Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

giovedì 31 ottobre 2013

Reuters: Premium record in India sull'oro, sino a 120-130 dollari l'oncia sopra spot

Reporting by Siddesh Mayenkar; Editing by Anupama Dwivedi | Wed Oct 30, 2013

Mumbai (Bombay) – I commercianti in oro in India, il più grosso compratore mondiale del metallo, fanno fatica a trovare offerta nell’imminenza del Dhanteras, il più grosso festival in cui di tradizione si compra oro, anche se il premium continua a restare a massimi record.

L’India ha imposto diverse restrizioni agli import d’oro, il più grosso import non-essenziale, nel tentativo di tenere a freno un trade deficit, un bilancio commerciale da record. Gli import d’oro sono caduti a sole 7 tonnellate d’oro a settembre rispetto alle 162 di maggio.

Nonostante i premium record l’oro non si trova e ormai si arriva a conteggiare dei + 120-130 Dollari US per oncia” ha detto Bachhraj Bamalwa, direttore della All India Gems and Jewellery Trade Federation.

La maggior parte della domanda viene soddisfatta con l’oro reciclato o attraverso canali di approvvigionamento non ufficiali o illegali, dicono i trader, i commercianti.

Le vendite sono crollate del 50% … e tutto succede in accordo alle volontà del Governo” ha detto Harshad Ajmera, proprietario dei magazzini JJ Gold House che hanno base a Kolkata.

L’India questa settimana festeggia il Dhanteras, il giorno più significativo per gli acquisti di oro, e questa festività sarà seguita dal Diwali, in cui comprare oro è tradizionalmente di buon auspicio.

Alle 10:43 GMT (Ora di Londra) l’oro con consegna a dicembre era quotato alla Multi Commodity Exchange (MCX) a 30.209 rupie per 10 grammi, il 3% in meno del prezzo spot di 31.160 euro.

L’argento con consegna a dicembre all’MCX era dello 0,66% più alto a 49.770 rupie al kilo.


---------------------------------------------------------------------------------------------
Approfondisci l'investimento in Oro e Argento: assicurati l'esclusivo Special Report scritto da Gennaro Porcelli su DeshGold.com

mercoledì 30 ottobre 2013

Ennesimo NO tapering ed ennesimo crollo dei metalli

Oggi l'oro per la terza volta si è spinto a rosicchiare quota 1350 dollari l'oncia ma anche a sto giro non ce l'ha fatta. Poi arriva la notizia che la FED NON tapera, ancora una volta, (secondo i media mainstream sarebbe per via del tapering che i metalli sono crollati ad aprile nel mezzo di un periodo di debolezza che dura ... da quando è stato annunciato il QE forever, quasi un anno fa ormai!) e che succede? ma ovvio, crollo subitaneo dei metalli preziosi. Logicissimo noh? 


Silver giù di 60 cent nei soliti 5 minutini ...


.. e Gold giù di 20 dollari. 

In effetti non è poi così strano. Ormai sappiamo bene tutti che il mondo va al contrario, che la notizia che la FED stampa a ruota verdoni al ritmo di 85 miliardi al mese e continuerà a farlo non fa che alimentare le bolle, la droga per le Too Bog To Fail, le banche mondiali, le ultra corporations che giocano sui vari indici mondiali coi soldi gratis della FED (da qualche mese anche sul MIB visto che - per ora - le cose pare si siano calmata in Europa.. mah!) 

Insomma, tutto fila, il mondo alla rovescia, più la FED stampa e meno i soldono vanno nelle protezioni classiche contro l'inflazione monetaria, oro e argento, perchè c'è da fare più bei soldi giocando alle slot di Wall Street e di tutto il mondo. Infatti DOW, S&P, Nasdaq.. tutti a registrare massimi storici su massimi storici. Per assurdo ci vorrà la fine del QE (ma quando mai!) per pompare i soldoni grossi sui metalli! 

Cheddire? Approfittiamone finchè dura! L'euro forte poi ci aiuta - almeno questo! - a comprare metalli nobili ancora più a sconto. 

Qualcuno crede davvero che finirà bene tutto st'andazzo planetario di "allegerimenti quantitativi"?! Se ci credete NON comprate metalli con i pochi risparmi che non vi hanno ancora preso. 


---------------------------------------------------------------------------------------------
Approfondisci l'investimento in Oro e Argento: assicurati l'esclusivo Special Report scritto da Gennaro Porcelli su DeshGold.com

Letta: A fine anno i primi segnali di crescita reale per l'Italia ...

ah, ecco... mi pareva infatti .... faccio la foto, a futura memoria, da impilare con le altre degli anni passati


Fonte: Sole24Ore

martedì 29 ottobre 2013

L'angolo di Burghy - Notizie Doganali, Dubai, Monete Busoniche ...

