Argento Fisico

Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

martedì 17 gennaio 2017

St.Angelo: Produzioni auree mondiali negli ultimi 5 secoli

Va beh, famo un postino sui metalli se no si arrabbiano :D

Da Steve St.Angelo:


SRSRocco Report - The U.S. Empire Would Have Collapsed Decades Ago If It Didn’t Abandon The Gold Standard


Abbastanza impressionante, vero? E' una grafica che - per i piu' angloanalfabeti - mostra quanto oro e' stato estratto nel secolo lungo del petrolio a buon prezzo rispetto a tutta (quasi) la storia umana precedente (direi che le produzioni minerarie ai tempi dell'impero romano - quando la popolazione di tutto il pianeta Terra era probabilmente meno degli abitanti attuali della sola Nigeria - o nella Cina del primo impero saranno state probabilmente negli ordini di grandezza di quelle del '500 o del '600). 

Vedete come nella storia umana - che e' in se solo un blink of an eye, un battito di ciglia rispetto alla storia della Terra - le risorse, in questo caso l'oro, sono state estratte nel XX a loro volta come un blink of eye di un blink of an eye? .. e a meno di miracoli energetici nel futuro (veri, non panzane per allocchi tipo 'o miraaaacolo d'o shale .. fusione nucleare?) i secoli dopo il XXI torneranno a produzioni simili - se non inferiori visto che ormai, e con l'energia facile, siamo arrivati a sfruttare ore grades sotto il grammo/tonnellata e magari a km di profondita' - a quelle dei secoli precedenti al XX.


lunedì 16 gennaio 2017

D'Addabbo: L’impero atlantico della menzogna, un esercito di professionisti mercenari dell’informazione

Mammamia! Poi ti dicono che "te le bevi". Noi, "i complottisti".... tz! che cosa tragicomica gente, che cosa tragicomica. Ci vorrei fare 100 post su quanto sono invece loro ad essere naif (diciamo cosi', via, in una botta di gentilezza estrema). Ogni santo giorno se impari a girare i siti e i tweettatori giusti ne impari tante che quando poi ti capita di vedere un tg ti viene da bestemmiare o da cambiare di corsa canale per evitare, appunto, di farsi un fegato cosi'. Sono talmente tanti i casi che andrebbero raccontati su come i nostri media di massa nella migliore delle ipotesi travisano e manipolano la realta', magari anche semplicemente "dimenticandosi" di dire certe cose, gliassando, o nelle peggiori spacciano vere e proprie panzane .. davvero mi scendono gli scroti quando sento robe tipo:



Anna (alla fine): "E poi no, i media italiani hanno tante cose che non vanno ma tra queste in genere non rientra lo psyop". 

Dico .. ma come si fa ad avere tanta cieca fede? E si che Anna Ryden, per esempio, e' una persona sicuramente intelligente e informata, molto piu' del piddino/piddinoide italiano. Eppure, niente, fede. Da noi tutto bene. In tutto il mondo i media sono propaganda, ma da noi invece .. il paradiso della democrazia, del pluralismo e dell'onesta' intellettuale. LOL. 

Gia' l'improbabile narrazione ufficiale dei Media di Massa sul 9/11 - americana come italiana - da sola basterebbe a gridare al delirio di queste persone, questi "normalisti".. ma poi, appunto, e' un continuo di manipolazioni piu' o meno pesanti. 

Ultimamente ci sarebbe da scrivere un mezzo libro anche solo sulla smaccata propaganda sulla Siria, e poi sui russi e Putin dietro ai leaks di Wikileaks sul DNC - incredibile, pazzesco, come i nostri media sono riusciti a parlare sol del nulla, la presunta e mai provata colpevolezza dei russi, tacendo sistematicamente l'oggetto dei leaks e cioe' come, per esempio, il Partito Democratico USA ha scientemente fatto le scarpe a Bernie Sanders. Hanno martellato per settimane con un indimostrato "Ha Stato Putin" e non hanno fatto sostanzialmente un fiato sul contenuto dei leaks - .. e via snocciolando. 

Per dire, eccone qua una di jeri:


Marcello D'Addabbo - L’impero atlantico della menzogna, un esercito di professionisti mercenari dell’informazione
In Germania il caso Ulfkotte è ormai esploso in tutta la sua enormità. Nei talk show risuonano le parole del corrispondente esteri del più prestigioso quotidiano tedesco, “Frankfurter Allgemeine Zeitung” «per diciassette anni sono stato pagato dalla CIA, io e altri centinaia abbiamo lavorato per favorire la Casa Bianca». 
Questo è l’inquietante quadro descritto nel libro che Udo Ulfkotte ha da poco pubblicato in patria dal titolo eloquente: Giornalisti comprati. Il libro descrive il controllo dei media tedeschi, e occidentali in genere, attraverso una fitta rete di corruzione e di pressioni esercitate da parte degli americani mediante apparati di intelligence, ambasciate Usa, fondazioni, lobby e istituzioni atlantiste (sono citate tra le tante il Fondo Marshall, l’Atlantic Bridge e l’Istituto Aspen). Il fine di tale incessante attivismo operato nelle retrovie dei mass media, secondo le rivelazioni dell’autore, è quello di costruire una interpretazione degli accadimenti internazionali sempre unilaterale e compiacente verso Washington. 
Si racconta di programmi specifici per i giornalisti, disposti dalle ambasciate statunitensi in Germania e in Italia, nei quali è previsto un compenso che arriverebbe alla cifra di ventimila euro per scrivere articoli filostatunitensi. Ma non si tratta solo di dazioni in denaro, c’è l’altro mezzo di pressione, quello che solletica di più il narcisismo da cui i giornalisti sono maggiormente affetti, ovvero le gratifiche in campo professionale: premi, collaborazioni, incarichi, convegni nei mitologici e prestigiosi campus universitari americani, viaggi pagati, riconoscimenti pubblici di ogni genere, insomma una tentazione irresistibile. Il volto seducente del potere, cemento a presa rapida per costruire la casa sicura della narrazione mediatica ufficiale con l’aiuto di un esercito di professionisti mercenari dell’informazione a completa disposizione.
(...) Memorabile il racconto degli incontri sul lago di Garda tra questi mercenari della penna tedeschi ed italiani, radunati nella villa che fu la residenza del cancelliere tedesco Adenauer e gli agenti della CIA pronti a trasportarli su un battello diretto a Bellagio dove sono attesi dai membri della Fondazione Rockfeller.

Che poi, una volta almeno, mi pare, era solo buon senso arrivarci da soli.. o no? Credete che i nostri nonni non fossero ben coscienti di come avevamo perso la guerra ed eravamo diventati colonia USA? Solo che ovvio che i media fossero (e SIANO) venduti. Ma non per loro, i "progressisti", i "democratici", gli "illuminati". Mah.

Ma senti quest'altra, non la conoscevo ed e' interessantissima (Mieli figlio non mi pare che abbia denunciato nessuno per diffusione di falsita' quindi riporto la parte dedicata a suo padre e lui) e visto che Anna parlava di Italia...


