Argento Fisico

Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

lunedì 20 febbraio 2017

Grecia: Oro e immobiliare alla patria (tedesca)


Registriamo anche questa pagina nella gloriosa storia di solidarieta' e fratellanza dell'Unione Europea, baluardo di democrazia e progressismo nel mondo intero

KeepTalkingGreece - German Minister: Greece should pledge Cash, Gold and Real Estate for new loans 
New loans to Greece? Arch-conservative Germans have ideas…Yes, to new payments under conditions. What conditions? The usual conditions usually posed by loan sharks: Gold and Real Estate. 
Bavaria’s finance minister Markus Soeder (CSU) told the daily BILD that should Greece receive new aid payments then there should be new conditions: Pledge in form of Cash, Gold or Real Estate.”

Foi greki puzzonen unt ladren folere altro preztito? Pene, foi pero' tare in karanzia fostro oooro unt fostre kasetten!

Zero Hedge - German Minister Calls For 'Plan B': "Greece Should Pledge Gold, Real Estate For New Loans"
Notably Greek gold reserves stand around EUR4 billion while the supposed 'cost' to leaving the EU - according to TARGET2 balances - is around EUR72 billion...

Ma i greci hanno solo 4 miliardi di euro in oro, a fronte di 72 mld di bilancio Target2 ... sai cosa? A me sa tanto di altra prova generale per farsi su l'oro degli italiani al prossimo giro, con le nuove regole bancarie sul debito pubblico e il commissariamento dell'Italia ... il finale di partita si avvicina. 

Se avremo al potere le merdacce che conosciamo e che si sono ampiamente dimostrate in questi anni per quello che sono e' il cappotto completo e' garantito al limone. 

Radiazioni per tutti!

Scusate, ormai non seguo piu' manco i tg .. ma se ne parla del fatto che, per esempio, a Fukushima, dopo 6 anni dal disastro, le radiazioni aumentano ancora e sono ormai talmente alte che non s'azzardano a mandare dentro manco dei robot (!!!) ?




Va beh. che vuoi che sia, sono radioattivi ormai solo tutti pesci dell'Oceano Pacifico, sino alle coste del Canada e degli Stati Uniti, che voi chessia ... 

E della botta di radiazioni da iodio 131 registrate sopra mezza Europa negli ultimi gg?


 .. se non ne parlano magari e' "per non procurare allarme" ... giusto, bravi ... 

17 equazioni che hanno cambiato il mondo

Io sono d'accordo, e da sempre, con chi se la prende col colonialismo e col neocolonialismo (tipo guerre americane in MO degli ultimi 20 anni.. tutte supportate, in buona pratica, da tanti bei piddini che poi ti vengono anche a puntare il ditino addosso, senza vergogna) ma come sapete non ci sto piu', mi sono sinceramente sfranto i marons di questo perenne volersi autoflagellare, fare mea culpa, penitenziagite e compagnia bella. Vorrei ricordare a tutti quelli che si dicono per esempio d'accordo che tutti i bianchi portino un picaglietto al bavero "per ricordarsi dei crimini commessi e dei privilegi di cui godiamo" che, per esempio ... 



17 equazioni che hanno cambiato il mondo. Bene, vero. Chi le ha sviluppate? Degli europei? Le hanno sviluppate tutte degli europei? 

Com'e' che le temperature si misurano in Kelvin (scozzese) o in gradi Celsius (svedese)?

Com'e' che l'intensita' delle correnti elettriche si misura in Ampere (francese)?
Com'e' che le frequenze si misurano in Hertz (tedesco)? 
Com'e' che le forze si misurano in Newton (inglese)?
Com'e' che le pressioni si misurano in Pascal (francese)?
Com'e' che l'energia si misura in Joule (inglese)?
Com'e' che la potenza si misura in Watt (scozzese)?
Com'e' che carica elettrica si misura in Coulombe (francese)?
Com'e' che il potenziale elettrico si misura i Volt (Volta, italiano)?
Com'e' che la resistenza elettrica si misura in Ohm (tedesco)?
Com'e' che la conduttanza elettrica si misura in Siemens (tedesco)?
Com'e' che la capacita' elettrica si misura in Farad (inglese)?
Com'e' che i flussi magnetici si misurano in Weber (tedesco)?
Com'e' che le densita' dei flussi magnetici si misura in Tesla (serbo)?
Com'e' che l'induttanza si misura in Henry (statunitense)?
Com'e' che l'attivita' di un radionuclide si misura in Becquerel (francese)?
Com'e' che le dosi di radioattivita' si misurano in Sieverts (svedese)?

.. e cosi' via, pensaimo ai vari Darwin, Einstein, Galileo, Copernico, Linneo, Lavoisier, Heisemberg, Gauss, Schrodinger, Euler, Fourier, D'Alambert, Maxwell, Keplero, Curie, Galvani, DaVinci, Cartesio, Archimede ...

Quante unita' di misura sono intitolate ad un asiatico o a un mediorientale o ad un africano? A non europei si deve forse giusto il concetto di zero e la numerazione decimale (indo-araba) ... insomma, non mi pare un scandalo affermare che la scienza e la tecnica moderne sono tutta farina del nostro sacco.


