Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

lunedì 31 agosto 2015

Black: Il mio personale Big Mac Index

Immagine fuorviante: il post e' sulle valute e il loro valore relativo, non su "nutriamo il mondo" ... non ho potuto esimermi

Un altro interessante post di Simon Black, questa volta sul valore del Dollaro USA in relazione alle altre valute mondiali...


St.Angelo: Produzioni aurifere Statunitensi in calo del 10%. Forse sotto quota 200 tonnellate per la prima volta dal 1987

Steve St.Angelo ci rende edotti di come in maggio la produzione USA d'oro (si parla ovviamente di miniere) e' calata del 14% rispetto allo stesso mese delfino scorso. Ma non solo.


Durden: Il vero problema dei rifugiati, in Europa, e' nel futuro (200 milioni nei prossimi 20 anni. CdS dixit)

Parti per donna, fonte: The Economist

se ne sono accorti anche in America che il vero problema dell'immigrazione dall'Africa verso l'Europa non e' che appena iniziato, che quello che abbiamo visioni questi anni e' solo un assaggio .. e pare che lo abbiano fatto leggendo il Corriere (cosa che io non ho mai fatto in vita mia). Chissà, magari un giorno, in un lontano futuro, anche i piddinoidi cominceranno a drizzare le orecchie 


Premium su oro e argento negli States

Negli USA non c'e' l'IVA sull'argento come in quanti tutta l'Europa quindi gli spread spot/fisico sono proprio tutto premium. Clicca sulle immagini per leggerle meglio.


Premium per l'Oro:





Premiums per l'Argento:



Come sempre i premium aumentano più il pezzo e' piccolo e diminuiscono per le barre/lingotti più pesanti. 

Resta notevole la differenza fra oro e argento. 

Per l'oro, per le tipologie di moneta più famose, si parla nei migliori dei casi di un 3-4%

Per l'argento invece si vedono dei 20-30% di premium per le monete più note, un po' meno per i "rounds" (once non ufficiali, da zecche private, senza un valore nominale in qualche valuta fiat stampato sopra) 

I prezzi sono conteggiati escludendo il più possibile le spese di spedizione (free shipping vuol dire spedizione gratis) visto che anche queste possono pesare molto a livello di costo per oncia su ordini piccoli.

Per chi ha pochi soldi da convertire in oro consiglio di non buttarsi sui pezzi più piccoli tipo gli 1/10 d'oncia, ma piuttosto di aspettare di avere abbastanza soldoni da comprarsi almeno un marengo/sterlina o un 1/4 d'oncia visti i premium esosi sui pezzi più piccoli da 1/10 d'oncia o sui grammi sfusi.

I link a questi siti li trovate in basso a destra, nella barra laterale. 

domenica 30 agosto 2015

Video dell'ISIS: Il ritorno del Dinaro d'Oro

Pazzesco 'sto video che hanno pescato i Tylers: si tratta di propaganda dell'IS o ISIS, ma non e' la solita esecuzione in nome di Dio, o "gloriose" immagini di prodi all'assalto, no: si parla di moneta, della storia della moneta dalle origini ad oggi, sino a presentare la monetazione in oro argento e rame del loro regno, califfato, o quel che vorrebbe essere



La prima cosa che mi colpisce e' lo stile hollywoodiano del video, le grafiche, i tagli, le animazioni, non hanno niente da invidiare ai migliori video americani .. ma un branco di pecorari che hanno probabilmente letto solo il Corano in vita loro, con la testa nel medioevo, che pensano di essere la mano di Dio e tanto bifolchi da far saltare in aria siti storici di importanza e bellezza eccezionali come a Palmira (le bestemmie che mollo quando succedono 'ste cose) ... come cavolo fa anche solo ad avere le idee così chiare sulla storia monetaria del mondo? E a realizzare video di questa fattezza? 


ENI: Scoperto giacimento di gas in Egitto "di rilevanza mondiale"


Wow! Ma quale picco di questo, di quello e di 'sta minchia! Vedi qua:

sabato 29 agosto 2015

Durden: La liquidazione di UST da parte dei cinesi equivale ad un QE alla rovescia. Un QE4 e' inevitabile


Appunto qui un paio di post dei Tylers sulla vendita da parte dei cinesi di grandi quantità di bond USA nel tentativo di rallentare il deprezzamento dello Yuan. 