Ok, a grande richiesta di Burghy innauguriamo un post che metterò nella colonna a destra in modo che sia sempre facilmente accessibile dedicato per l'appunto a notizie doganali, Dubai, monete .. monete un po' frufru, non vero e maschio, cazzutissimo bullion insomma, ma le classiche once con scatolina bellina-bellò, spesso kitsch, con CoA, magari colorate e così via. Tipo questa inzomma: 




Come spunto ecco un po' di post vecchi in ordine rigorosamente ad catzum:

Lingotti d'argento a Dubai 

Dogane! Come ottenere l'IVA al 10% su monete numismatiche da fuori UE


Fanelli: Il Gratis che Uccide (e commento di Blondet)

Eccezionale post di Uriel ed eccezionale commento di Blondet. Imperdibile. Quì solo una intro, il resto leggetelo su EffeDiEffe ... su Kein Pfush non è più disponibile, quel dispettosone di Uriel ha rimosso tutto

Kein Pfusch - Il gratis che uccide
Di Uriel Fanelli - ottobre 2013

Forse molti di voi si sono accorti di un atteggiamento allarmato da parte mia. Non tanto per PRISM, quanto per tutte le sue implicazioni. Ho motivo per allarmarmi? Essenzialmente si. Si tratta di dialoghi estemporanei che ho con persone che non sono -grandissimi- manager, ma sono pur sempre dei product owners, gente che manda avanti singoli "prodotti". Per intenderci, "google maps" e' un "prodotto" e dentro Google ha un "product owner", un manager che lo gestisce.

Nella mia posizione, parlo coi product owners di applicativi che usano il nostro plesso per comunicare, circa 370. Cosi', quando ci scappa la cena per il lancio di un prodotto, o di una nuova versione, mi capita di avere dei dialoghi interessanti. E allarmanti.

La settimana scorsa, per dire, parlavo con il product owner di un prodotto che verra' lanciato , che e' un sistema di billing. Si, usare il cellulare come carta di credito e bancomat. E' un progettone grande, con due dozzine di vendor coinvolti, e ancora piu' tenants che vogliono aprire canali di vendita. Hanno circa 60, solo tecnici, per l'integrazione, piu' tutta la parte di progetto, sviluppo, project management. Un progettone da 200 FTE per due anni, nel mondo telco, si nota.

Si parlava, per via del mio lavoro, di forecast di traffico, ovvero di quanti utenti, quanto uso, eccetera. Mi serve per dimensionare il nostro sistema. Il dialogo e' stato circa questo:

Uriel: Allora, avete dei forecast di traffico?

PO: si, sappiamo che, se lanciamo prima di Natale, avremo tot e tot di traffico.

Uriel: beh, e' una bella partenza. Avete idea di come possa sviluppare dopo?

PO: non facciamo piu' proiezioni, come una volta, per via degli Over The Top.

Uriel: cioe'?

PO: prendi per esempio il progetto, quello per cancellare i cellulari rubati o per localizzarli. Quelli che abbiamo fatto insieme a ... Appena Google ha visto che noi ed altri facevamo soldi , hanno fatto la stessa cosa GRATIS. E arriva di default su OGNI android. GRATIS
 
Uriel: ma che senso ha per Google dare gratis qualcosa con cui si fanno soldi?
 
PO: ha il senso di sbatterci fuori dal mercato.
Uriel: ma sbattendo fuori dal mercato i concorrenti non fai cash flow. Non ti entrano soldi. Come finanziano questi progetti?
 
PO: quando google annuncia il suo prodotto, il "mercato" in borsa lo premia sempre con un fiume di soldi. Un fiume senza senso.
Uriel: e quando lo annunciate voi?
 
PO: non ci capiamo. A comprare le azioni di google con qualsiasi scusa buona, anche se annunciano una nuova receptionist bionda nella sede centrale, e' la FED. Stampano soldi e li buttano cosi'. Noi abbiamo solo il normale mercato finanziario.
 
Uriel: ah. Ma cosi' come fate coi nuovi prodotti?
 
PO: non ci saranno nuovi prodotti consumer dopo questo. Noi, e quasi tutte le telco, stiamo uscendo dal mondo del VAS consumer. Questo, per noi, e' l'ultimo.
 
PO2: e non dimenticare che gli americani sono molto interessati a dati sulle transazioni finanziarie. Appena Google fara' il suo prodotto uguale al nostro, il governo gli paghera' uno, due miliardi di dollari all'anno per avere i dati. Potranno offrirlo GRATIS e SENZA alcun costo o commissione.


Adesso ce l'ho chiaro: compagnie come twitter, che hanno ricevuto prestiti da UN MILIARDO DI DOLLARI senza neanche avere un business model, offrono gratis servizi che a chi sta su un mercato normale, ove le cose costano, costano.

Tante telco hanno provato ad introdurre servizi di microblogging, ma nessuna aveva dietro prestiti da UN MILIARDO DI DOLLARI, e quindi non poteva competere.