Cosi', giusto per ricordare a questi "mea culpa" che
 se non fosse per il "cattivo uomo bianco" e la sua cultura millenaria (che ci ha dato, en passant, anche robette come il concetto stesso di democrazia) tutto il mondo sarebbe ancora nel medioevo (e nel neolitico, addirittura, in diversi casi)

Poi magari se vuoi possiamo anche discutere se sarebbe stato meglio o meno se fossimo rimasti nel medioevo, senza medicine, senza treni, senza aerei, senza computer, senza cellulari, senza tv (!), a girare a dorso di mulo o nei carri, a curare tutto con dei salassi e qualche erbetta e ha crepare a 40 anni quando andava bene dopo una vita di stenti a zappare la terra ... non dico, magari sarebbe stato meglio cosi', ne possiamo parlare ... 


Come se poi, fra l'altro, schiavismo e guerre e sopraffazione li avessimo inventati noi e ne avessimo l'esclusiva planetaria.


Quindi ok, sacrosanto incazzarsi con tutte le guerre di depredazione delle risorse e di controllo geopolitico imperiale del mondo, da qualunque parte vengano, ma ocio raga, a non eccedere dall'altra parte, oltre e ben oltre il livello della demenza. 


Sempre sulle leggere, innocue ed innocenti miopie ed idiosincrasie dei media. Quelli seri.

No, scusate, ma, sempre per dire..



Questa dice di essere stata violentanta da Bill Clinton quando aveva 35 anni, che Hillary ha fatto di tutto per insabbiare la storia e che ora che ne ha 73 ancora ci sta male, il danno e' rimasto per sempre. 


E questa e' solo una delle tante che accisa il caro Bill di cosucce del genere .. e c'e' poi di anche peggio, c'e' chi correla decine di morti violente-assassini ai Clinton, gente che si e' trovata sulla loro strada e che e' finita zittiti per sempre) 

Ma stiamo a celebrare da un annetto almeno a 'sta parte solo quant'e' porco e misogino e una merdaretrogada Trump per avere detto "pigliale per la gnocca". Aaaaah! Ovvove! Manifestazioni di piazza di femministe di tutto il mondo occidentale (anche perche' nel resto del mondo mi pare che non siano ancora mai esistite le femministe), Boldrini in lacrime, sinistrati vari in piazza "a combattere in fascismo" e chi piu' ne ha piu' ne metta.


Non so se ci rendiamo conto. 


E' il potere residuo dei Merdia di Massa. E ormai sono rimasti solo i piddinoidi del mondo a bersele cosi' disinvoltamente, acriticamente.




domenica 19 febbraio 2017

La moneta di platino da 1 Trilione di Dollari


Zio Zib ritira fuori la storia della moneta di platino di valore facciale 1 Trilione di dollari che fece tanto perplimere e ridere gli "austriaci" di Zero Hedge (e, lo ammetto, anche me allora) anni fa quando usci'... beh, sai checc'e'? C'e' che se dobbiamo continuare a farci spolpare vivi di tasse per pagare (anche) 80-100 mld l'anno di soli interessi sul debito ma ben venga la monetizzazione da parte della Banca Centrale (BdI post Euro-crash) e/o la cancellazione/haircut del debito

Sono anni che lo dico, anni se non decenni ormai che lo sappiamo tutti: alla fine finira' cosi', e non certo solo per noi italiani-cacconen". Quindi percheccazzo continuare a farci ricattare con lo spread e spolpare anno dopo anno dopo anno in una agonia infinita? 


Con buona pace per i "liberisti", "austriaci" e compagnia bella, penso ai vari Giannino, FartFromAmerika, Phastidio ma anche Rebuffo e soci, che parlano parlano parlano di libero mercato e poi si dimenticano che nel libero mercato capita anche di prendere la sola (un titolo di debito per esempio ;D). E' nella sua natura. Pero' no: "il debito va ripagato! Impossibile non ripagarlo!". Come non fosse successo 1 milione di volte nella storia e succedera' sicuramente ancora e ancora, specie ora che i livelli di debito - in tutto il mondo - sono a livelli mai visti prima, senza per altro riuscire manco piu' a dare spinta alla mitica crescita.


Sono riusciti a far credere alle masse che se uno compra azioni di una compagnia che poi calano di valore o fallisce proprio, o gli fallisce la banca e perde tutti i suoi risparmi, beh, e' normale rischio d'investimento, mentre sui titoli di debito vogliono, pretendono una rendita a vita e garantita. Ma vi pare che torni come ragionamento? A me neanche un po. Poi son sempre dietro, sempre, ad avercela con lo Stato, cattivo ed assassino, comunista per definizione, e con le tasse... mah!


"Ma poi nessuno investira' mai piu' in Italia!!". 1) Abbiam visto che tipo di "investimenti" ci ha portato questo tripudio di globalizzazione, liberismo ed euro in Italia in questi anni; 2) Ma secondo te non fallira' mezzo mondo e di piu' nei prossimi anni? Ma per favore. 

Blondet: La NATO adotta la strategia della s-ragione ..