(...) Potremmo ricordare di sfuggita Arrigo Levi e Renato Mieli, (papà di Paolo ex direttore del “Corriere”) tornati in Italia nel 1945 sugli automezzi dei “liberatori” americani a insegnarci la democrazia. Venuto tra noi in uniforme USA, con i gradi di ufficiale, nei primi mesi di occupazione, Renato Mieli era un «capitano Smith» (o qualcosa del genere) a cui i giornalisti italiani dovevano rivolgersi per ottenere l’autorizzazione a lavorare e ad aprire giornali, insomma il responsabile dell’ epurazione morbida del giornalismo per conto degli Alleati. 
Allora, parlava esclusivamente inglese. Subito dopo, fondò…l’ANSA. 
Ancora qualche mese e molti di quei giornalisti che avevano chiesto l’autorizzazione a scrivere al capitano Smith si stupirono poi di ritrovarlo, sotto il nome di Renato Mieli, come direttore de “L’Unità”. 
L’organo del PCI diretto da un ufficiale americano? 
Evidentemente l’OSS (futura CIA) aveva deciso che occorreva loro un controllore dentro quel partito. Cosa ancora più significativa, durante la guerra Mieli-padre aveva fatto parte dello staff anglo-americano del“Psychological Warfare Branch” (traducibile come “Divisione per la guerra psicologica”) che fu un organismo del governo militare anglo-americano incaricato della gestione dei mezzi di comunicazione (e perciò della propaganda) italiani: stampa, radio e cinema. Fu attivo nel periodo tra il 10 luglio 1943 (sbarco alleato in Sicilia) e il 31 dicembre 1945.  Ma per anni in Italia di questi episodi non si è voluto o potuto parlare. (...)  

Ma va tutto bene... occhio a non farvi infinocchiare dallo psyop - che poi e' sempre la banale propaganda, appena un pelo meno smaccata e dichiarata e piu' furbetta - di Putin, eh! Ocio! Sempre vigili, mi raccomando! /sarc


Come ha detto efficacemente lo scrittore Andrea Camilleri: «È grazie al sistema politico-economico instauratosi nel dopoguerra, con un notevole incremento a partire dagli anni ’70, che le nostre generazioni vengono ‘bombardate’ da ‘armi di convinzione di massa’, che similmente a quelle di distruzione di massa, non hanno portato libertà e democrazia, bensì assoggettamento mercantile ed ampliamento dell’impero della mente anglo-americano nel nostro Paese».

PS: per le menti bipolari, bianco O nero: Non credo che Putin sia un eroe e mi sta bene che stia a casa sua. A me potrebbe anche andare benissimo essere provincia dell'impero USA (anche no ma va beh) ma quello che mi fa strippare e come masse intere di persone si fanno menare per il naso dalla "normalita", al punto che sono loro a dare a me, a noi, dei "complottisti". Ma per favore, fatevi una TAC al cervello :D

PPS: Udo Ulfkotte e' appena morto. Aveva solo 56 anni.


Blondet & Friends - Udo Ulfkotte è morto. A 56 anni. Aveva rivelato che giornalisti sono “comprati” dalla Cia. I colleghi esultano.


PPPS: Leggetevi la biografia del simpatico (dico davvero!) Paolo Mieli. Simpatico, intelligente, amabile .. ma da questo a eroe della sinistra, ehm, ehm forse ... che ridere, come Gentiloni, come la Dandini, come la Berlinguer, anche lui non poteva restare solo un borghese .. alla fine ha sposato una Visconti :o. 
No, ma e' bellissimo questo universo italico dei "numi tutelai della sinistra italiana" :O

PPPPS: Va tutto bene, scherzavo, fidatevi pure ciecamente di Bianca, Giovanna, Lilli, Enrico, Maurizio, della TV e dei giornali italiani, sono liberi ed obiettivi! ... era uno scherzo, scherzavo, va tutto bene : ) ... continuate a dormire pure tranquilli ... 

BTC: previsioni assortite

Un po' di visioni sul BTC (Bitcoin) dopo il ritorno sopra quota 1000 usd (!) e il seguente crollo. Armstrong (che ricorda anche QUI come nell'iperinflazione che pose fine alla Germania di Weimar si salvo' chi aveva oro, immobili e blue chips - azioni di grosse compagnie):

The higher the price, the more likely government will look at Bitcoin. It is a very sharp doubled-edge sword. We have to be concerned that the governments simply do not declare Bitcoin illegal and all guilty of money-laundering. Then it could become worthless overnight. The whole reason for Bitcoin is the distrust of government. Why would you trust them to also turn a blind-eye to Bitcoin?

Piu' il prezzo sale piu; sara' ovvio che i governi cominceranno a guardare ai BTC.  Bastera' che li dichiarino illegali e chi ne ha colpevole di reciclaggio di denaro sporco e paf, fine. 

La sola ragione per cui il BTC ha successo e' la poca fiducia nel governo (beh, nella fattispecie mi pare ormai i Bitcoin siano tutt'una questione cinese per portare capitali fuori dalla Cina. Er). Perche' dovresti avere fiducia che i governi staranno zitti e buoni sui BTC?

Bassi si unisce QUI al suo amico Ballai (alla cinese :D) che sui BTC pare aver puntato tutto e di piu' da qualche mese e ne celebra la potenzialita' e bla bla bla, il tutto ovviamente fra un insulto agli italioni e uno agli italopitechi .. ma comunque si para (doverosamente) il culo avvisando ad un certo punto che e' una cosuccia rischiosetta:

(...) Poi...è chiaro che il Bitcoin è una rivoluzione ancora potenziale e tutta da giocarsi.. che potrebbe subire duri colpi e non farcela a sfondare...

A me pare che siamo gia' abbastanza sul cotto a puntino quanto a BTC ma chissa' (a proposito, alla fine ho venduto a 770 euro/BTC qualche gg fa su LocalBTC con ricarica su postepay. ho dovuto aprire un wallet presso di loro e trasferire dal mio wallet (che non avevo!?) a quello e poi vendere cliccando un annuncio .. poi arrivera' a 10.000? Vabbe'. Intanto ci ho fatto un 2-3x)

Ah, QUI ancora Armstrong che segnala come sono stati bloccati i prestiti che alcuni exchange cinesi rilasciavano e che conferma che ci sono pochi dubbi sul fatto che il governo ci mettera' mano:

(...) Bitcoin is not being shut down, but there is concern that the capital flight must be stopped. BTCC is the only exchange to explain the changes in a message posted to its website: “BTCC will [suspend loans and borrowing services] from 12th January, 2017.”

Effectively, loan-based trading services were no longer available using bitcoin. The news spread quickly about the changes on social media. Margin trading services had always been in the grey area given the longstanding lack of legal clarity that allowed the exchanged to blossom. The additional liquidity for bitcoin that came from China will begin to decline. There is little doubt that the Chinese bitcoin market will see a new engagement with regulators moving forward.


Uno che pare crederci ancora invece e' il buon Charles Hugh Smith.. vi segalo giusto il titolo di uno dei suoi ultimi post, credo che basti ;D :

Of two minds - The Path to $10,000 Bitcoin

Il ragionamento e' sempre quello: quando arrivera' il prossimo crollo epocale dove scapperanno i trilioni di dollari che ora sono in azionario, real estate, cash, BONS e speculazioni varie? BTC, come oro e ancor piu' argento, sono mercatini ridicoli per dimensioni, capitalizzazione, rispetto alla massa di denaro che gira introno al mondo in cerca di un buon tasso ... o di salvezza! 