Secondo i Tylers questa mossa avrebbe sostanzialmente l'effetto di un QE alla rovescia, che annullerebbe un 60% dell'ultimo QE a stelle e strisce (!?!). 

Avendo i cinesi 3,6 miliardi di dollari in riserve (UST compresi) potrebbero prossimamente buttarne sul mercato per 1 trilione (o biliardo, insomma, 1000 miliardi di dollari).

Per questo secondo loro un QE4 sara' inevitabile (subito dopo il rialzo dei tassi? Senza un rialzo dei tassi? Ormai dopo più di un anno che ne parlano e parlano di riperdano USA, ecc... non ci perderebbero leggermente la faccia se non se ne facesse proprio nulla?)


Jesse: Recent Trends in the Premium For Silver Coins Versus Spot Silver




La questione dei "premiums" - lo spread fra prezzo spot dei mercati ufficiali e prezzo reale (iva esclusa) - viene sempre ignorata da chi parla di argento ed oro come se quotazioni finanziarie e prezzi reali fossero la stessa cosa. 

Come ricordano su BullionStar durante la crisi del 2008, quando anche i metalli preziosi crollarono letteralmente - si dice per via della ricerca di liquidità da parte di quelli che ne avevano di più o meno finanziario e lo vendettero - gli spread fra quotazioni e prezzi reali arrivarono al 188% (mei cojons!)

McBride: Consigli per prepararsi al crash


Questa sicuramente e' una news falsa .. dai,  non e' possibile che l'ex capo comunicazioni del Ministero del Tesoro inglese e consigliere speciale di Gordon Brown se ne esca twittando di accumulare cash (perché le banche e le carte non funzioneranno), cibo e acqua per un mese e accordarsi con le persone che si ama su un punto d'incontro dove trovarsi per scappare insieme visto che anche le comunicazioni telefoniche potrebbero non funzionare (!?!). 

"Ci siamo andati vicini nel 2008 e questa volta quello che e' in arrivo potrebbe essere 20 volte tanto." (?!)

Platinoidi: La sudafricana Lonmin lavora in perdita a questi prezzi


Il terzo più grosso produttore di platinoidi al mondo, la sudafricana Lonmin, lavora in perdita a questi prezzi


Ryden: Strategia sull'oro

Questa strategia sull'oro e' praticamente la stessa che vi ho mostrato, non ricordo se in un post o in un commento (non so se vi siete accorti che uso 'sto blog come una specie di twitter ma più flessibile e "spazioso") una o due settimane fa e presentata da non ricordo chi, uno che link di rado o che linkavo per la prima volta. Comunque mi pare piuttosto plausibile



leggi tutto da Anna

Durden: Best And Worst Performing Commodities Of 2015

In questo post i Tylers presentano questa grafica sull'andamento (crollo) delle quotazioni in dollari delle commodities, minerarie, energetiche ed alimentari, da inizio anno (YTD) e nell'ultimo trimestre

Clicca sull'immagine se la vuoi leggere

e riprendono alcune interessanti righe scritte da Citybank:

giovedì 27 agosto 2015

Carl Icahn si prende un 8,5% della Freeport-McMoran, compagnia mineraria in difficoltà

By Jesse

Carl Icahn si prende un 8,5% della Freeport-McMoran, compagnia mineraria in difficoltà

Black si compra azioni Shell


Simon Black ci racconta qui che è cresciuto in una famiglia texana assillata dall'arrivare a pagare le bollette .. e che per una volta si compra delle azioni. Qui spiega perchè Shell.

Alla fine anche le compagnie petrolifere sono miners e come i miners sono state bastonate abbondantemente ultimamente. Secondo Simon Shell sarebbe abbastanza solida da non uscire troppo malconcia (o defunta) da questa palude delle quotazioni delle commodities


Il 5 Stelle Fantinati dice ai Ciellini in convegno quello che pensa di loro credo la maggioranza degli italiani


che mito! 

La Cina svaluta volontariamente ... o sta invece solo cercando di rallentare la svalutazione dello Yuan?


Ma che succede con lo Yuan? Credo che molti abbiano pensato e pensino che i cinesi hanno svalutato la propria divisa. Currency Wars, no? 