Una periodica puntatina da Blondet come sapete la consiglio sempre. Sui parla di Siria, di come i turchi invasori nel nord si son fatti legnare da ISIS ad Al Bab e si sono dovuti far salvare, pensa che gomitolo intricato e' ormai la Siria - da Assad e da aviazione russa e siriana, di NATO, di "Cane Pazzo" Mattis nuovo boss del Pentagono, di balle mediatiche e di tanto altre simpatiche facezie che nei tg non troverete mai spiegate con un minimo di dovizia ed anche onesta' intellettuale. 

Blondet & Friends - La NATO adotta la strategia del s-ragione. E forse e' vincente.
(...) Putin: “Ci provocano continuamente”
Aggiungiamo che sotto la nuova amministrazione “amica di Putin” la NATO non solo ha rafforzato l’accumulo (cominciato da Obama) di truppe e carri armati in Romana e Bulgaria, che non confinano con la Russia e non chiedono (al contrario del baltici) di essere protette all’aggressivo mostro Putin, un rafforzamento che sembra piuttosto un’occupazione militare dei due paesi neo-“alleati”. 
Non solo: la NATO ha voluto, parola di Stoltenberg, costituire e insediare una flotta da guerra permanente nel Mar Nero, onde configgere con la base navale di Mosca in Crimea, magari superando due insignificanti dettagli: la Convenzione di Montreux, il trattato internazionale del ’36 (firmato anche da Washington) che limita a 21 giorni la presenza nel Mar Nero di navi da guerra appartenenti a paesi che non si affaccino su quel mare (Bulgaria, Romania e Turchia), e la recisa resistenza della Bulgaria, che ha detto esplicitamente che le sue navi non sono disponibili per questa impresa, con le spese connesse.

E tutto ciò (anzi anche più) ad opera di un’amministrazione che i media americani ed europei continuano a bollare come “amica di Putin”; anzi sua cliente; da un Trump che è in piena lotta interna con lo Stato profondo, una lotta che sta perdendo – perdendo anche i pezzi, come il generale Flynn, e dove la CIA lo minaccia apertamente di ucciderlo oppure di “farlo morire in galera” dopo impeachment. Putin ha dichiarato la settimana scorsa, in un discorso all’FSB (ex KGB) che la NATO “ci provoca costantemente per coinvolgerci in un confronto”, denunciano anche “i tentativi in corso di interferire nei nostri affari interni e destabilizzare la situazione politica e sociale in Russia” (si badi: tentativi “in corso”). (...) 

Leggi tutto cliccando sull'ipertesto del titolo dentro al post. 

Armstrong: C'e' Obama all'origine del colpo di stato

Secondo Martin Armstrong c'e' direttamente lo zampino di Obama dietro al tentativo di colpo di stato in atto contro Trump (Armstrong manco si domanda se c'e' o meno un colpo, c'e', e' evidente, e punto). 


Armstrong Economics - Obama is the Source of the Coup 
The Obama administration intentionally set the stage knowing what they were doing was designed to undermine and cripple the Trump Administration. This appears to me to be an intentional plot by Obama to allow his supporters within the intelligence community to topple Trump if they can. Obama waited until he had just 17 days left in office to sign an executive order to expand the power of the National Security Agency (NSA) allowing it to share globally intercepted personal communications with the government’s 16 other intelligence agencies BEFORE any application of top secret or privacy protection would be attached.

"A me pare che ci sia una trama ordita da Obama per permettere ai suoi supporters (o e' lui che era il supporter di questi? A me pare piuttosto che fosse lui ad essere il loro boy e non viceversa. Er) dentro all'intelligence di rovesciare Trump, se possibile. Obama ha aspettato 17 giorni dalla fine del suo mandato (la bellezza di 8 anni, lo ricordo. Er) per firmare un ordine esecutivo che ha espanso i poteri dell'NSA, permettendogli di condividere intercettazioni con le altre agenzie varie agenzie di spionaggio americane PRIMA di apporre i timbri del Top Secret."

Obama never did this while he was in office. Whenever a politician does something like this, there is ALWAYS a hidden agenda. This Obama executive order changed everything with regard to national security that was put in place by an executive order dating back to Ronald Reagan. Obama opened the flood gates and this I personally believe was a treasonous act showing the Democrats adopted a strategy to undermine Trump from the outset and to create massive civil unrest. 

"Quando un politico fa una cosa del genere c'e' SEMPRE un'agenda segreta. Questo ordine esecutivo ha cambiato tutto l mondo della sicurezza nazionale per come era stato strutturato sin dai tempi di Ronald Reagan. Obama ha aperto le chiude e personalmente penso che sia un atto di tradimento che dimostra come i democratici hanno adottato la strategia di minare la presidenza Trump ancor prima che iniziasse e di creare degli imponenti moti di piazza."

Trump MUST reinstate the national security procedures that have been in place since Ronald Reagan and fire everyone in intelligence appointed by Obama. Clean the swamp must start right there and NOW! Obama knew he would set up a shadow government and refuse to leave Washington. He seems to be working harder now while as President he may have played golf more than any other president.