Ah! Ecco anche un post dei Tylers sol pazzo pazzo mondo dei traders cinesi su BTC (titolo: "La prossima bomba a tempo cinese". Ehm):

Zero Hedge - "China's Next Time Bomb" - A Look Inside The Insane World Of China's Bitcoin Traders

domenica 15 gennaio 2017

Armstrong: C'e' un precedente storico all'Euro e all'UE anche nell'Atene di Pericle e nella sua Tetradracma della civetta

Uno dei tanti bei post di Armstrong sulla storia monetaria antica. Discutibili finche' vuoi ma spesso illuminanti.

Armstrong Economics - The EU Precedent also Lies in the Athenian Empire

In pratica Martin identifica nella Atene di Pericle, della Lega e della Tetradracma della civetta (la moneta che vedete accanto al titolo del mio blog :D) un esempio storico di precedente dell'Euro. E come allora crollo' lo standard della Tetradracma d'argento oggi crollera' l'Euro. Googlettradotto:

La storia si ripete, perché le emozioni umane e le passioni dell'umanità non cambiano mai. Senza entrare in tutti i numerosi tentativi di cercare di creare norme, che in realtà era l'idea principale dietro l'euro per combinare le valute europee di competere con il dollaro, passiamo alla Grecia, che è stato il primo stato a rompere nella zona euro .

L'antico ateniese decreto coniatura creato una moneta unica come l'euro uniformare la valuta tra tutte le città-stato che sono stati alleati con Atene. Tra gli anni 450 e 447 aC, l'uso della moneta d'argento di Atene ed i pesi e le misure ateniesi è stata resa obbligatoria in tutti gli stati alleati dell'Impero Ateniese. Questo ha stabilito il gufo di Atene come la valuta al momento rende l'antica equivalente del dollaro USA da un lato e ha imposto una moneta unica come l'euro. Sezione XII del decreto legge:

"E se qualcuno propone o mette a votare preoccupante [queste cose che è possibile] utilizzare monete straniere o mettere fuori un prestito, lo lasciò immediatamente trascinati prima del Eleven. L'Undici lui dovrebbe punire con la morte, ma se contesta la sua colpa, lasciare che lo portano davanti a un tribunale dicasteric ".

Il gufo ateniese è diventato la moneta mondo che è stato imitato anche in India. Non che queste imitazioni contraffatte, in quanto la riduzione del contenuto di metalli. Al contrario, le imitazioni erano semplicemente create perché i gufi ateniesi portato un premio sul contenuto d'argento simile al dollaro statunitense nelle economie periferiche oggi come molti Peg loro valuta al dollaro USA come Hong Kong o in Arabia Saudita.



Il risentimento di questo decreto ateniese che ha fatto la Atene Gufi la "valuta di riserva" del mondo antico, ha contribuito alla guerra del Peloponneso (431-404 aC) combattuta da Atene e il suo impero posizionato contro il Peloponneso Lega guidata da Sparta. Atene aveva la supremazia navale, ma alla fine, cade Sparta. Oggi, abbiamo il risentimento nei confronti del dollaro è la valuta di riserva provenienti dalla Cina e dalla Russia. Ma ciò che sostenuto l'ateniese Gufi al punto che portavano un premio sul loro contenuto di metallo era il fatto che Atene era la capitale finanziaria del mondo grazie alla sua posizione dominante nel commercio. Anche assicurazione di trasporto è emerso ad Atene con bancario.
L'Impero ateniese è emersa dopo la sconfitta dei persiani tanto quanto i governi ora condividere informazioni e caccia le persone per l'altro sotto le affermazioni di terrorismo. La Lega di Delo fu fondata nel 477 aC come associazione di città-stato greche sotto la guida di Atene allo scopo di continuare la difesa contro l'impero persiano dopo la fine della seconda invasione persiana della Grecia. Il nome deriva dal suo luogo d'incontro originale, che era l'isola di Delos dove si trovava l'antica banca centrale. Pericle la sposto' ad Atene nel 454 aC. Questo era simile al disegno dell'Unione Europea.

Atene utilizzo' la marina della Lega per promuovere il suo commercio tanto quanto la Germania ha fatto per eliminare il rischio di cambio per i suoi esportatori. Questo conflitto di interessi porto' spesso a tensioni tra Atene e i membri meno potenti della Lega e questo creo' tensioni sulla moneta unica creata dal decreto di coniazione ateniese. Nel 431 aC il controllo autoritario di Atene porto' allo scoppio della guerra del Peloponneso, che porto' alla fine della Lega nel 404 aC, sotto la direzione di Lisandro, il comandante spartano che aveva sconfitto Atene.
 

Il tentativo autoritario di governare l'Europa dalla UE sta portando allo stesso interruzioni nel commercio. La Troika di non eletti somiglia agli antichi tiranni di Atene, che furono abbattuti e sostituiti con la democrazia. 
Sud Europa non ha beneficiato della moneta unica non più di quanto le varie città-stato, tra la lega di Delo. 
La moneta unica ha beneficiato i produttori del nord in Europa, a scapito dei meno industriali Stati membri meridionali europei. 
L'incapacità di consolidare i debiti di tutti i membri dell'UE appesantito le loro economie causando loro debiti passati per essere convertiti in euro che poi raddoppiato in valore reale. 
Nessuno capire questo problema molto di base negli ambienti politici. E' come parlare e dei cerebralmente morti!
---

Altri post recenti e non di Armstrong che vi segnalo:


Currency v Language

su come le valute si identificano con una data lingua .. ragione ulteriore per cui l'euro crollera' e per cui la California fra qualche decennio probabilmente si separera' dagli altri states, dice Martin, una volta che (fra l'altro) lo spagnolo sia diventato la sua lingua principale.


Financial Panic of 33AD

sul panico del 33 dopo Cristo, come nacque, come si propago' nell'impero sino a Roma e come fu affrontato dall'imperatore Tiberio.


sabato 14 gennaio 2017

Black: Copper is the new oil


Mi piace molto questa immagine che Simon Black ha scelto per questo suo post in cui intervista un suo amico che e' convinto che l'era del petrolio sia alla fine (che strane convinzioni certa gente, eh? Chissa' come gli escono?!) e che il rame avra' un futuro splendido invece e prezzi in salita nella futura civilta' dell'elettricita'. Auto elettriche sostituiranno quelle con motore a scoppio? Previsione facile. Bullish per il rame, certo .. e perche' no per il litio delle batterie? ... e anche .. qual'e' il metallo che ha la maggiore conducibilita' elettrica del creato? .... ah, si, l'argento ;D


venerdì 13 gennaio 2017

Bloomberg: Prezzo dell'oro e mosse della Fed 2008-2016


Bella questa grafica da Bloomberg di oggi che evidenzia sul grafico del prezzo dell'oro negli ultimi 8 anni le mosse della Fed. 