Beh, pare che invece sia proprio il contrario, le autorità cinesi si starebbero dando da fare come matte per evitare che lo Yuan si svaluti troppo in fretta

E come lo fanno? Buttando sul mercato (magari via Belgio come abbiamo visto in passato) un po' delle loro colossali riserve di dollari, nella forma di UST, Treasuries USA, debito degli Stati Uniti insomma. 

Si parla di più di 100 miliardi di dollari nelle sole ultime settimane. Da un articolo di Bloomberg poi si impara che le autorità cinesi lo starebbero facendo tenendosi in contatto con quelle USA, insomma, non si starebbero muovendo aggressivamente ma "di comune accordo", cercando il "concerto" con la Fed (nello spirito di collaborazione fra banche centrali della potente BIS di Basilea) 


mercoledì 26 agosto 2015

Rogers: Si può avere un mercato rialzista anche con la domanda piatta o addirittura in calo se l'offerta non c'e'


Rame giu' del 30% nell'ultimo anno, Nickel giu' del 40% da inizio anno, Zinco giu' del 20% dopo aver fatto un massimo (!) a maggio, WTI a 38 dollari al barile, quasi un terzo rispetto a un anno fa ... solo il ferro e' risalto di un 20% dai minimi recenti, e si che meta' della produzione mondiale va nella "vaporizzata" Cina ...


Video: The Wall Street Crash of 1929

Jesse consiglia la visione per intero di questo documentario sul Wall Street Crash del 1929, sorry per chi non capisce l'inglese.




Quanto alle martellate sui metalli preziosi di oggi e al frangente storico in cui viviamo:

Gold and silver fell somewhat to the campaign of managing perceptions, which sought to restore confidence in paper, and discourage just about every other alternative.

The dollar managed to rally a bit back up today. A stronger dollar is definitely not in the interests of the US economy, but it does favor the predatory financial class. And since they are 'in the driver's seat' of the markets these days, they bend them to their will as they may.

Forces backing the supremacy of US dollar based paper financial assets and decision making are fighting this trend towards economic and monetary alternatives in the rest of the world with all their power. So we are watching an historic, great drama unfolding.

The rise and decline of Empire are often not discernible to the participants at the time, and often tend to follow their own schedules, seemingly slow and then in great rushes of change that seemingly could not have possibly been foreseen.

And never forget this great truth that in the long timescale of monetary history, gold and silver are almost constants, but purely paper money is just a glimmer, a relative flash in the pan that is here, and then it is gone, with whatever passing regime of the day that may have fathered it.


Simon Black live in Spoleto

Per chi si fosse domandato che faccia ha Simon Black, che ho tradotto diverse volte in passato (sulla dedolarizzazione, sul dollaro di HK, sull'oro, ecc) eccolo qua (a sx) insieme a Tim Price.



Simoncelli ha tradotto oggi un suo post sul senso che ha avere una parte di risparmi in oro (e argento). Avevo tradotto un suo post dall'identico senso mesi fa ma quello di qualche settimana fa che ora appare su Freedonia va bene lo stesso e ne consiglio la lettura a chi si volesse rinfrescare le idee. 

Jesse: Oggi scadenza delle opzioni al Comex, volume soprattutto nell'argento


Come ricordava Jesse ieri oggi e' giorno di scadenza opzioni al Comex e la data e' sensibile soprattutto per l'argento a questo giro


Bloomberg: Il taglio delle produzioni minerarie aurifere non sara' d'aiuto per i prezzi in caduta


Un articolo di Bloomberg ci spiega come "Per la maggior parte dei produttori di materie prime grezze un calo dell'offerta significa prezzi più alti e più profitto. Non per l'oro."

martedì 25 agosto 2015

Durden: Depeg Du Jour, dopo 32 anni potrebbe cadere anche il peg del Dollaro di Hong Kong


U! I Tylers si azzardano a parlare di de-peg col Dollaro USA possibile anche per il Dollaro di Hong Kong oltre che per il Dirham degli Emirati Arabi Uniti (!) 