Andiamo a seconda discussione con PO, questa volta e' una delle tante case automobilistiche che, come da direttiva UE, dovranno installare una microsim in OGNI auto , per chiamate di emergenza e crash reaction. Uriel, come al solito, ha bisogno di una previsione del traffico.

Uriel: allora, che forecast avrete? So che volete entrare nel mercato gia' prima del 2015....
 
PO: vero. Copriremo subito tutti i nuovi modelli, e tra OTA per l'abilitazione e blablabla il nostro traffico sara' tot. Con lo SLA tot. E availability tot.
 
Uriel: fischia. E come cresce fino al 2015?
 
PO: fino al duemilaquindici ci sara' questo rampup, con un ovvio picco quando si trattera' di installare le scatoline sulle auto, come obbligo.
 
Uriel: pero'. Ok. Per curiosita', avete delle simulazioni anche per dopo il 2015?
 
PO: non facciamo piu' questo tipo di simulazioni, cosi' a lungo termine. Non sappiamo nemmeno se ci saremo ancora.
 
Uriel: ok, so benissimo che nessuno prevede il mercato cosi' a lungo. Mi chiedevo solo se aveste almeno a spanne un'idea.
 
PO: no, davvero. Non sappiamo davvero se ci saremo ancora.
 
Uriel: eh? Mi sembra un pochino difficile che qualcuno vi scalzi...
 
PO: per niente. Potrebbero dare le auto gratis.
 
Uriel: eh?
 
PO: hai presente quando compri una stampante? Paghi 20 euro una stampante, e poi loro si rifanno sulle cartucce. Sul materiale di consumo.
 
Uriel: ah. E vogliono farlo con le auto?
 
PO: si. Con quelle elettrica. La sta prendendo contatti con banche, per un finanziamento enorme. Produrra' auto che daranno GRATIS, e si rifaranno sulla batteria e sulle altre parti di consumo , tipo i pneumatici, o altro.
 
Uriel: ma a parte la batteria....
 
PO: mica tanto. Il motore elettrico puo' anche stare dentro la ruota stessa, e allora la ruota andra' mandata in manutenzione: sai, gli urti, l'acqua, lo sfasamento: ogni tanto dovrai fargli manutenzione, se vuoi quattro ruote che girino all'unisono. Anche quelle saranno beni di consumo. Come la batteria.
 
Uriel: e perche' non lo fate anche voi? Avete anche voi le auto elettriche.
 
PO: perche' per dare un'auto gratis a tutti, e recuperare i costi in dieci anni, servirebbero 20-30 miliardi di euro: occorre prima farle, ‘ste auto. Poi col tempo si va a break even. Ma se ci presentiamo a chiedere 30 miliardi di euro a dieci anni, i mercati ci ridono in faccia.
 
Uriel: e a non ridono in faccia?
 
PO: no, perche' loro si presentano a banche che fanno venture capital, che poi producono bond, che poi il governo (la FED) gli compra in contanti, stampando soldi.
 
Uriel: e non c'e' modo di avere soldi qui in Europa, per qualcosa del genere?
 
PO: tra noi, e servirebbero 200 miliardi di euro per fare una cosa simile. Stiamo parlando di una cosa tipo "da domani si regalano auto", capisci? Tutto il mercato cancellato. E poi occorre costruire la filiera e la distribuzione e l'item management delle parti.
 
Uriel: quindi non scherzavate?
 
PO: no, sul serio. Potremmo anche non esserci piu'. Non hai notato un certo calo nello sviluppo di nuovi modelli?


Ora, quando cominciano a farvi dei discorsi del genere, iniziate a chiedervi che diavolo stia succedendo. Perche' se abbiamo 2,4,6,8,10 sappiamo bene che poi seguiranno 12,14,16.... e sappiamo che divergeremo verso infinito.

Ma come diverge un trend simile? Semplice: diverge con la cancellazione di qualsiasi industria europea. QUALSIASI COSA facciate, sinche' la FED stampa soldi, potranno darvela GRATIS.

Maloney: Video sul Fake Silver (and Gold)



Video e articolo interessante che potete vedere sul sito GoldSilver di Maloney. C'è anche una bella prova live col ping test ..


---------------------------------------------------------------------------------------------
Approfondisci l'investimento in Oro e Argento: assicurati l'esclusivo Special Report scritto da Gennaro Porcelli su DeshGold.com

lunedì 28 ottobre 2013

Faber: L'oro sta disegnando i minimi, però ...

Sempre il mitico Faber.. scusate ma mi fa ghignare quest'uomo (oltre a darmi l'idea che sa di che parla). Interessante perchè, volendo, si può immaginare che lasci la finestra aperta a prezzi dei metalli deboli anche per anni..