Bloomberg - Central-Bank Bashing Has Gold Only Asset Safe From Meddling

Nell'articolo di parla di nodi al pettine per le BC dopo quasi una decade di mosse spericolate e di chi pensa che l'oro fara' bene in un ambiente di alta inflazione e tassi d'interesse bassi

martedì 10 gennaio 2017

MUST SEE: Documentario prodotto da una associazione di piu' di 1500 fra Architetti ed Ingegneri che chiedono verita' sul 9/11 perche' tutte le prove dimostrano che si e' trattato di demolizioni controllate

Ok gente, dopo questo video le possibilita' che l'attentato alle 2 torri NON sia stato una false flag organizzata al tavolino da, anche e soprattutto, parti deviate (e al comando) del governo USA per me si sono ridotte praticamente A ZERO.




Purtroppo non credo esista una versione sottotitolata in italiano. Se l'inglese lo sparlucchiate solo potete pero' attivare i sottotitoli in inglese (pulsantino bianco in basso a dx a rettangolo con die riche ed un punto).

Un gruppo di 1500+ (millecinquecento e piu') fra ingegneri e architetti ha prodotto questo video con l'ausilio di fisici, chimici, scienziati dei materiali, psicologi, vigili del fuoco, esperti di demolizioni controllate ... agghiacciante. Come dicono gli psicologi nella seconda parte del video la gente tendenzialmente si rifiuta anche solo di cliccare su questi link, di vedere, di sentire, perche' ha paura che gli verrebbe a mancare la terra sotto i piedi, gli crollerebbe la loro organizzazione mentale di com'e' fatto il mondo e come funziona. 


La cosa impressionante e' come nessun merdia di massa mandi in onda queste cose, anche si tratta, lo ripeto, di un video pieno zeppo di prove scientifiche fatto da un'associazione che conta 1500+ fra ing e arch americani, per lo piu' americani, che non sono stati capaci di star zitti. 


In buona sostanza le prove ci sono eccome c'e di demolizioni controllate si e' trattato. SI parte dalla famosa torre 7, venuta giu' dritto per dritto in soli 7 secondi ... anche se non era stata praticamente neanche toccata da niente e c'erano solo un pajo di incendi in un paio di piani. Poi bum, bum, bum (esplosioni a raffica come riportato da diversi testimoni) e in 7 secondi netti viene giu' tutto crollando precisamente sulla propria proiezione verticale, implodendo perfettamente in modo da toccare solo marginalmente gli edifici circostanti. Poi le 2 torri. La maggior parte del kersoene e' bruciato all'istante quando all'impatto degli aerei si produssero le grosse palle di fuoco che ricorderete (e potete rivedere nel video). Problemucci: il kerosene brucia in ara a solo poche centinaia di gradi celsius. Peccato che invece l'acciaio fonda a 1400-1500 gradi celsius e piu'. Fra l'altro le due torri erano state progettate per resistere anche all'impatto di un aereo di linea. Tutti i materiali di opere cosi' grandiose sono fra l'altro progettate con materiali ignifughi. Come non bastasse e praticamente il solo caso al mondo di edificio alto a struttura in acciaio che "si sia fuso", tutti i casi in letteratura documentano edifici che sono rimasti largamente in piedi. Molti testimoni pero' parlano letteralmente di "fiumi di acciaio fuso" che fluivano. Se ne vede anche uno, impressionante, che getta come una cascata dalla parte alta di una delle torri. Cosa puo' aver provocato allora una cosa cosi' stravagante, temperature abbastanza alte da superare i 2000 gradi? Si arriva a parlare di Termite. In particolare di nanotermite, un composto in cui gli elementi sono mischiati a livello atomico per ottenere effetti piu' rapidi e dirompenti. Si tratta di prodotti di uso militare, usati anche nelle demolizioni controllate al posto degli esplosivi (che pure devono essere stati usati in simultanea). La nano termite arriva a produrre temperature sopra i 4000 gradi celsius. Il fatto e' che lascia dei segni. Nelle macerie delle due torri (la gran parte e' stata prontamente imbarcata per la Cina per essere rifusa!) sono pero' state ritrovate delle particolari formazioni a globo con impurita' varie come di zolfo che si possono spiegare solo con l'uso della termite. Sta di fatto che giorni e giorni dopo il crollo ancora una termografia zenitale mostrava che sotto le macerie restavano laghi di acciaio fuso ancora a 1500 gradi. Il tutto provocato dal kerosene delle cisterne degli aerei, gia' bruciato pressoche' tutto nei primi istanti dopo l'impatto e che brucia a poche centinaja di gradi? Mmmm...

.. e poi non parliamo degli aerei "vaporizzati" sul pentagono (nel luogo piu' sicuro al mondo non c'e' un video dell'aereo?) e nel boschetto, delle telefonate da bordo, dei passaporti degli attentatori (curiosamente in gran parte Sauditi) ritrovati intatti ai piedi delle torri (!), dei proprietari delle due torri e della quantita' di amianto che contenevano e sarebbe costato milionate bonificare, ecc. ecc. ecc.

Il video qui analizza solo la scena newyorkese e solo da un punto di vista scientifico e tecnico e non si lancia in nessun tipo di ipotesi politica e geopolitica.. a parte far notare che subito dopo c'e' stato il Patriot Act che ha tagliato i diritti civili di tutti i cittadini ed instaurato un sostanziale stato di polizia, in base al quale le autorita' possono sequestrare e detenere a tempo indeterminato, torturare e persino uccidere chi gli pare senza bisogno di nessuna prova, nessun avvocato difensore, nessun processo e nessuna condanna e che ci sono state le invasioni di Iraq ed Afghanistan, che sono costate al contribuente americano 4,5 trilioni di dollari (altrove ho letto che siamo ormai oltre i 7,5 trilioni di dollari - 7.500 miliardi di dollari - dopo gli 8 anni di regno del premio nobel per la pace Obama).



Poi i miei amici piddini mi vengono a dire che "io me le bevo" (e ovviamente che i media fanno errori ma sono democratici, onesti, veritieri... :O. Ultimamente, avrete visto, i Merdia di Massa li stanno addestrando a dover "lottare contro le bufale online", daje a ride. Da che pulpito! :D .. poveri sciocchini beoni, son come bimbi, che credono a Babbo Natale) se solo poteste vedervi come vi vedo io e vedere chi e' quello che se le beve! ... 

No gente, sarebbe largamente ora che si cominciasse a dire la verita' e cioe' che il problema ce l'hanno i negazionisti a priori e non chi si pone delle domande e analizza le prove. 



giovedì 5 gennaio 2017

Chaize: Prix de l’or, Jusqu’où va la baisse de l’once?

Il per me mitico Thomas Chaize ora e' ribassista sull'oro (solo nel medio termine, nel lungo-lunghissimo e' rialzista da un decennio almeno ormai ;D) perche' c'e' stata la "Croce della Morte" (:O .. :D e' solo il nome che si da in "analisi tecnica" da trading a quando il prezzo scende sotto la media mobile a 200 gg oltre che sotto quella a 50 giorni). Azzarda che si potrebbe persino arrivare a toccare i 700 (in una botta eccezionale di culo per chi compra il fisico .. oppure, no, magari solo per chi fa trading visto che sarei proprio curioso di vedere i prezzi del metallo reale con lo spot a 700 usd/oz). Altra possibilita' che si resti in una banda compresa fra ai 1000 e i 1400 per un anno / anno e mezzo. 