Tampieri: Kim Irrenzi e le prefiche della democrazia

Meravigliosa Barbara Tampieri. Nella marea di idiozie, ottusità, banalità, falsità con cui ci bombardano dai media mainstream e dalle tv ogni santo giorno (per tacer dei notori effetti che provovocano nelle menti fragili di così tanta gente) è veramente un'oasi di intelligenza e ironia. Vi riporto una parte del suo ultimo post, spassoso per la testa e per l'animo

L'Orizzonte degli Eventi - Kim Irrenzi e le prefiche della democrazia
martedì 25 agosto 2015

(...)

Cominciamo, per rispetto, dalla più anziana, il noto scrittore Umberto Eco e la sua "Bustina di Minerva". 

Eco: Un appello alla stampa responsabile 

Il cruccio di Eco, da qualche mese, è la rete. Non ci dorme la notte. La sua paura è che gli italiani, navigando con i loro spinnaker sui flutti del web, mica capitino in qualche sito pedopornografico, no, ma che incrocino qualche voce autonoma, qualche blog, qualche persona disinteressata e magari con la voglia, ormai sconosciuta ai giornalisti, che hanno ormai raggiunto la pace dei Sensi, di fare informazione. Non sopporta, l'Umberto, che le notizie, le informazioni, possano sfuggire alla manipolazione delle abili mani dell'informazione mainstream, delle Maggioni embedded, delle annunziate dei Fuffington Post e degli abili confezionatori di spin. Non tollera nemmeno che tizio e caio possano dire la propria senza filtri, e per rendere l'idea, cita con aristocratico disdoro l'Hyde Park's Corner, ohibò. Tormentato da queste ambasce, ecco quindi il parto della grande pensata, l'illuminazione del fiammifero Minerva. Che i giornalisti - tanto non hanno certo da fare inchieste o cercare notizie - setaccino la rete alla ricerca delle bufale e le segnalino al pubblico ludibrio. Si occupino di separare il grano dal loglio affinché niuna bufala giunga alle delicate orecchie dei piddini. Non solo:

"Perché non recensire ogni giorno i siti web virtuosi e segnalare quelli che spacciano bufale? Un servizio al pubblico sempre più necessario." 

Come si fa ora ad andare a dire a questo sant'uomo che tutto ciò che auspica è così irrimediabilmente nazista, per non dire stalinista? Chi decide cosa è vero e cosa è falso? Lui? I Plateroti, i Severgnini, gli Zucconi? Il mieloso Mieli o il disinteressato De Benedetti? Il minculpop, ovvero il Vinculpop appaltato al Noto Partito? Non ho parole.

(...)

Per la terza ed ultima segnalazione, largo ai giovani della Junckerjugend, ai tamburini di latta, taratattà-taratattà. 

Michele Ballerin: Perché Bagnai non può capire l'euro. 

La rubrichina in duplex si intitola "European Circus" ed i tenutari sono Michele Ballerin e Simone Vannuccini. 
Leggendo le bio dei due si scopre che Ballerin, tra le tante cose, "vuole l’unità politica dell’Europa, e la vuole adesso". Lui.
Simone Vannuccini, invece, "è un economista dell’innovazione, ricercatore all’Università di Jena, in Germania; ma è anche e soprattutto un federalista europeo". Il che mi ricorda la famosa barzelletta ebraica: "Signor Cohn, lei è nero, ebreo, gay e americano. Cosa ha provato quando si è accorto di essere americano?".
Il curriculum di Ballerin è da perfetto morituro per Maastricht ma entrambi sono esponenti di quella Eurojugend che non esiterà ad imbracciare il fuciletto a tappo fornito dalle sinistre europee per andare a difendere il mercantilismo tedesco. Augurandomi che  l'orso russo, history repeating, li sdrumi.

Di cosa parla l'articolo in questione? Se avrete lo stomaco di leggere il solito cumulo di banalità eurospin (nel senso del discount), giungerete al punto fatale dove vanno sempre a parare: l'unione europea che ci ha dato la pace dopo secoli di guerre. Ed il merito di chi è? Dell'euro, naturalmente, che è giunto per ultimo, quando già iniziavano i primi cedimenti strutturali della baracca. Per i due presuntuosetti, chi osa mettere in dubbio il dogma dell'euro salvifico- e qui ci riallacciamo ad Eco ed alla sua appellessa in favore del controllo da parte dell'élite degli intellettuali embedded dell'informazione - è addirittura antropologicamente incapace di capire, di vedere la luce, e con lui chi osa leggerlo. Anche questo, quanto è fascista ed addirittura eugenetico, ragazzi miei! Cosa proponete per queste vite accademiche indegne di essere vissute: l'eutanasia, l'Aktion T4, l'Ausmerzen? 