Faber: "L'oro è in "correction mode" da quando ha fatto il picco nel 2011 a 1921 dollari l'oncia, c'è un'atmosfera generale di ribasso, un sacco di commentatori che alimentano un sentiment negativo, ecc.. ma il fatto è che molte Banche Centrali invece l'oro lo stanno accumulanto, su tutte la Cina che pare che quest'anno avrà comprato metallo giallo al ritmo di 2.600 tonnellate, che è più di tutto l'oro prodotto da miniere globalmente in un anno (beh, forse, ufficialmente anche 2.700-2.800 tonnellate. Er) e i prezzi sono in mezzo ad un processo di stabilimento di un minimo ora e credo che vedremo prezzi più alti in futuro.. penso anche che le gold shares non siano ora terribilmente costose a questo punto

Anche le gold-mining shares non sono costose anche se penso che molte compagnie di esplorazione non ce la faranno, quindi se compri delle compagnie di esplorazione dovresi comprare quelle che hanno già raccolto il capitale o che hanno riserve sufficienti a sopravvivere qualche anno, nel caso che non ci sia un upturning, una risalita delle quotazioni. A questi prezzi dell'oro solo pochi progetti arriveranno a realizzazione"

Prosegue parlando di altro, dice fra l'altro che gli pare che ci siano diverse Telco a buon prezzo in Europa e fa notare che se compri certe azioni del CAC40 non per questo compri roba francese o europea, per esempio se compri Louis Vuitton (non che consigli questa nello specifico) non stai comprando una company francese, in realtà il loro business è essenzialmente in Cina e in tutta l'Asia

Consiglia stocks di agenzie di viaggio cinesi: per decenni il turismo in Asia è stato quasi esclusivamente di nordamericani e europei. Ora invece la fetta più grossa dei turisti è cinese. Crede che proprio il turismo intracontinentale sarà un grosso fattore di sviluppo di tutta l'Indocina ma anche di Thailandia, Malesia, Singapore e anche della provincia dello Yunan in Cina.


---------------------------------------------------------------------------------------------
Approfondisci l'investimento in Oro e Argento: assicurati l'esclusivo Special Report scritto da Gennaro Porcelli su DeshGold.com

domenica 27 ottobre 2013

500 Lire in Asta su Ebay - Vol VIII - 27 Ottobre 2013

Era un po' che mancava un 500 Lire d'argento update. Ho fotografato un po' tutte le aste concluse degli ultimi giorni su Ebay Italia (la ricerca era in Europa ma lotti non se ne vendono a quanto pare, almeno su Ebay). 

Ricordiamo che le L.500 pesano (almeno all'origine, se sono comsumate dalla circolazione saranno mediamente un pelino più leggere) 11 grammi e sono di argento al 83,5%. Quindi ogni moneta è fatta di 9,185 grammi di argento puro e alla quotazione di questo weekend di 526,24 €/Kilo (0,526 €/grammo) varrebbero, al prezzo spot, circa 4,83 euro l'una.

Vediamo che dicono gli screenshot: 


supponendo che entrambe le aste se le sia aggiudicate lo stesso compratore e che il venditore abbia accorpato i lotto senza aumentare il costo della raccomandata, sarebbero 5,26 €/pezzo. Un 9% sopra spot.


La prima fa 5,80 €/pezzo e la seconda 6,00 €/pezzo, rispettivamente un 20% e un 24% sopra spot. Almeno le prime erano tutte caravelle mentre il secondo lotto era per metà composto di "centenario" (per me una delle più brutte monete di sempre, inguardabile, specie rispetto alle bellissime "caravelle". Ma questo è, forse, un altro discorso).


Addirittura 6,11 €/pezzo (almeno sembrano amorevolmente conservate). +27% sopra spot.


Oh! quì sembra interessante... forse troppo! Questi lotti sono andati per 4,52 €/pezzo e 4,64 €/pezzo, addirittura 5-7% sotto spot

Unico neo, io da questo non avrei comprato. Mi sono dato un'occhiata ai suoi feed e sono TUTTI, sino a jeri, per vendite di un ebook suo sul come fare soldi venduto ad 1 centesimo a copia.. mah! sospetto. Segno quì il venditore perchè sono curioso di controllare fra una settimanella se i feed dei compratori arrivano positivi o se si rivelerà un truffatore che ha fatto su 1000-1500 euro così.. per quanto mi riguarda quando un'asta dice nel titolo "AFFARE !!!!!" per me è automatico che al 99,9% è una sola)


.. sempre dallo stesso, un'asta vera però (non un "compralo subito") chiusa a 5,10 €/pezzo. Ma quando mai uno fa aste a prezzo fisso sotto costo rispetto a quello che ci fa con un'asta vera con offerte vere? A-ri-mah!


3 pezzi (ok, uno è un Dante ed uno un Marconi, però..!) a 12,00 €/pezzo. Complimenti per l'affare (al venditore).

Seconda asta a 6,00 €/pezzo


Un pajo di monete singole. Ipotizzando che le abbia prese lo stesso acquirente pagando solo 5 euro di spedizione per tutt'eddue sarebbero lo stesso la bellezza di 6,85 €/pezzo. Ancora complimenti (sempre al venditore, non all'acquirente). 42% sopra spot. 