Petrorama - Prix de l’or, Jusqu’où va la baisse de l’once?
Publié le 27 décembre 2016 par Chaize.th

Le prix de l’or est passé de 1 876 à 1 138 dollars l’once (31.103 grammes) soit -40%. Le prix de l’or est-il dans creux?



  • I. L’or dans une tendance baissière depuis 2012.


1. La moyenne mobile à 200 jours (MM200).

Depuis que le prix de l’or est passé sous sa moyenne mobile à 200 jours début 2012, l’or est dans une tendance baissière. Nous avons eu un très beau signal haussier sur l’once d’or en début d’année 2016 quand il est passé au-dessus de sa MM200.

2. Croix dorée sur l’or début 2016.

Quand l’or est passé au-dessus de sa MM200, sa MM50 a fait la même chose. Cette figure s’appelle une croix dorée en analyse technique. C’est haussier.

3. Croix mortelle fin 2016.

Mais fin 2016 le cours de l’or est passé en dessous de sa MM200 avec sa MM50. Cette figure s’appelle croix mortelle en analyse technique. Je pense que son nom suffit à expliquer cette figure.

4. Suivre la MM200.

Depuis 15 ans, mon meilleur ami pour suivre le prix de l’or, c’est la MM200. De 2001 à 2012 le prix restait au-dessus et j’écrivais des sujets haussiers sur le prix de l’or. Depuis que le prix de l’once est passé en dessous de sa MM200, je préfère ne rien écrire. Je ne suis pas là pour écrire des choses négatives sur mon sujet favori, les journaux suffisent. Cela fait 7 ans que j’attends pour repasser haussier (14 avril 2009). Car à très long terme rien n’a changé. Pour l’or c’est cap au nord!
  
5. Encore un peu de patience pour l’or.

Être positif sur le secteur ne veut pas dire acheter n’importe quand! Voilà pourquoi il faut surveiller deux supports.




  • II. Les supports du prix de l’or.

1. Le premier support .

Le premier support est à 1050$-1000$. Ce support est aussi l’ancienne résistance de 2008 et 2009. La rupture de ce support ouvrirait directement la porte des 700 dollars l’once.

2. Le second support.

Nous n’y sommes pas, mais si cela arrivais je vous écrirai un sujet avec ce titre « achetez, achetez, achetez« . C’est le genre d’opportunité d’achat qui n’arrive que tous les 10 ou 15 ans (comme pour le prix du pétrole à moins de 50$!).

3. Quel support choisir pour acheter?

1050$-1000$ est un support très fort psychologiquement. Le prix est globalement juste en dessous du coût de production de beaucoup de grandes compagnies minières. L’achat dans cette zone de prix est très bon.

700$ : Là les choses sont plus claires! Opportunité d’achat exceptionnel!
Du point de vue de l’analyse technique il faut choisir l’un ou l’autre, à vous de voir!

4. Prochain sujet bullish sur l’or sur Petrorama?

J’aime bien avoir une marge de sécurité pour devenir euphorique. Nous avons une hausse exceptionnelle de 2001 à 2012 . Du point de vue de l’analyse fondamentale cette hausse était totalement justifiée. À hausse exceptionnelle, il me semble aussi normal que nous ayons une correction exceptionnelle avec une dernière phase de capitulation. Je n’ai pas encore vu cette dernière phase de capitulation.


  • III. Ne pas sous-estimer le facteur temps.

1. échelle de temps longue.

L’or physique doit être toujours mis en perspective sur le long terme. À court terme je pense que le casino offre de meilleures probabilités de gains!

2. Canal horizontal possible.

Si le support à 1.000$ fait son travail, il est possible que l’or s’endorme quelque temps dans un canal horizontal entre 1.000 et 1 400$ l’once. Par exemple 24/36 mois.

3. Patience.

Quelque soit le scénario de prix que vous privilégiez, soyez patient.
– Si cela ne fait pas partie de vos qualités, devenez-le ou intéressez vous aux devises et au day trading.

Les matières premières c’est du long terme. Il faut attendre les creux de cycle, être capable d’acheter quand tout le monde vous dira que c’est idiot.

Pour conclure, nous sommes déjà dans une zone basse de prix, qui pourrait connaître une dernière vague de baisse. Cette dernière vague serait injustifiée du point de vue des fondamentaux miniers. Mais le prix de l’or n’est jamais raisonnable.

Techniquement vous avez différentes solutions :

1° attendre un signal technique de hausse comme le passage de la MM200 ou une croix dorée.
2° acheter le support à 1000$ et vendre si rupture.
3° adepte de l’efficience des marchés (ou indécis), vous achètez à intervalle fixe sur une très longue période.
4° jouer la rupture du support à 1000$ et acheter à 700$.

Dr Thomas Chaize

---

QUI trovarte anche le versioni in inglese, spagnolo, italiano (googletradotte)

Il "complotto dei decrescisti" fa vittime a destra come a sinistra

Vedete questo tweet? L'ha ritwittato ora Bagnai:



"i maoisti anarcosindacalisti e crescitazeristi della nuova sinistra (1978) sono i soldati del Fondo Monetario Internazionale, della Banca Mondiale e della CEE (UE)."

Eccetera. Io vorrei capire cosa ne pensa davvero Bagnai di questa. Temo che condivida. 


La frase cita tutti i veri burattinai del mondo, gli stessi che John Perkins considerava nel suo "confessioni di un killer economico" i principali attori della schiavizzazione del mondo tramite debito. Nella nuova versione del suo libro parla di come si sono evolute le cose negli ultimi anni e dovro' assolutamente farci un post prima o poi perche' mi pare che chiarisca molto le idee su come il corporativismo si sia recentemente voltato a nutrirsi anche dei popoli dei paesi ricchi, le "patrie"" delle multinazionali, che almeno una volta parevano lavorare in qualche modo per il benessere dei popoli dei "loro" paesi ... 


E chi sarebbero i soldati di FMI, World Bank e UE? I maositi anarcosindacalisti crescitazeristi. 


Oddio, Maoista mi fa subito venire in mente il caro Barroso, da Maoista ad alto papavero di non ricordo quale banca, Goldman Sachs mi pare (dopo il "buon lavoro" in UE). 


Quindi ok, mi sta bene, mi torna perfettamente che la "sinistra" degli utlimi decenni, specie quella "rivoluzionaria", sessantottina, maoista e compagnia bella si sia rivelata strumento della triade succittata ... ma quello che non mi torna, e sarebbe l'argomento di questo post, e' quel crescitazeristi. 


A parte che non so quanto si parlasse di crescita zero a Lotta Continua o fra i maoisti alla Barroso 40 anni fa, credo poco se non nulla .. o in modo marginale .. ma checcazzo centra? 


Perche' quello che pare di leggere fra le righe e' che la crescita zero sia tutto un sogno, una favola, anzi un incubo, raccontato dai "soldati delle forze del male", per capirci. E qui mi dispiace tanto ma non ci siamo proprio, ma proprio per niente. 