"In tutto questo che c’entra Bagnai? Ben poco, in effetti. Se Bagnai non ha capito il senso di questi ultimi settant’anni di vita associata in Europa, non c’è nessuna possibilità per lui di avere una nozione minimamente approssimativa di che cosa è l’euro. E si tratta – attenzione – di un’incapacità strutturale, costitutiva, e anche difficilmente rimediabile, a patto che il nostro non decida di mettersi in pari con uno studio accanito dell’integrazione europea nei suoi molti risvolti, cosa che richiederebbe tempo e un’umiltà di cui pochi, immagino, lo credono capace."

[...] Fino ad allora ammonticchiare grafici e tabelle (fingendo di ignorare che ogni tesi economica ha la sua brava antitesi altrettanto armata di grafici e tabelle) e snocciolare sarcasmi inframmezzati da paragoni con le vicende di questa o quella “area valutaria” senza risparmiarsi qualche incursione nel territorio del complottismo – talvolta a pochi centimetri dal confine che separa la maggioranza di noi dalla fobia per le scie chimiche – non sarà di nessun giovamento né per lui, né per le numerevoli schiere che pendono dai suoi pixel." 

E' la solita appiccicosa superiorità morale della sinistra, ovvero dei maggiordomi che si provano i vestiti dei padroni davanti allo specchio. La spocchia di chi ha imparato, grazie al metodo Spinelli, a sognare lucido contro chi invece, come noi, purtroppo sogna solo quando dorme. Se, al risveglio, vediamo l'UE sempre più invadente ed invasiva e l'euro una moneta aliena ed oltretutto ostile, lo dobbiamo non certo a Minerva, al Roveto Ardente e ai tamburi di latta, ma a chi si ostina a fare informazione nonostante Umberto Eco e le vestali dell'ortodossia eurista. Ai servi sciocchi della manica di lazzaroni che si è messa in testa di distruggere un continente e, en passant, un paio di secoli di civiltà occidentale, inclusi la democrazia e lo stato di diritto.

Dottor Eco, mi sente, ente, ente? Nelle citazioni degli articoli dell'Espresso, compreso il suo, io ravvederei una notevole quantità di stupidaggini. Che faccio, segnalo?

Parafrasando il colonnello Kurtz: "Lammerda... lammerda."


il link al post intero, come sempre, è nel titolo

Franceschini: Gli Statuti della Bank of England


Un post sulla nascita della Bank of England sono anni che penso di farlo e poi ... beccatevi questo post da Scenari Economici per ora. Perché checche' ne dicano a martello alcuni da anni ed anni le banche centrali non sono esattamente statali, anzi, se vai a scavare un po' scopri un sacco di "particolari" estremamente rivelatori sul per chi e percome sono state fondate 100 o 300 anni fa .. banche private o espressione di banche private.


Durden: Il "più bel rally del 2015" si schianta contro il peggior reversal dai tempi del crollo Lehman

Ma bellissimo! I mercati USA crashano di nuovo in chiusura e si rimangiano tutti i guadagni della giornata (erano arrivati oggi a risalire di quasi tutte le perdite di ieri  del "black monday")

Zero Hedge - "Biggest Rally Of 2015" Crashes Into Biggest Reversal Since Lehman
Submitted by Tyler Durden on 08/25/2015



Come quel comunista di Reagan istituì il Plunge Protection Team dopo il crash di borsa del 1987

Il Plunge Protection Team esiste davvero. In questo video di Mike Maloney scopriamo che negli USA è stato creato da quel comunista di Ronaldo Reagan dopo il crash del 1987. Nel video Mike elenca le cariche che lo controllano e i nomi delle persone che attualmente le ricoprono.



Traduzione di "Plunge Protection Team": gruppo adibito a manipolare i mercati a evitare i crolli.


lunedì 24 agosto 2015

Commodites ai minimi dal 1999. Allora pero' c'erano UN MILIARDO E 200 MILIONI DI PERSONE IN MENO su questo pianeta


PANICO! Tutti gli indici USA fermati. Fermato per la prima volta nella storia anche l'SP500

Zero Hedge - Panic!! All Major US Equity Indices Halted
Submitted by Tyler Durden on 08/24/2015



Nasdaq was the first to be halted at 0758ET.