"Trump DEVE deve reinstallare le procedure di sicurezza nazionale precedenti e licenziare ogni dipendente dell'intelligence nominato da Obama. il suo "pulire la palude" deve iniziare da li e ORA! Obama sapeva che avrebbe lasciato alle spalle un governo ombra. A quanto pare sta lavorando di piu' ora che quando era al potere, quando ha giocato a golf piu' di ogni altro presidente americano della storia."


Proof that Obama is behind the civil unrest is the fact he has taken to Twitter. He he states boldly to believe in that the people can bring about change through their own action. He is implying to rise up and create civil unrest on a massive scale. 

Secondo Armstrong "La prova che Obama e' dietro ai moti di piazza e' come si e' messo a twittare. Dice spavaldo di credere che la gente puo' arrivare al cambiamento con le proprie azioni. Questo implica anche ribellarsi e creare disordini sociali su scala nazionale".

Obama has been behind this entire affair of creating civil unrest and I believe is deliberately undermining national security with his moles strategically placed within the intelligence community to undermine the government. 
That is unquestionable TREASON and the press will only attack Trump and never defend the country. 
When Obama won, you did not see the other 46% set fires and try to bring down the government. The left always demands it is their way or no way. This is why we will move into civil war in the years ahead. Independents just say live and let live – don’t bother me and I will not bother you. Leftists say you can live only as they command – they cannot sleep at night worrying what independents are doing. It’s like the Hunger Games – suppress all freedom is their agenda.

"Questo e' senza dubbio TRADIMENTO e i giornali non faranno altro che attaccare Trump e mai difendere il paese. 

Quando vinse Obama non hai visto il 46% degli elettori fare barricate, appiccare incendi e cercare di ribaltare il governo. Ecco perche' siamo diretti verso la guerra civile nei prossimi anni. 

Gli indipendenti dicono vivi e lascia vivere, non mi dar fastidio e io non ne daro' a te. I sinistri dicono che puoi vivere solo come decidono loro, pare che non possano dormire la notte per quanto son preoccupati di cosa stiano facendo gli indipendenti. 

E' come in hunger games: sopprimere la libera e' la loro agenda." dice Armstrong. E proprio tutti i torti non glieli darei. 


Blondet: Anche l’India costringe Apple a produrre in loco (Noi, no)

Sempre della serie "i merdia si son dimenticati di raccontartele queste cosucce". Libero mercato! Concorrenza! (licenziamenti, disoccupazione, miseria..) dicono tutti insieme montiani, piddini e forzaitalioti da tanti, troppi anni, tessendo le lodi e le magnifiche sorti e progressive... e poi, ora e' tutto un "L'autarchia di Trump! Pazzo retrogrado, non sa che Non C'e' Alternativa?", o "Seee, dai, facciamo come ai tempi di Mussolini, hahaha", e simili ... 

Si scordano pero', sempre, alcuni "dettagli" nelle loro immaginifiche narrazioni.

Blondet & Friends - Anche l’India costringe Apple a produrre in loco (Noi, no).
(...) Noi, ultimi scemi del villaggio globale 
L’Unione Europea è rimasta la sola a mantenere a suo danno il libero-scambio dogmatico, inflessibile idiota del villaggio globale, facendosi invadere da produzioni industriali, magari inventati qui, o dove eravamo leader di mercato. Così ad esempio, nel 2009, l’Europa aveva il 20% del mercato mondiale dei pannelli solari; tre anni dopo la Cina ha conquistato il 70% di tale mercato, vendendo anche in Europa, grazie ad un dumping sfacciato dei prezzi. Finalmente, nel giugno 2013, la Commissione europea impone su tali prodotti importati dalla Cina un dazio dell’11,8%: troppo tardi ormai, la filiera produttiva europea era scomparsa, importiamo dalla Cina il prodotto – ovviamente, una volta raggiunta la posizione dominante e di semi-monopolista, la Cina ha aumentato i prezzi. 
Anni prima già i cinesi avevano adottato la stessa strategia con le terre rare: anche se la Cina è il paese che dispone del 35% delle riserve di queste costose materie prime, una dozzina d’anni fa l’estrazione era molto meno concentrata, esistevano altri giacimenti nel mondo. Pechino, a fine anni ’90, ha abbattuto i prezzi distruggendo i concorrenti esteri, per poi rialzarli riducendo artificialmente la produzione. Anzi, ha ridotto anche l’esportazione delle terre rare, obbligando in tal modo le industrie (elettronica) che ne hanno bisogno, di impiantarsi sul suo territorio. 
http://www.lemonde.fr/planete/article/2012/03/14/pourquoi-la-chine-restreint-ses-exportations-de-terres-rares_1667656_3244.html 
Ecco uno dei motivi per cui il 90 per cento dei cellulari venduti nel mondo sono fabbricati in Cina, e noi ne abbiamo perso il know-how , e forse – almeno così afferma Apple – non si potranno rimpatriare le produzioni degli IPhone perché in Usa non ci sono abbastanza lavoratori così altamente specializzati come quelli che occupa la Foxconn (50 mila dipendenti, altri 60 mila li ha recentemente sostituiti da robot). 
Parimenti, l’Europa ha spalancato il nostro mercato ai pneumatici cinesi, laddove gli Stati Uniti ne hanno vietato l’import, sì che oggi i pneumatici cinesi costituiscono il 40% del mercato di sostituzione. 
Sull’acciaio, stessa dogmatica apertura. 
Il nostro asservimento ai comandamenti del globalismo senza freni è giunto a questo: che l’europea Airbus, per vendere aerei in Usa e Cina, ha accettato di impiantare fabbriche in loco: per gli Usa in Alabama, da dove escono 4 Airbus al mese per il mercato americano, la ditta europea ha investito mezzo miliardo di dollari e dà lavoro a 5 mila americani. Si prega notare che alla concorrente Boeing la UE non ha mai nemmeno osato imporre condizioni del genere, e la Casa americana è libera di occupare il mercato europeo. 
http://www.lemonde.fr/economie/article/2015/09/14/airbus-implante-son-premier-site-d-assemblage-aux-etats-unis_4756148_3234.html 
Eppure potremmo mettere condizioni a chi vuole entrare nel nostro mercato: siamo un appetibile mercato di mezzo milione di abitanti con un alto potere d’acquisto; o meglio che lo aveva, ed ora ne ha molto meno, perché ha perso milioni di posti di lavoro, e quel che è peggio, di fabbriche e conoscenze tecniche per produzioni avanzate. 
Non è stata solo la recessione mondiale del 2008 la causa della colossale perdita di lavori e di industrie, ma anche l’applicazione dissennata dei comandamenti liberoscambisti che gli altri, i concorrenti, non hanno mai applicato (come la Cina) o applicato in modo selettivo (Usa). (...) 