Chi scrisse lo stralcio riportato all'inizio probabilmente ce l'aveva con chi era contro il nucleare piu' che contro la crescita .. e' vero che ricordo io stesso, da ragazzino, manifestazioni contro il nucleare organizzate nella sede di DP (Democrazia Proletaria). Gia' allora nasceva una prima consapevolezza ecologica, una certa consapevolezza dei limiti del mondo - e solo a sinistra, e' vero - ovviamente irrisa dai nuclearisti dell'epoca (da noi piu' di tutti ricordo i repubblicani), cosi' come irridevano le energie rinnovabili. Questi stessi "sviluppisti" ti ridevano in faccia se parlavi di solare negli anni '80 o '90. Spesso poi per come la ricordo io erano spesso gli stessi soggetti che ci parlavano delle magnifiche sorti e progressive del mondo globalizzato che stavano costruendo.


Oggi vedi che sono i giornali della superfinanza che parlano di energie alternative, e dissumulano malamente la loro stessa propaganda degli ultimi 40 anni nascondendosi dietro a dei risibili "il petrolio non finira' perche' c'e' Tesla" o "il miracolo delle shale" e simili.. 


Quello che voglio dire e' che la decrescita - e pensare che a me pare persino ovvio che in un sistema finito come la Terra non sia possibile crescere all'infiinito - piaccia o non piaccia, ce la beccheremo. Non e' una roba di sessantottini, di maositi, di sinistre "soldati di FMI, WB e BCE"! E' e basta, metteteve il cuore in pace. 


Fra l'altro .. ma non fa ridere in se? L'FMI, la WB, ecc, che come ci ha raccontato cosi' bene Perkins hanno usato il debito per pompare la crescita (una crescita drogata, da masse sempre cresciti di debito appunto .. e col debito, en passant, schiavizzare paesi interi), beh, avrebbero avuto i loro paladini nei decresciti? 


Ma vi pare che abbia senso? 


Ma quel'era il lavoro di Perkins, "Killer Economico"? Faceva l'economista, pagato per raccontare mari e monti di CRESCITA che ci sarebbero stati se il paese X avesse accettato di sommergersi di prestiti/debito da parte di FMI, WB, ecc.


Quindi? La decrescita e' farina del sacco degli schiavisti di FMI, WB ecc? A me pare un delirio in se. 


No, perche' poi cosa credono davvero questi, Bagnai, Galloni, ecc (e come loro tanti altri nello schieramento "opposto", il massimo del buffo)? Che "se si facessero le politiche keynesiane invece che quelle attuali (austerita')" sarebbe tutto bello, tutti felici, tutt'apposto. O no? Ora, io posso anche essere d'accordo che le cose andrebbero meglio e bla bla bla la sovranita' monetaria ecc... ma da questo a pensare che la Terra non abbia limiti, che la crescita non abbia limiti, beh, ce ne passa!


Ecco cosa voglio dire: Chiunque deliri di crescita infinita, che sia il Galloni o Bagnai del momento o il mio troll "austriaco-e'tuttacolpadellostato" - a mio avviso, di base, sta delirando


No, mi dispiace gente, state delirando, 'sta cosa non c'e' nessun cazzo di complotto, e' una banalissima realta' di questo mondo. Lamentatevi con Dio o con la Natura. 



Tho, ecco il famoso video di Galloni che Pig ci consigliava:




Bello, interessante, soprattutto per la visione da insider che da a decenni nevralgici e misconosciuti (soprattuto dai piddini e piddinoidi!) della storia d'Italia. 

Vedi, alla fine anche lui pare sempre voler vedere lo sviluppo. Bello. Se facciamo cosi' e cosa', ecc... torneremo allo sviluppo, alla crescita ... La cosa buffa e' che Galloni e' uno dei pochi che almeno mostra anche una certa conoscenza delle problematiche legate al reciclo, all'ecologia ... pero' - pare un assioma - c'e' sempre questo tarlo della crescita crescita crescita. 

- Da un lato ci sono quelli che ti dicono che se vinciamo le politiche di austerita' (il male del mondo) e torniamo alla moneta sovrana e alle politiche keynesiane torneremo alla crescita, tutti felici e tutti (proprio tutti magari, anche i miliardi di disperati del mondo) a vivere vite dignitose.

- Dall'altro i "tutta-colpa-dello-stato", che se distruggiamo lo stato, se distruggiamo il socialismo (il male del mondo), Malthus una assassino, libberisimo a go-go, allora sara' crescita e paradiso. 

Non vi pare buffo che i due veri schieramenti che si fronteggiano alla fine abbiano lo stesso tarlo?, quello della crescita, "riaggianciare la crescita", "tornare a crescere", ecc? A me si. Anzi, probabilmente e' piu' tragico che buffo. 

Vabbe', saro' io che sono strano, sono matto.. sono cosi' clamorosamente minoritario ... eppure. Speriamo che sia come dicono loro, che non esistono problemi di risorse, non esistono problemi di sovrappopolazione ... o se esistono la maggica scienza calera' dal cielo a salvarci, no? O la mano invisibile di Adams, no? 

MAH

Credo che sara' sempre piu' tragicomico vederli darsi l'un l'altro le colpe di tutto (gia' lo fanno.. ma per ora non siamo arrivati alla crescita globale zero o negativa, sara' da ridere. Sempre "si fa per dire", sara' tragico vederli tutti come cechi in una stanza buja ad inseguirsi per bastonarsi a vicenda). 

Oddio ... magari la faccvio troppo nera, magari,  lo spero, magari come umanita' intera, riusciremo in qualche modo a fronteggiare questo immane problema che si sta delinando all'orizzonte, per i prossimi decenni in particolare ... ma fronteggiare, trovare soluzioni, alternative ecc, non che il problema non esista, santo Cielo! Il problema esiste eccome ed e' IL problema del XXI Secolo (poi in qualche modo, per il XXII, le cose in un modo o nell'altro una loro qualche forma di stabilizzazione l'avranno per forza di cose raggiunta), altro che euro o non-euro!

---

Corollario. Sicuri sicuri sicuri che "tanto ci salvera' sempre la scienza e la tecnica, il progresso"? Io non la darei sempre cosi' per scontata. "Ci pensa la mano invisibile!" ... la mano invisibile potrebbe anche "Risolvere" facendo scomparire in pochi lustri qualche miliardo di persone forse, o farli vivere ancora piu' nel fango e nella fame?:


Osservamondo - MIT E STANFORD: ABBIAMO SEMPRE MENO IDEE BUONE

---

PS: chiedo scusa a Galloni, il suo post meriterebbe un post ad hoc e non una "etichettatura" di anti-decrescita ma mi e' tornato utile qui perche' l'avevo in testa in questo momento, molti altri sarebbero potuti stare al suo posto come esempio di "crescista for-ever" dessinistra. 