The Dow is now down 850 points from Friday's close and halted...

The S&P 500 Futures is halted for the first time in history.

Hugh Smith: Differenze fra il bear market del 2008 e quello di oggi

Of Two Minds - Why the Bear of 2015 Is Different from the Bear of 2008
By Charles Hugh Smith, aug 23, 2015

It's tempting to see similarities in last week's global stock market mini-crash and the monumental meltdown that almost took down the Global Financial System in 2008-2009. The dizzying drop invites comparison to the last Bear Market that took the S&P 500 from 1,565 in October 2007 to 667 on March 9, 2009.

But this Bear is beginning in circumstances quite different from 2007-08. Let's list a few of the differences:


Durden: Il Bloomberg Commodity Index ai minimi del 21° secolo

Zero Hedge - Bloomberg's Commodity Index Just Hit A 21st Century Low
Submitted by Tyler Durden on 08/23/2015

Dopo che Bloomberg commodity index s'è schinatato ancora nottetempo e dopo 4 anni di fila di crolli, ecco:
  • BLOOMBERG COMMODITY INDEX SLIDES TO LOWEST LEVEL SINCE 1999
Detto in altro modo ai minimi del secolo


Sisi, innalzamento dei tassi a minuti

domenica 23 agosto 2015

Hugh Smith: Assumere la posizione da Crash?


Martenson: Dare un senso a queste improvvise cadute dei mercati

In Venezuela i tovaglioli costano più delle banconote da 2 Bolivar ormai

Le banche centrali stampano a rullo. Una parte di queste mareggiate di denaro finiscono a gonfiare bolle nei paesi sviluppati, in borsa, nell'immobiliare, nei beni di lusso, ecc. Una parte finisce anche in giro per questo mondo globalizzato a gonfiare bolle nei paesi emergenti, spesso produttori di materie prime ... poi ad un certo punto il flusso si inverte e ...


Durden: Perche' tutto questo ha a che fare, alla fine, con la morte del Petrodollaro


Per decenni i proventi della vendita del petrolio da parte di tanti paesi emergenti produttori - in cambio di dollari - e il successivo "riciclo" degli stessi nei mercati finanziari globali sono stati una colonna portante del sistema monetario planetario chiamato appunto del "Petrodollaro" (da quando Nixon ha unilateralmente e "momentaneamente" chiuso lo "sportello dell'oro" nel 1971, di fatto facendo fare un default epocale agli Stati Uniti sulle sue promesse di sostenere con il suo oro il sistema monetario globale deciso a Bretton Woods nel 1944).

Ma questo meccanismo si e' inceppato per la prima volta alla fine dell'anno scorso - come notarono prontamente più volte i Tylers e io tradussi - con un'interruzione dei flussi di petrodollari verso i mercati finanziari, specie quelli denominati appunto in Dollari ... 


sabato 22 agosto 2015

Hamilton: L'errore di considerare il costo di estrazione dell'oro sui 1200 dollari l'oncia



Ecco il colpevole del crollo delle borse mondiali


Aaah! i famoso "fat finger", il ditone sbadato che ha premuto malauguratamente il tasto sell! .. o meglio una sua variante alcolica

Che ne dite, ci siamo? Si parte con un nuovo crollo globale stile 2008?  Ste ultime 2-3 giornatine di crollo di praticamente tutte le borse delle mondo sono state un tantinello fortine rispetto ai classici ritracciamenti, no? Il DOW che si mangia un 1000 punti in una settimana ..

Facciamo un pajo di foto-ricordo

1150 e 15,50 e non troppo di più?



Certo che se la settimana prossima sarà come quella appena chiusa per le borse di tutto il mondo ci sarebbe forse da essere un po' più ottimisti sui metalli preziosi e non stare troppo a preoccuparsi che le risalitine siano giù+ finite ... vediamo che si dice in giro


martedì 18 agosto 2015

Durden: Il rame fa capolino sotto i 5000 USD/ton

 

E Bloomberg dice che una miniera su 5 ora, in giro per il mondo, sta perdendo soldi. Soprattutto in Cina o tagliano la produzione o addirittura dovranno chiudere. 