leggi tutto cliccando l'iperlink del titolo.

Ma noi, mi raccomando, sempre a discutere per ore ed ore, settimane e mesi, solo di cazzate, come per esempio, ora, se il PD si divide o meno.. ma ciccibelli, ma cosa piffero cambia? Che, hanno politiche diverse i bersaniani-d'alemiani dai renziani? A me pare di no. Europa, euro? identici. Immigrazione? identici. Diritti (sigh) dei lavoratori? identici. Globalizzazione e liberismo? Identici. E allora? Ma di che belin stiamo parlando? di chi comanda nel PD, punto, lotta per le poltrone. O no? No, vi prego, spiegatemi perche' dovrebbe agitarmi tanto se il PD si divide o no. Al massimo per qualche ragione legata alla legge elettorale, o per ingannare ancora i sinistrati che "un altro PD e' possibile" e ciucciargli ancora una volta il voto ..

Piuttosto, mi domando com'e' che invece di dividersi non fanno un partito unico col Banana visto che ormai sono anni (se non decadi, vedere alla voce inciucio) che governano assieme e con praticamente identici intenti (magari uno cerca di favorire di piu' Mediaset e gli altri le Coop e MPS).

Blair: L'ex primo ministro invita a "sollevarsi" contro la Brexit


E il conclamato criminale di guerra Tony Blair che rispunta fuori a dire che bisogna evitare il Brexit? 


Elkann News (La Stampa) - Tony Blair lancia la sua crociata contro la Brexit
L’ex primo ministro invita a «sollevarsi». Ma Downing Street replica seccamente: il divorzio dall’UE si farà

Notare come "DS risponde seccamente". Che stronzi eh?! rispondono seccamente! .. Ma santocielo, c'e' stato un voto popolare, c'e' stato gia' anche il voto in parlamento, che piffero ti devono dire? "Maaaa, siiii, in effeeeeetti, ci potremmo ripensare ora che me lo dice Leeeeei...". "Seccamente". Tz. Che giornali.

E va beh. Noto che anche in UK, come in USA, i soliti (infami) noti che invitano le masse (di sinistrati) a "sollevarsi", a ribaltare governi e scelte democratiche .... prima provano a non farti votare, spesso con successo e se poi si vota e non esce il risultato che vogliono loro eccoli belli pronti a organizzare rivolte di piazza nei loro stessi paesi. Non male quanto a progressismo e democraticita'. 






Lugano: Qualche dato sull'andamento delle borse mondiali

P/E delle borse mondiali

Bel post di Fabio Lugano, un po' di grafiche su alcuni degli indici di borsa fondamentali e sui loro valori in giro per il mondo. Lugano mi piace sin da quando notai che era uno dei pochi che faceva commenti un po' intelligenti su RC, non il solo "italioti" e "piove, governo ladro". 

Bella carrellata di grafiche, anche se i dati vanno presi con le pinze, come dice anche Fabio, visto che "esiste la bugia, lo spergiuro e la statistica". La statistica e' un potente mezzo se usato con intelligenza e consapevolezza ma puo' essere piegata facilmente alle ragioni di chiunque. Quindi occhio, che i dati ufficiali delle companies possono essere "cucinati" e nascondere trappoloni mica da poco. Se siamo, come siamo, ad un massimo di sempre nell'azionario mondiale, questi indici potrebbero essere ben piu' sul rosso di quanto non si veda nelle grafiche.

