi e come si ripagano questi debiti? 

mercoledì 17 febbraio 2016

Desjardins: La spesa militare paese per paese


In miliardi di dollari l'anno

Els: Barrick Gold throws off cash first time in four years


Mining.com - Barrick throws off cash first time in four years 
Production declines shifts company's focus to costs with target of $700 per ounce all in
Barrick Gold (NYSE:ABX, TSE:ABX) on Wednesday provided support for its rocketing 2016 share price performance with the release of strong fourth quarter and full year financial and operating results that showed positive cash flow, headway in reducing the company's massive debt pile and continued cost-cutting. (...)

Monopoly Ultimate Banking Edition


Naaaa! Anche il Monopoli senza cash!

Is there anything worse in a game of Monopoly than thinking you’ve bankrupted another player only to discover they have a secret stash of cash hidden away? That’s no longer an option with the new Monopoly Ultimate Banking edition that uses a tiny ATM to keep track of every last financial transaction.

It’s not the first time that Hasbro Gaming has tried to speed up the game of Monopoly by replacing cash with credit cards and an electronic banking unit. But ironically the company’s past efforts actually slowed the game down because players had to manually type in dollar amounts on an awkward keypad.

But the compact banking unit in the Monopoly Ultimate Banking edition is able to quickly scan not only each player’s credit card, but all of the individual property and chance cards in the game which now include special bar codes on them.

The latest version of the game, which will be available in the fall for $25, also mixes things up with new chance cards called Life events that can cause rents across the board to fluctuate, or other sudden financial changes that are really only easy to implement thanks to the game’s much-improved electronic ultimate banking unit.

Prima avevano tentato una versione con un lettore che pero' rallentava da matti il gioco perche' bisognava digitare sempre tutte le cifre .. ma ora .. ora e' tutto a scan automatico. Cheffigata eh? Kekkomodita'
Perche' e' importante essere normali, capire come essere normali, restare in linea, non scartare, essere dei bravi schiavi cittadini. Prova a dissentire. Gia' con tutti i ciappini moderni, gli smarfoni e "i soscial" non c'e' piu' bisogno di nessuna Stasi o sistemi di controllo stile Grande Fratello da parte di chi e' alle leve del potere, fai tutto da solo, volontariamente, come un pollo in batteria, felice anche .. poi un bel controllo totale anche sul denaro e voglio vedere dove cazzo vai se al boss di turno gli gira che gli stai sul cazzo. Prova a scappare via da una dittatura se tutto il tuo denaro sono bit sotto il controllo del potere centrale. Taaak, bloccati tutti i conti, congelati, confiscati. Scappa, scappa se sei capace.

"Oh. Non ci avevo mai pensato" dira' magari un giorno il pidinoide di turno ... "pensavo che fosse tutto per bloccare gli evasori e taglaire le zampette ai criminali e ai terroristi .. oh, me le sono bevute tutto per tutta la vita" ... si, aspetta e spera che si svegli. 

"Bah .. robba da complottisti. Non son mica normaaaaali quelli"