6,10 €/pezzo per 4 centenario ed una caravella e 6,07 €/pezzo per delle caravelle. se si è preso tutto lo stesso acquirente sono "solo" 5,58 €/pezzo, 15-16% sopra spot. 


5,41 €/pezzo, 12% sopra spot la prima asta e 7,00 €/pezzo per una caravella la seconda (chissà se la prioritaria arriverà)..


Prima asta "compralo subito" a quasi 11,95 €/pezzo.. wow! spero solo per l'acquirente che ne abbia prese più di una sola!

Seconda asta a 4,95 €/pezzo. Forse una delle poche veramente interessanti. 

Terza asta, per 30 pezzi (non se ne vedo più tante di aste così sostanziose come negli ultimi anni, concordate?) chiusa a 5,33 €/pezzo


5,17 €/pezzo e 6,42 €/pezzo, rispettivamente 7% e 33% sopra spot ...


5,70 €/pezzo e 5,37 €/pezzo, rispettivamente 18% e 11% sopra spot ...


6,09 €/pezzo e 5,92 €/pezzo, rispettivamente 26% e 23% sopra spot...  e così via. 

Ovviamente ci saranno alcuni lettori che commenteranno ora "io da mio numisma (top secret) le ho prese e 4 euro l'una solo l'altro giorno!" (oppure in qualche Fiera comprando in bulk, grosse quantità). Non lo nego anche se ripeto "beati voi!", evidentemente io non tampino abbastanza i numisma della mia zona. Comunque vi prego di notare l'ovvio: io quì consto solo i finali d'asta su ebay, senza selezionarli ma solo prendendo le aste concluse negli ultimi giorni. 

Con questo siamo all'ottavo "update" sui prezzi che fanno le 500 Lire Ag su ebay, ormai ho coperto un pajo di anni e i dati possono essere interessanti.

Escludendo le aste per una moneta sola e le aste sospette di cui sopra, quelle da 50-100 pezzi, siamo ancora ad interessanti premium (rispetti a quelli di appena un mesetto dopo il crollo dei metalli del 12-15 aprile scorsi)

Secondo il mio excel ... ecco, ve l'ho sistemato un po' a mo di presentazione: 


come vedete dall'ultima riga saremmo, in queste aste appena viste, sul 14,33% di premium sopra il prezzo spot. Se aggiungo le aste che mi pajono sospette invece si arriva a solo 3 % di premium. Siamo ormai lontani dai premium di metà maggio, un sostanzioso +32,57%, ormai la gente sembra che si sia abituata ai nuovi prezzi, ma siamo anche lontani dai prezzi a sconto sullo spot registrati a gennajo 2012 e dicembre 2012. 

Ecco visualizzati i Premium sulle 500 Lire argento su ebay (evidentemente il premium è la distanza fra il puntino verde dei prezzi medi rilevati alla tal data. Se è sopra la curva dei prezzi è un vero premium, se è sotto è uno sconto sullo spot ufficiale di Londra/NY)



Ovviamente i miei update non hanno la scientificità di una rilevazione ISTAT, tanto per cominciare non sono stati a cadenze regolati e magari il giorni in cui i premium erano più alti si veniva da una settimana o un mese di salite di prezzo spot e il morale, il sentiment come dicono gli anglosassoni era più alto.. prendete voi questi dati come credete. 

sabato 26 ottobre 2013

ZH: La FED confisca la cifra record di 29 mln$ in BitCoin da Silk Road

Da Wiki:

Silk Road era un sito di commercio elettronico che funzionava attraverso i servizi nascosti del software di anonimato Tor. Solo attraverso Tor, infatti, era possibile accedere al sito. Vari prodotti venduti su Silk Road sono classificati come prodotti di contrabbando dalla maggioranza delle giurisdizioni mondiali.

Silk Road è stato definito come "l'Amazon delle droghe".

Il 3 ottobre 2013 Silk Road fu chiuso dall'FBI.

Acquirenti e venditori conducevano tutte le transazioni con i BitCoin, una moneta elettronica che permette una forte riservatezza e discrezione. …


Submitted by Tyler Durden on 10/26/2013

Quando 3 settimane fa l’FBI ha arrestato Ross William Ulbricht – il creatore dell’ormai fu SilkRoad (La Via della Seta, Er), mercato “alternativo” che funzionava solo coi (con le) BitCoin, noto anche come Dread Pirate Roberts, alcuni sono rimasti sorpresi dal fatto che la FED ha sequestrato “solo” 3,6 milioni di dollari equivalenti in BitCoin a Mr. Ulbrecht.

A riprova che creare il primo mercato “libertarian” non soggetto a regole e regolamenti, per non parlare della libertà dalle valute fiat, le valute di carta senza nessun retrostante reale a dargli valore, pagava bene, poco fa i persecutori federali hanno rivelato di aver trovato altri 29 milioni di dollari equivalenti – 144.336 BitCoin per l’esattezza – appartenuti a Mr Dread Pirate.