Avrei solo da ridire un po' sulle definizioni che da Lugano, anche se sono lontanissimo dall'essere un esperto in lettura di bilanci e simili: 

P/E

Price Earning, cioè il rapporto fra prezzo di borsa e dividenti. Più il valore è alto, minore è la redditività in dividendi di un titolo. Attenzione che non considera il possibile capital gain dalla vendita di un titolo

Oddio, non mi pare che sia esattamente questo, piuttosto io direi che e' il rapporto fra prezzo (sempre oscillante) dell'azione singola e earnings... ora, cosa si intenda esattamente per earnings me lo domando da mo (bella confessione grossa che sto facendo ;D), ma sicuramente direi non i dividendi, che sono un'uscita: piuttosto i guadagni piuttosto che gli incassi. La differenza non e' poca, fra incassi (lordi) e guadagni (netto) ma, ancora, mi pare che nel P/E i dividendi non c'entrino proprio (se non che se non guadagni col piffero che potrai dare dei grandi dividendi, ma appunto, questo vuol dire che il DY dipende dal P/E, semmai, non che sono la stessa cosa). Correggetemi se sbaglio e confermatemi magari quelle delle due sono gli "earnings". Certo che dei P/E sopra 10 mi parrebbero gia' altini .. e sopra 20 forse sono un tantinello da far tremare, direi .... anche se forse, a forza di trilioni stampati ovunque, questi dati sono un tantinello falsati ormai ;D

DY
 
DY significa Dividend Yeld, cioè il tasso di rendimento, in dividendi, delle azioni. Si tratta di un rapporto fra dividendi e valore delle azioni, Praticamente l’inverso del PE.

Ecco, questo si che e' il tasso di rendimento - per soli dividendi e dimenticandoci i capital gain o loss che puo' dare l'azione nel suo salire e scendere - dovuto ai dividendi. Che sia "praticamente l'inverso del P/E" poi mi pare, mi dispiace per l'ottimo Lugano, una scemata (infatti di due grafici dovrebbero avere i colori ribaltati se fosse come dice lui, vi pare?) .. o la scemata la dico io? 

Comunque un bel post, "sodo" ed utile, "sul pezzo". alla fine parrebbe che i migliori mercati azionari in cui investire siano quelli di Cina e Russia (?!) ... sulla Russia ci posso anche credere, sulla Cina stupisco e non poco, con lo spirito da calvinisti (canfuciani) speculatori dei cinesi e le masse di denaro create e fatte frullare anche da quelle parti ..

Il Price/Book invece direi che e' proprio la base di quello che Simon Black chiama "value investing", comprare imprese che magari a prezzo sono quotate 10 ma hanno "di libro" beni reali ed asset vari per, per dire, 15 o magari persino 20. Chiaro che, appunto, occhio ai "libri cucinati" pero'. 

sabato 18 febbraio 2017

DDL Gambaro - Censura OnLine per tutti!

Un po' di link su quest'ennesimo merdone che e' la proposta di legge - dobbiamo ben uniformarci alle direttive europee! - per la censura dell'informazione non mainstream... ma prima vediamo un po' chi sono i redattori di questa bella bozza di legge:

Adele Gambaro - Laurea in Scienze Politiche, eletta nei 5 stelle, cacciata, arrivata nel gruppo dei Montiani-ALA-ScioltaCivica 
💀 (😱 il partito dei libbbberisti globalizzatori piu' sfegatati, bel saltino Adele!).

Riccardo Mazzoni - Questo pare che una laurea manco l'abbia (?) e comunque e' anche lui di ALA 
💀 eletto nel Popolo della Liberta' - liberta', lol - e poi migrato nei Verdiniani)

Sergio Divina - Questo non si capisce se e' un avvocato o un geometro (musculo je!), ma, udite udite, e' della LEGA! 😳 .. A Salvi', che ne dici, c'e' mica da fare un minimo di repulisti anche nel tuo partito forse? Se vuoi aspirare a diventare un partito di massa e non restare nello zoo dei soli legaioli vecchio stampo, belli burini e gggnorranti, forse e' il caso che ti regoli. - Aggiornamento > vedere tweet di Borghi qui in fondo


Francesco Giro - Anche questo del PdL 
💀 del Banana, di cui qualcuno lo accredita anche come gost-writer (!), amico di Ruini ... direi che basta.

Bellissimo, sono riusciti a far scrivere sta merda a chiunque tranne un piddino. Bravo'.




Marco Bordoni Sacher Italia - DDL Gambaro: arriva la Censura Online
(...) Prendiamola alla larga. Con sentenza n. 54.946/16 la Corte di Cassazione ha stabilito che risponde penalmente il gestore del sito internet che consente la pubblicazione di un commento dal contenuto diffamatorio nei confronti di terzi. Diciamo questo per sgombrare ogni dubbio: gli strumenti legali per difendere i diritti fondamentali delle persone esistono già, e sono tranquillamente applicati dall’ordinamento. Ma qui non si sta parlando, evidentemente, di questo. 
Quello uscito dal cilindro ieri è un disegno di legge (che vi invitiamo a consultare tenendo un sacchetto assorbente, di quelli che si trovano in areo infilati nel sedile davanti, sotto mano, cliccando qui) la cui unica finalità è quella di ammazzare ogni critica e di consolidare un nuovo autoritarismo. 
Riassunto degli ultimi 30 anni per i distratti: fine dell’URSS, offensiva del capitale sul lavoro, tradimento dei chierici della sinistra parlamentare ed extraparlamentare convertitasi al dogma Liberismo & NATO & Unione Europea & Euro, esplosione del debito pubblico, esplosione del debito privato, disintegrazione della compagine sociale, vi facciamo paura “arriva Putin!” ma dopo un anno non se la beve più nessuno. Ci siete? Avete vissuto nello stesso mondo in cui ho vissuto io? OK, andiamo avanti.