Stessi martellamenti anche su alluminio, zinco, e nickel (e metalli preziosi ovviamente, argento in particolare martellato pesantemente e ridotto sotto quota 15 USD/oz, oro che invece è stato martellato meno ed è risalito in 1-2 ore sui 1115, platino che resta a ricchiare il culo a quota 1000 e Palladio che non vuole scendere troppo sotto i 600)



Durden: China Stocks Crash, More Than Half Of Market Halted Limit Down; PBOC Loss Of Control Spooks Global Assets

 
Zero Hedge - China Stocks Crash, More Than Half Of Market Halted Limit Down; PBOC Loss Of Control Spooks Global Assets
Submitted by Tyler Durden on 08/18/2015

Siegfried: Look for Value Opportunities and Put Your Capital to Work Selectively in this Market


Intervista piuttosto lunga su The Gold Report con un asset manager svizzero, Florian Siegfried, in cui si parla di compagnie minerarie e soprattutto junior che potrebbero essere soggetto/oggetto di acquisizioni e fusioni. Ecco un estratto su due company quotate a NY:


La ripresa americana in una vignetta


lunedì 17 agosto 2015

Durden: 3° Golmaniano alla guida della Fed

Ne avrete sentito parlare già in tutti i TG e sicuramente nelle settimane prossime sarà tutto un continuo di approfondimenti e dibattiti su questo preoccupante fatto (/sarc): E' appena stato nominato come presidente della Fed di Dallas un ex Goldman Sachs (alla Fed fu data un struttura apparentemente regionale per farla sembrare una cosa più democratica e rappresentrativa degli interi Stati Uniti e non solo dei banchieri di Wall Street, per volontà ed utilità dei quali fu in effetti creata nel 1913). 

Con questo sono ora 3 (su una dozzina) i presidenti della Fed ex (?) Goldman. La cosa ovviamente fa ronzare un po' le orecchie. Ma forse anche no, anzi, sicuramente NON è una notizia.

Ah, fra parentesi, altra NON notizia, ecco un po' degli ultimi goldmaniani al potere in Europa



ma è tutto normale normalissimo normale, roba non degna di essere discussa nei tg/programmi nazionali. Parliamo di cose serie piuttosto, della ricetta del timballo e dell'uso della sacaposh o dell'ultimo delitto di nera. Dopo cosa ha detto il papa cosa ha detto renzi e segno della croce.

Video per il reclutamento nell'esercito cinese

Questo mi sa che fra un po' ve lo faranno vedere anche i media mainstream (solo le parti aggressive, non l'inizio), per abituarci all'idea di come sono cattivi i cinesi (oltre ai russi) e della prossima guerra mondiale aperta.

Engdahl: Breve descrizione delle Bullion Banks

 
Bellissima la descrizione delle bullion bank che da questo ricercatore economico e prof di storia anglo-tedesco, F. William Engdahl, come riportata da SputnikNews: all'interno di un articolo che parla di come Cina e Russia starebbero cercando di costruire un mercato dell'oro non prezzato in Dollari della Fed a Londra e NY ... del resto fra Cina, Russia e Sud Africa hanno una discreta fettona della produzione aurifera mondiale

domenica 16 agosto 2015

Durden: Il milionario Druckenmiller fa il pieno d'oro, si è appena comprato 2.900.000 shares dell'ETF GLD


Sarà perchè l'oro deve crollare ancora e ancora (per poi restare fermo in una palude per decenni) che il famoso investitore miliardario Stanley Druckenmiller ha messo ora ben il 20% dei suoi soldini - circa 300 milioncini di dollari - in shares GLD?


Zibordi: Ecco la Dimostrazione che Si Può Far Sparire il Debito Pubblico



Doc: Carenza di argento all'ingrosso ... CONFERMATA

Il blog Silver Doctors ha preso a vendere metalli da qualche anno (SD Bullion) e sono un po' troppo permabull per i miei gusti, ma proprio essendo venditori forse hanno contatti informati su questo genere di cose e ci dicono che ..

Xinhuanet: Vendite d'oro raddoppiate in Malesia per via della svalutazione del Ringgit


Con quest'ondata (stile tsunami) di svalutazioni di parecchie divise (adattisimo questo termine in un contesto di guerre valutarie globali) di paesi emergenti in quante parti del mondo avere oro invece che carta colorata (o polimeri colorati) sta pagando? 