Secondo Reuters il bottino è stato scoperto sull’hardware di un computer appartenuto ad Ulbricht. La moneta elettronica che avrebbe ora cambiato di mano, le cui tecnologie di encryption a quanto pare lasciano un po’ a desiderare, sono ora sotto sequestro e rimarranno sugli hard disk dell’FBI a tempo indeterminato.

Altri dettagli dalla ABC australiana:

Le autorità hanno detto che la retata rappresenta il più grosso sequestro di BitCoin di sempre.

Il legale di Ulbricht non è stato raggiungibile per venerdì sera (ora locale), ma in precedenza ha detto ai reporter che il suo cliente nega le accuse.

La valuta, che è nata nel 2008, è finita per la prima volta sotto l’occhio delle “forze dell’ordine” a metà 2011, dopo che i media avevano cominciato a riportare il legame fra le BitCoin e Silk Road.

La Procura degli Stati Uniti ha detto che con circa 30.000 BitCoin precedentemente sequestrati gli agenti federali hanno ora in mano più di 33 milioni di dollari equivalenti al cambio BTC/USD attuale.

Ulbricht dovrà apparire in corte entro due settimane per fronteggiare l’accusa di cospirazione per il traffico di narcotici, hackeraggio di computer e cospirazione per il reciclaggio di denaro.

Resta da vedere se il Dread Pirate sarà in grado di pagare la cauzione per uscire di galerain BitCoin.

Resta anche da vedere se alcuni dei più importanti hedge fund/PE tipo Fortress, che recentemente hanno parlato di supporto ai BitCoin, entreranno a riempire lo spazio vuoto lasciato dall’arresto di Ulbricht rendendosi conto dell’enorme potenziale – sia in termini di USD che di BTC – del fornire alle masse quello che davvero è un mercato anonimo.

Per finire, per chi se l’era persa la prima volta, ecco un po’ di ulteriori info sull’identità e sulle motivazioni di Ulbricht:

Who is the Dread Pirate Roberts?

I documenti della Corte descrivono Mr Ulbricht come un 29enne, precedentemente studente di Fisica all’Università del Texas, che si era trasferito all’Università della Pennsylvania fra il 2006 e il 2010.

Fu qui che, secondo il profilo LinkedIn di Mr Ulbricht, come citato dai documenti della Corte, his "'goals' subsequently 'shifted'", i suoi scopi cambiarono.

Scrisse sul social network che voleva “dare alla gente la possibilità di fare esperienza di prima mano di come potrebbe essere vivere in un mondo senza il sistemico uso della forza da parte delle istituzioni e dei governi”.

Le autorità dissero che si introdusse su forum pubblici per pubblicizzare Silk Road come un potenziale mercato per le droghe già nel 2011.

In uno dei suddetti messaggi un user crede che sia stato proprio Mr Ulbricht a dire “Avete visto Silk Road? È una specie di Amazon anonimo.”

Gli investigatori hanno detto che ha usato gli stessi canali mesi dopo per reclutare aiutanti, a partire dalla ricerca di un "IT pro in the Bitcoin community", un professionista delle Information Technologies che ne sapesse della comunità BitCoin.

L’FBI ha detto che Mr Ulbricht apparirà alla Corte Federale di San Francisco il prossimo mercoledì.

E altre notizie dal New York Mag:


Il grosso mercato di droghe della Dark Internet, Silk Road, è stata chiusa dall’FBI l’altra notte e il suo supposto deus ex machina arrestato su un’insieme di colorate accuse dopo circa due anni di operazioni sotto copertura.

Il ventinovenne Ross Ulbricht, a.k.a. "Dread Pirate Roberts," è stato preso su a San Francisco ed accusato di tenere le fila dell’ e-commerce sotterraneo e accusata di riciclaggio di denaro, traffico di narcotici e persino di aver ingaggiato un assassino per far fuori un user del suo sito. In linea col suo essere un nerd e non un Heisenberg ha lasciato un sacco di tracce online.

Secondo le denuncie federali compilate nel Distretto Sud di New York, “Silk Road è emerso com il più sofisticato ed estensivo mercato criminale di internet di oggi” che rendeva possibile a “parecchie migliaia di trafficanti di droghe” di muovere “centinaja di kili di droghe illegali”. Le vendite attraverso il sito totalizzerebbero a 1,2 miliardi di dollari sotto la forma di 9,5 milioni di BitCoin. Circa 3,6 mln della valuta di internet sono state sequestrati.

Ulbricht perè non pare che sia stato molto bravo a coprire le sue tracce visto che allegava il suo nome, la sua foto e la sua e-mail personale agli affari di Silk Road, e il tutto si è risolto in un suo facile arresto.

... l’anno scorso sul suo account Google+, Ulbricht, che è ora accusato di aver facilitato la vendita di droghe per posta, a domanda rispose “nessuno conosce qualcuno che lavora per UPS, FedEx o DHL?”