Barbara Tampieri, Orizzonte degli Eventi - Ogni cosa che dirai potrà essere usata contro di te
Negli USA, ormai, a credere a Tg e giornaloni e' meno di 1 persona su 3 (!)



Chissa' com'e' che la gente ha sempre meno fiducia nei MerdiaDiMassa, eh? Allarme! Allarme! Non si bevono piu' le stronzate che gli raccontiamo! ... Urge zittire chi ci fa concorrenza! ... Fake news! Fake news! Urge legge contro i blog, contro le fake news! (cioe' contro qualsiasi cosa che non rientri nelle loro narrazioni? Mi sa di si, sostanzialmente si visto che contro diffamazioni ed altro le leggi gia' esistono).











Sapete .. penso che se anche l'euro non fosse una fregatura per noi italiani (e comunque direi proprio che lo e') bisognerebbe rifiutarlo insieme a tutto quello che e' quest'Unione Europea: uno strumento di controllo non democratico nelle mani dei poteri forti della finanza e della globalizzazione. Basterebbe forse una proposta di legge del genere, fatta in ottemperanza ai dictat europei, per convincermi a cercare di afre di tutto perche' questa UE crolli. 



CETA - Lista dei politici italiani che l'hanno votato e un po' di link

Per la memoria. Siete pregati di leggervi e magari salvarvi sui vostri computer e stampare e diffondere questa lista:



Un po' link per chi non sappia ancora perche' il CETA - altro pezzo del sistema globalizzatore e libbberista che sta trionfando da alcune decadi in tutto il mondo - sara', se passa (deve essere approvato anche dai parlamenti nazionali, questa parte, democratica, non sono ancora riusciti ad eliminarla.. per ora!) sara' l'ennesima bastonata. 

Aggiungo solo, molto rapidamente, che non approvato il TTIP quanto ci mette una multinazionale ad aprire una sede in Canada ed agire contro stati europei che osassero ribellarsi alle sue linee guida da li?




Voci dall'Estero - CETA, COSA C’È DENTRO AL PACCO 
Dal blog Transition, di Domenico Mario Nuti, traduciamo un post ospite sul CETA, l’accordo economico e commerciale tra Canada e UE: se ne è parlato molto meno di quanto si sia parlato del TTIP, si sta silenziosamente avvicinando alla conclusione, e non è meno pericoloso né meno foriero di disastri. Come tutti i trattati di questo tipo, contiene una vera e propria espropriazione della democrazia a favore dello strapotere delle multinazionali. Sono garantite al di sopra di tutto le aspettative di guadagno degli investitori internazionali: e per farlo si schiacciano e impediscono leggi e regolamenti nazionali volti a difendere l’interesse pubblico, i diritti dei lavoratori, la salute e l’ambiente.
Di Peter Rossman, settembre 2016


..e giusto per chi non avesse capito che Forza Italia non e' altro che una branca del PD (o viceversa, non cambia nulla) e sono da considerare piddinoidi anche quelli


Alberto Bagnai, Goofynomics - Il metodo Juncker e le neuroscienze (QED postumo sul belìn) 
Vi ricordate del metodo Juncker? 
Si tratta del metodo di governo (ma quelli fighi dicono governance) che consiste nel proporre agli elettori misure formulate in modo sufficientemente incomprensibile perché questi non manifestino reazioni. Se queste invece si manifestano, le proposte vengono ritirate, e poi ripresentate dopo un po', magari rendendole ancora meno comprensibili. In questo modo, impercettibilmente, gli elettori si trovano intrappolati in un sistema di regole che lede i loro interessi, senza accorgersi veramente di quando e come ci si sono ritrovati. 
Questo metodo è stato teorizzato apertamente da Juncker, l'attuale presidente della Commissione, in una celebre intervista rilasciata allo Spiegel, ed è poi stato applicato concretamente diverse volte: pensate ad esempio alla cosiddetta Costituzione europea, rifiutata dagli elettori al cui vaglio era stata sottoposta, e poi sostanzialmente riproposta sotto forma di un Trattato espressamente mal scritto (come ci ricordò lo stesso Amato); oppure pensate, in tempi più recenti, al cosiddetto bail-in (il salvataggio delle banche a spese dei risparmiatori), prima proposto e smentito, e poi approvato (e questo è uno dei tanti QED del nostro blog, perché come sarebbe andata a finire ve l'avevo detto con due anni di anticipo). (....)