PPS: Mi consola vedere che per esempio, almeno Borghi, nel video che vi segnalato oggi, arriva a parlare di cosa succedera' quando (non tanto se) non ci sara' piu' la crescita mondiale ... non so quanto la sua previsione che prima o poi la crescita mondiale si fermera' sia legata a questioni tipo scoppio della bolla storica del debito o simili o alla consapevolezza dei limiti allo sviluppo per chi vive su un pianeta sostanzialmente chiuso. Chissa'. Pero' mi consola vedere che almeno qualcuno che la ipotizza - o l'aspetta - c'e'. Meno male. 



mercoledì 4 gennaio 2017

Target2 ed Oro delle Banche Centrali (in particolare: della Banca d'Italia)

Dagli torto a Minuteman :




allora (ricordate come anche i doc della Banca d'Italia e il video di Angela Jr parlavano dell'oro dato come collaterale, in "ostaggio" alla Germania nel 1976?) .. ed oggi:

1 BTC = 1 oncia d'Oro sull'onda della fuga dallo Yuan

Migliore valuta al mondo per il secondo anno di fila, ormai a 1100 usd/BTC sull'onda della fuga dallo Yuan


Zero Hedge - Bitcoin: The Best Performing Currency For A Second Year In A Row


Potra' continuare a salire per sempre? .. o quantomeno restare a questi livelli o oltre? Mah. Penso che la fuga dalla Cina non sia ancora finita quindi magari si salira' ancora ma poi? Certo che paesi da cui voler scappare non credo che mancheranno nei prossimi anni quindi .... pero', intanto ... come si fa a vendere cash o postepay o bonifico? :D ... Io ne ho un po' (20 cent di BTC circa) e stavo guardando ora LocalBitCoin. Ne sapete? Come funziona? Contatto il compratore e, per esempio, ci incontriamo di persona (cash) oppure con bonifico o postepay come funziona? 

Vedevo anche BitGild, compare monetine coi BTC ... bello, peccato che ti fanno pagare le once un pajo di euro sopra i migliori tedeschi (!) e non aggiornano i prezzi BTC, o meglio (peggio) li aggiornano ma quando metti nel carrello aumentano ( :o) ...

---

Zero Hedge - Bitcoin Nears Parity With Gold





PS: fUga dallo Yuan. ehm, scusate... :D

---

Aggiornamento Rosiconissimo:

Zero Hedge - World's Purest Silver Producer To Join Class Action Lawsuit Against Bullion Banks For Price Rigging


Ok, a parte il CEO di First Majestic Silver (e First Mining Silver!) che fa causa alle bullion banks per la manpolazione dei prezzi, ormai accertata e mainstream, ... se avessimo gli stessi rapporti di 100 anni fa (Gold Standard) l'oro dovrebbe stare oggi a piu' di 9.000 usd/oz (!! sta a 1160) e l'argento a piu' di 1.000 usd/oz (!!!! sta a 15 !!!! :O)


Borghi su immigrazione, disoccupazione, Franco CFA in Africa, Voucher ecc


Sinceramente mi domando come si possa non essere d'accordo con Borghi, mi pare solo banale buon senso (che poi e' in pratica quello che dico anch'io da sempre). 

Bella la parte in cui parla del Franco CFA che gira in mezza africa (ve ne parlavo qualche settimana fa, mi pare) e che e' praticamente euro anche quello visto il cambio fisso con l'ex Franco Francese. 

Un grazie a inriverente che ci posta sempre questi video!

lunedì 2 gennaio 2017

ZH: La sanita' pubblica americana si distingue ... ma non in positivo

Forse una delle poche cose a cui un fan di Obama potrebbe pensare di attaccarsi per dire che "e' stato un buon presidente" e' il famoso (ma mai studiato, mai capito probabilmente) ObamaCare, la "sanita' pubblica per tutti.... o no?

Da Zero Hedge:



Si spendono cifre procapite da paura rispetto a tutti gli altri paesi del mondo ... eppure l'aspettativa di vita americana resta piuttosto piu' bassa che negli altri "paesi sviluppati" (fra virgolette perche' nel nuovo paradigma globalista non so piu' se/quanto abbia senso parlare di paesi sviluppati). 

Che sia perche' l'ObamaCare in realta' e' sostanzialmente soprattutto un colossale trasferimento di soldi del contribuente alle compagnie assicurative e farmaceutiche? 


---


Obba' sta twittando quanto e' stato bravo nei suoi 8 anni di regno ...




C'e' sempre meno americani senza assicurazione sanitaria! che bello! Peccato che..


I premium da pagare in questo nuovo anno per le assicurazioni sanitarie sono previsti in forte aumento, sino a un +145% in Arizone per esempio (cioe' fra il doppio ed il triplo! In pratica lascia in eredita' una cosa gia' fallita a quanto pare. Comodo cantare vittoria cosi'. 

Bella anche questa:



"Abbiamo fatto il passaggio dal petrolio alle energie rinnovabili!" cinguetta Obama tutto autoassolvente ed autocelebrante. "Abbiamo dimezzato gli import di petrolio dall'estero!" ..

Bello. Peccato che non sia per via delle rinnovabili ma per quella bolla storica dello shale (o' miraaaaacolo! Napoletano, S24O, insegna. Tz). 

Fra l'altro: quanti ne avete sentiti a sfanfarare che gli USA con lo shale erano diventati esportatori? Detta cosi' pare che si parli di esportatori netti. No, peccato, riprova. Al netto hanno solo importato un po' di petrolio in meno rispetto a prima ma sempre importatori netti di petrolio sono. 

Va beh. Alla faccia del fact-cheking e con tutto lo starnazzare recente sulla necessita' di un Ministero della Verita' che zittisca i blogger e social media che propagano fake news. Se ci fate caso e' praticamente tutta di questa sui me(r)dia di massa, fake news passate come "la verita'". 


---


Aggiornamento: anche sul sito di Martenson trovo conferma alla mia idea 

Mad As Hell - Why the public is so pissed off
by Chris Martenson 
(...) The Obamacare Disaster 

Obamacare (a.k.a. the Affordable Care Act) is a disaster. We always knew it was going to be. Why? Because it represents the single largest give-away to the health insurance industry in our lifetime.

sabato 31 dicembre 2016

Sono sparite circa 100 tonnellate d'oro dalle "sacristie" di Banca d'Italia?


Le recenti notizie dell'accellerazione dei rimpatri d'oro fisico dalle sedi estere verso la Germania da parte della Banca Centrale Tedesca, la Deutsche Bundesbank - per gli amici Buba - mi ha spinto a girare un po' in rete e su ArgentoFisico per rinfrescarmi le idee sulla analoga situazione nel nostro belpaese, su dove sarebbero conservate cioe' le riserve auree italiane, fra le maggiori al mondo, addirittura le terze dopo USA e Germania o quarte se si considerano anche le riserve auree del Fondo Monetario Internazionale. 

Ho ripescato questo mio post del 3 maggio 2014:

Argento Fisico - Banca d'Italia: Documento su dov'è l'oro italiano

Come forse ricorderete all'epoca un piccolo manipolo di pentastellati era riuscito a farsi aprire i portoni blindati delle "sacristie" della Banca d'Italia a Roma (Via Nazionale 91, Palazzo Koch). 

Ovviamente la manovra fu piuttosto velleitaria visto che nessuno immagina che in poche ore un paio di deputati 5 stelle si siano messi a contare e pesare e testare tutti i lingotti e monete d'oro presenti per controllare che il totale ufficiale risultasse congruo coi numeri dati da Via Nazionale. 