... su YouTube Ulbricht ("ohyeaross") ha segnato con “like” clips di Ron Paul come anche clips chiamati "The Market for Security" o "How to Get Away With Stealing" (su Ron Paul, Ulbricht ha una volta detto sul suo Penn State Univeristy paper, "There's a lot to learn from him and his message of what it means to be a U.S. citizen and what it means to be a free individual.", c’è un sacco da imparare da lui e sul suo messaggio sul che significa essere cittadino degli Stati Uniti e che significa essere una persona libera). Più di recente seguiva il Vice channel.

---

.. e la quotazione dei BTC si infiamma e sale sino a quota 210 dollari (dai minimi sugli 80 dollari di quest'estate e dai 20 dollari di un anno fa!), anche, non ricordo ora dove l'ho letto, sulla scia di acquisti cinesi dove pare che BTC sia da poco diventato l'ultimo grido (qualsiasi cosa contro l'inflazione! Appartamenti in megalopoli deserte, oro e argento...)

cambio BitCoin - Dollaro della FED nell'ultimo anno 


---------------------------------------------------------------------------------------------
Approfondisci l'investimento in Oro e Argento: assicurati l'esclusivo Special Report scritto da Gennaro Porcelli su DeshGold.com

Zibordi: Non c'è mai stata tanta ricchezza come adesso (e tanto debito)

Zibordi affronta il tema dei temi, il grande quadro di quello che davvero sta succedendo nel mondo da qualche decennio (guarda un po', i suoi grafici partono del 1970 e cioè proprio da quando Nixon fece cadere il sistema di Bretton Woods a ferragosto del 1971, il sistema che legava il dollaro a cambio fisso con una certa quantità di oro, era circa 1 dollaro = 1 grammo d'oro visto che mi pare il cambio fisso fosse sui 35 dollari per un'oncia troy da 31,103 grammi)

Quello che resta vago da questo articolo è se il buon Zib crede che il sistema potrebbe continuare virtualmente in eterno ("il default non è inevitabile, perchè le banche centrali creano moneta se vogliono...") oppure no ("crea un enorme ricchezza, sulla carta, cioè fino a quando gli immobili, le azioni e le obbligazioni non crollino"). Credo che anche Zibò abbia una discreta scorticina d'oro .. quanto grande questa sia rispetto al totale dei suoi asset potrebbe forse darci l'idea di da che parte pende la bilanca secondo il venerabile maestro :D
 

Di Giovanni Zibordi - 25 Ottobre 2013

Intervista sul blog di Grillo al prof. Bruno Amoroso, che insegna a Copenaghen ed ha scritto due o tre libri piuttosto radicali ("Figli di Troika - Piero Ricca intervista il prof. Bruno Amoroso")

L'impostazione è condivisibile, ma sottovaluta un fatto eclatante e cioè che la ricchezza finanziaria e' aumentata di circa 30.000 miliardi nel mondo anche durante "la crisi", nonostante la caduta di diverse borse (europee e cinesi) e degli immobili in molti paesi

Cioè Amoroso non vede che per effetto del rialzo continuo di tutte le obbligazioni (che si è interrotto solo da qualche mese, ma che continua per i BTP e i bonds del sud-europa e irlanda), delle borse e anche degli immobili (in Canada, Australia, USA, Germania, Inghilterra) non c'è mai stata tanta ricchezza come adesso nel mondo

Credit Suisse calcola che dal 2000 (quindi un anno in cui le borse erano a livelli alti) la ricchezza finanziaria totale nel mondo è aumentata del 61% ed è arrivata a 315.000 miliardi (quattro volte il PIL mondiale)

Anche in Italia, chi avesse tenuto tutti i suoi risparmi in BTP dopo la crisi di Lehman negli ultimi cinque anni avrebbe goduto di un rendimento reale (al netto dell'inflazione) del 3% in media per cui avrebbe aumentato la propria ricchezza reale (se reinvestiva le cedole) del +20% alla faccia della crisi. Nel 2011 avrebbe avuto uno spavento perchè erano crollati del -30%, ma se li vende ora ha guadagnato un 20% in termini reali in cinque anni

Facciamo l'esempio più clamoroso, la borsa spagnola è risalita del 100% circa dal minimo (ETF in dollari della Spagna, Ishares Msci Spain) da quando c'è stata la crisi dei bonds del sud-europa del 2011 anche se l'economia spagnola continua ad affondare. I suoi bonds sono sui massimi e la sua borsa è raddoppiata in due anni anche se le imprese spagnole in aggregato sono le più indebitate del mondo e il loro indebitamento è salito ancora dal 2007. Per effetto però effetto dei tassi di interesse bassi e delle garanzie della BCE di Draghi il loro valore sale... Le società medio-piccole italiane dello "Star" sono salite di un 50% dalla crisi del 2011 anche se il loro indebitamento aggregato è aumentato molto e le rende sempre più fragili