Quande decine/centinaja di milioni di persone vivono in quei paesi in cui la valuta locale fa questo genere di scherzetti? Pare sempre che tutta 'sta gente non esista quando si legge "con la deflazione possedere oro non ha senso". Si, deflazione .. da noi.

Da noi è praticamente deflazione e pare proprio che questo sarà il destino prossimo di un po' tutto l'occidente "sviluppato", ma altrove invece i flussi dei dollari ed euro e pound e yen stampati (si fa per dire, creati come bit) in anni ed anni di QE e li finiti a creare bolle e cercare yield pare producano effetti contrari ora che fuggono ... Real Brasiliano, Lira turca, Rublo russo e altre valute stanno perdendo valore piuttosto velocemente in questi mesi


venerdì 14 agosto 2015

La Perth Mint rivela sue nuove uscite per il 2016 !

E mentre i bastardi partono per la classica bombardata sui metalli (poco prima delle 17:00 stavolta, su nessuna notizia ovviamente, anzi, dopo la news che la PBoC adesso dichiarerà, pare, un aumento delle sue riserve auree ogni mese invece che ogni 6 anni ..) ecco che la Perth Mint rivela le sue nuove uscite per il 2016







MineWeb: La Cina aumenta le sue riserve auree di un 1,1% a luglio


Non ho trovato la rispettiva news su Bloomberg ma secondo MineWeb i cinesi non avrebbero aspettato altri 6 anni per aggiornare i numeri sulle loro riserve auree: a luglio +1,1% rispetto alle rivelazioni di un aumento del 57% nei 6 anni precedenti (secondo molti un dato farlocco, troppo basso, le riserve cinesi sarebbe ben superiori).

Non capisco perchè questa news non sia in vista su tutti i siti, Tylers in testa.. balla? Eppure Minewb cita espressamente Bloomberg .. ah, no, eccola QUI .. in effetti i Tylers si sono svegliati da poco, i mercati USA aprono alle 15:30 nostrane, fra un'ora e mezza


Telegraph: Europa in crisi. Tutti, da Putin al risparmiatore ordinario, stanno accumulando oro


Nessuno lo vuole, lo dicono i media mainstream quasi all'unisono, la domanda langue e bla bla bla


Long John Silver: I fondamentali dell'Argento

te li do io, i fondamentali dell'argento.
i conti della serva si fanno in 2 secondi.
poi, servono "solo" un po di cittadini che ne hanno pieni i coglioni di sto cazzo di cinematografo.

facciamo anche 1000 milioni di once ag /anno (riciclo incluso) in tutto il mondo
a 15 dollari/oncia fa 15 miliardi di dollari (+iva, conio, dogane cazzi e mazzi facciamo 20 miliardi di dollari)

vuol dire che 100 milioni di persone che si accattano 10 oncie a cranio (spendendo ben 200 dollari ciascuno)
PROSCIUGANO LA PRODUZIONE ANNUA MONDIALE DI ARGENTO

con simpatiche impicazioni su oro, comex, lbma, dollaro, forex e a catena tassi, bond, defaults, fondi pensione e fondi hedge

cazzo, io lo farei (e, nel mio piccolo, fatto da tempo) anche solo per lo sfizio di vedere cosa succede.
per un sussulto di orgoglio nei confronti di ste merde di banchieri-padroni-del-mondo

bah,... aspettando la massa critica necessaria per far scoppiare finalmente un bel casino a sti presuntuosi di finanzieri, colpendoli nell'unico punto debole ove il nostro minuscolo granello di sabbia possa far saltare l'ingranaggio,

auguro a tutti, servi inconsapevoli e cuori liberi
buona navigazione

ai banchieri e loro caste e sottocaste di leccapiedi (servi contenti) non auguro un cazzo.
basteranno la matematica e la fisica a farvi saltare, prima o dopo

certo, se noi del popolo vi si desse una spintarella, magari riesco a vedere il botto prima di essere vecchio rincoglionito o addirittura defunto e tanti saluti

ma non ce l'avete una cazzo di urgenza come ce l'ho io?
non la sentite la vita che si consuma, in anni, decenni! di schiavitu?