Subito dopo questo evento Banca d'Italia emise un breve documento "chiarificatore" dei dubbi da molti sollevati sull'effettiva entita' e locazione delle riserve auree del paese. Il documento, che vi era stato linkato nel mio post di allora, e' ora introvabile nel sito di BdI, sara' stato rimosso o spostato chissadove .. per fortuna una copia e' stata salvata e caricata sul loro sito dai singaporegni di BullionStar e la potete leggere QUI (sono 3 paginette, molto vaghe e stringate). Per conservarne una copia ed evitare che sparisca domani stavolta vi agevolo delle foto (che carico quindi anche nella memoria google-blogspot del sito):








Come vedete c'e' molto dell'anedottico, del racconto un po' stile favoletta breve di alcuni eventi storici ma sull'allocazione effettiva dell'oro italiano (o dovrei dire della Banca d'Italia visto che forse - sarc - le due cose non coincidono esattamente?) poca roba. Percarita' interessantissimi i flash storici pero'... 

Comunque a primavera 2014 BdI qualche dato striminzito lo dava:


1) a pagina 1 impariamo quello che troviamo riportato ovunque, dal World Gold Council a Wikipedia, e cioe' che le riserve auree di BdI ammontano (aprile 2014) a 2.452 tonnellate (addirittura con cifra arrotondata rispetto ai dati Wiki - che immagino ripresi da IMF e/o WGC - che accreditano a BdI 2.451,8 tonnellate .. manco BdI non avesse dati piu' esatti di Wikipedia, tutta da ridere e da l'idea del tono di "divulgativo alla Ulisse" usato dal prestigioso (?) ente in questo documentino).

Piu' interesante quanto riportato a pagina 2 sulla costituzione delle riserve auree nel dopoguerra e la riga in cui si impara che


2) BdI ha conferito 141 tonnellate alla BCE nel gennaio 1999 (ancora, le virgole le togliamo, tanto per essere precisi ;D)

Si immagina quindi che questa 141 tonnellate siano state sottratte al totale prima del totale - che si immagina attuale al 2014 - di 2.452 tonnellate (quindi prima del 1999 si immagina che le riserve, per intenderci, fossero maggiori, almeno 2.693 tonnellate).

Ma dov'e' tutto quest'oro? BdI nell'aprile 2014 la butta sul discorsivo e ci fa solo sapere che:

3) "Sono custodite per circa la metà della loro consistenza presso le “sacristie” della Banca d’Italia in Roma.
 
Il resto delle riserve è depositato all’estero: 
- la parte più consistente è custodita a New York presso la Federal Reserve. 
- altri contingenti di dimensioni più contenute si trovano a Berna, presso la Banca Nazionale Svizzera 
- e a Londra presso la Banca d’Inghilterra."

"Circa la meta' sono conservate presso le "sacristie" di BdI a Roma". "La parte piu' consistente e' custodita a New York" ... "altri contingenti" ... 

Ed evviva la precisione! Piu' alea di cosi' era difficile che riuscissero a metterne ... cosa gli costava non essere cosi' approssimativi? Si sprecavano le dita sulla tastiera per controllare gli esatti quantitativi? Perche' tutta questa vaghezza? Solo la solita cazzoneria imperante? Non credo. Penso piuttosto che la cosa abbia a che fare col famoso detto "meno ne dici e meno rischi di essere preso in castagna".

Ma arriviamo a pagina 3, quella che e' l'oggetto del post di oggi:


4) "Presso la Sede della Banca d’Italia sono complessivamente custodite 1.199,4 tonnellate di oro. Di queste, 4,1 tonnellate sono in forma di moneta (871.713 pezzi, c.d. “oro monetato”) e la restante parte in forma di lingotti.

I lingotti sono 95.493, per un peso complessivo di circa 1.195,3 tonnellate. Una parte di questi sono detenuti per conto della BCE perché rappresentano una componente delle riserve valutarie conferite ai sensi dell’art. 30 dello Statuto del SEBC/BCE."

Ok? Ad aprile 2014 BdI stessa scriveva - uno dei pochi dati precisi, addirittura con dei decimali! - che a Palazzo Koch, nei suoi locali sotterranei, erano conservate 1.199,4 tonnellate d'oro (per lo piu' in forma di lingotto, come quelli mostrati nel famoso video di Angela Jr, ma anche 4,1 tonnellate in oro monetato, sotto forma di esattamente 871.713 monete d'oro - queste mai mostrate nel video di Angela Jr). 

---

Poi appunto, come dicevo, ora questo documento e' scomparso dal sito di BdI, che sia stato rimosso o semplicemente spostato altrove non posso dire .. sta di fatto che un sacco di siti in giro per il mondo presentano oggi i link dell'epoca che mandano a dei "error 404" sul sito di BdI.

Ma ecco che arriva il bello. Cercano in rete sono arrivato oggi a quest'altra pagina del sito di BdI, in inglese stavolta, e qui arrivano le sorprese. La pagina la trovate QUI (sinche' non verra' spostata o modificata o soppressa .. ragion per cui ho fatto foto anche a tutto questo doc e in calce vi riportero' un copia incolla di tutto) e in particolare si legge che ... 



Ho-ho-ho! Ma guarda guarda ... le riserve auree nelle "sacristie" romane sono scese a solo 1.100 tonnellate!

Neanche, che so, 1.102 e men che meno 1.101,67 o simili, no, una bella cifrona tonda tnda, milleecento tonnellate. 

Ma .. ma ... ma solo 2 anni e mezzo fa non erano 1.199,4 tonnellate ?!

Cos'e' successo? Al contrario di tutti gli altri paesi europei, noi, geni, invece di chiamare in patria un po' dell'oro all'estero ne abbiamo invece spedito ancora un po', che so (visto che prima i dati non erano dati che alla grossolanissima) a NY magari? 


La mia tragica pensata "complottista" (?) e' questa: Fosse mica successo che la Fed di NY, nelle sue vaults blindate a Libery Street 33 - da sempre difficilmente accessibili anche da parte dei legittimi proprietari dell'oro che vi e' (sarebbe?) conservato - di oro in realta' ne ha molto meno di quanto pubblicamente ripetuto per anni se non decenni, avendolo venduto o prestato o ipotecato e reipotecato, dato il leasing ecc (tutte procedure che abbiamo visto negli anni essere la prassi nel magico mondo della finanza moderna qui su AF) e fosse successo che i tedeschi hanno in realta' rimpatriato oro fisico italiano, dalla BdI, da Via Nazionale, e nel contempo hanno lasciato quello "virtuale" alla Fed in mano ai soli pisquani della situazione, quei pirla/venduti degli italiani?!


---


Fare un copiaincolla della pagina di Banca d'Italia che vi segnalo oggi, dicembre 2016 e' impossbile. Faccio ora foto a tutto e mi riprometto di ritagliarle e pubblicarle qui prossimamente. Ecco qui la prima:




PS: Ecco la stessa pagina ma in italiano (scusate ma io avevo trovato prima quella in inglese):

Banca d'Italia - Le riserve auree della Banca d'Italia


Ah! In quelle 1100 tonnellate ci sarebbero anche una parte delle tonnellate date alla BCE. Ma bene, sempre meglio /sarc