L'aumento continuo e sistematico del Credito spinto dalle politiche di "Alleggerimento Quantitativo" e di tassi di interesse zero produce un continuo rialzo degli asset finanziari ed immobiliari nel mondo e crea un enorme ricchezza, sulla carta, cioè fino a quando gli immobili, le azioni e le obbligazioni non crollino

Sono circa 30 anni che gli asset finanziari e immobiliari crescono ad un ritmo triplo del reddito e del PIL e ancora il meccanismo non si è inceppato

Questa è la differenza con gli anni '30 e questo rende il sistema attuale molto forte. Oggi tutte le banche centrali e i ministri delle finanze (e in pratica tutti i governi occidentali) agiscono di concerto e le Banche Centrali, che sono la forza dominante perchè controllano indirettamente la creazione di moneta, e a differenza degli anni '30 hanno ben chiaro che devono gonfiare il credito e gli asset finanziari.
Questo impedisce la crisi bancaria di cui parla Amoroso e pacifica la popolazione, perchè la fascia alta si arricchisce. Il resto dei lavoratori e molti che lavorano in proprio qui in occidente invece viene spremuto da tasse e interessi, però non sa dove appigliarsi perchè in apparenza l'economia, le banche e i mercati funzionano

Amoroso parla come se l'"Alleggerimento Quantitativo" e il rialzo continuo dei mercati finanziari e anche degli immobili (dalla Cina all'Inghilterra alla Germania) non esistesse. Parla di "rapina colossale" e "default" inevitabile, ma non è un quadro esatto di quello che succede, molta gente non è mai stata così ricca. Per chi aveva ricchezza investita di qualche genere, in immobili o asset finanziari di qualunque genere, con poche eccezioni come l'Italia (e non per chi avesse avuto tutto investito in bonds) le cose sono andate bene anche dopo la crisi del 2008. E il default non è inevitabile, perchè le banche centrali creano moneta se vogliono...

Come si vede però dai grafici che ho calcolato usando i dati del sito della FED c'è una rincorsa continua tra il Credito e la Ricchezza: nel 2008 in America il Credito era arrivato ad essere pari alla ricchezza e poi di nuovo grazie a 4mila miliardi di liquidità della FED questa è risalita di 20mila miliardi


Se però guardi il secondo grafico vedi che dal 1980 il loro rapporto cala di continuo cioè il Credito sta per raggiungere la Ricchezza. Dato che il Credito è ovviamente anche un Debito per qualcuno, dietro la continua salita della ricchezza c'è un continuo aumento del debito, più o meno allo stesso ritmo. Per cui gran parte di questa ricchezza è fittizia, ha dietro solo del credito


In sintesi, il Credito (alias il Debito) e la Ricchezza (fittizia, oso commentare Zib. Er) continuano a salire ad un ritmo doppio o triplo del Reddito o PIL (la gente e l'economia reale. Er) da 30 anni, nel 2008 il credito e il debito avevano raggiunto la ricchezza il sistema stava per saltare, ora hanno spinto di nuovo su la ricchezza di più, ma hanno anche spinto su il credito... e intanto il reddito prodotto continua a crescere sempre molto di meno...

---

Questo post di GZ mi ha fatto venire in mente questa intervista a Mark Faber di qualche giorno fa, vista su Zero Hedge



Faber: "Dicevi prima che non c'è infalzione. L'inflazione può essere nei prezzi al consumo, può essere nelle commodities, può essere nei salari... ma può anche essere negli asset, e siamo nel bel mezzo di una gigantesca bolla degli asset in giro per il mondo, coi prezzi del real estate (immobiliare) in salita un po' ovunque .. non nego che in certi posti, negli Stati Uniti i prezzi siano generamente caduti dai massimi del 2007 anche se poi c'è stata una risalita.. l'high end è a livelli record, l'immobiliare di lusso a Mayfair a Londra, a Hong Kong, a Singapore e così via.. e abbiamo alta inflazione overseas (per esempio in Asia, overseas per gli statunitensi vuol dire di la dagli oceani Pacifico e Atlantico. Er) ... quindi quello che penso è che un giorno questa inflazione degli asset porterà ad un collasso deflazionario, in un modo o nell'altro. Non sappiamo ancora cosa lo causerà ..." e continua parlando di come nonostante tutti i soldi che la FED ha stampato in certe parti degli States i prezzi delle case sono crollati del 50% e come il petrolio secondo lui sta scendendo ora di prezzo perchè sostanzialemente l'economia reale non ci sta dietro a questa bolla finanziaria sempre più pompata


venerdì 25 ottobre 2013

Top DHS checkpoint refusals

"salve, dove sta andando?"
"beh, sono fatti miei"
"senta, le dispiacerebbe accostare la, per favore?"
"No, grazie"
"accosti"
"no, grazie, preferisco andare per i fatti miei"