Tentativo di colpo di stato soft da parte del "deep state" negli Stati Uniti?

Quello che sta succedendo in America a me e non solo a me pare proprio un tentativo di golpe soft. Il "Deep State" non ha accettato manco per sbaglio che la sua rappresentate, Hillary Clinton, non sia stata eletta. In effetti non sarebbe neanche la prima volta, anche con l'assassinio di Kennedy ci sarebbe tanto da dire, per esempio. 

La cosa e' tanto evidente che persino sui media mainstream (informarsi su chi sono la manciata di uomini che controllano la stragrande maggioranza della stampa USA), che tanta parte stanno avendo nel tentativo di delegittimare il Trumpo, appaiono articoli come questo:



New York Times - As Leaks Multiply, Fears of a ‘Deep State’ in America
A wave of leaks from government officials has hobbled the Trump administration, leading some to draw comparisons to countries like Egypt, Turkey and Pakistan, where shadowy networks within government bureaucracies, often referred to as “deep states,” undermine and coerce elected governments. (...) 

Un'ondata di "soffiate", di informazioni riservate che trapelano, da parte di funzionari del governo ha azzoppato l'amministrazione Trump, portando alcuni a vedere un parallelismo con paesi come l'Egitto, la Turchia o il Pakistan, dove delle reti nascoste all'interno delle burocrazie governative - spesso chiamate deep state, "lo stato profondo" - minano ed usa metodi coercitivi sui governi eletti.



Ovviamente sui merdia si minimizza, si parla solo di come Trump e' un nazista, e ce l'ha con le donne (la religione di tanti musulmani che migrano in occidente invece..), ce l'ha coi messicani, coi neri e blablabla (e i "progressiti" piddini e piddinoidi e liberals beccano sempre, ma sempre sempre sempre) ma chi non si informa solo con la Botteri e simili sa bene che la storia non e' nuova e si rende ben conto che non e' per nulla complottismo essere consapevoli del potere spropositato che certi settori hanno negli USA .. e non da oggi: gia' addirittura Eisenhower avvertiva gli americani del potere che aveva raggiunto il complesso militare-industriale americano. Ed era il 1961. 



Vedete bene come chiunque provasse a relegare questi ragionamenti al "delirio complottista" non farebbe altro che certificare la propria ignoranza e bovineria. E che l'economia dell'impero e' basata su guerre continue direi che dovrebbe essere abbastanza evidente anche ai piu' tonti. 





Tornando ad oggi vediamo come il Generale Flynn e' stato costretto alle dimissioni in circostanze per niente chiare (checche' ne vogliano raccontare i vari "giornalisti" dei merdiadimassa), per esempio i "giornalisti" dei Merdia non vi racconteranno che anche in questo caso si e' trattato di una caccia alle streghe,, di accuse date per certe quando sono solo voci, senza prove, senza controfattuale. Per esempio le accuse contro Flynn - ... di cosa poi? di aver parlato coi russi? uuuh! crimine! - non sono manco state coadiuvate da un rilascio del testo delle telefonate spiate:



Zero Hedge - Put Up Or Shut Up: Judicial Watch Sues FBI, NSA, CIA For Flynn Records


Si, direi che ' piuttosto evidente che siamo nel bel mezzo di una guerra interna ai servizi USA, e fra il Deep State-Neocon e Trump. 



E cosi', con tutti merdia come spesso dalla parte peggiore, ti ritrovi ora per esempio dei conclamati pezzi di merda come McCain (censura! censura! in galera Er e buttare la chiave! Ha insultato un distinto senatore degli Stati Uniti!) che si divertono a ribaltare la realta' e ad accusare Trump di essere ad un primo stadio di una dittatura.


Zero Hedge - McCain Responds To Trump's Tweet: "That's How Dictators Get Started" - VIDEO

In realta' una dittatura esiste - e da mo, almeno dai tempi dell'"attacco alle 2 torri" - ma e' da parte dei neocon del deep state, di cui McCain e' un instancabile pedina, tessitore di conflitti e stermi di massa da decenni. Da che pulpiti l'accusa a Trump! Sono gli stessi pezzi di merda che non si sono ancora rassegnati a portare l'Europa ad una bella guerra, magari atomica, contro l'orso russo, "tanto brutto e pericoloso, sovversivo delle nostre democrazie e serpente che bisbiglia alle nostre orecchie". 



Chi e' il piu' grande nemico secondo gli americani (spoiler: non la Russia)



Desjardins: 11 visualizzazioni dell'oro

Infografica sull'oro di VisualCapitalist, ripresa da Zero Hedge.

1 milione di dollari in oro ora sono circa 830 once e cioe' un cubetto di 11 cm di diametro:



ma forse e' piu' interessante quant'e' in oro il reddito medio di un americano...



Mi domando se e quanto il dollaro sia in effetti sopravvalutato e che bazza ancor piu' bazza che da noi sia comprare metalli preziosi in USD (sull'argento poi manco c'e' l'IVA, come per l'oro, mentre in Europa c'e' dappertutto praticamente - se in Estonia e\ zero ma poi ti fanno pagare le once come o piu' che in DE dov'e' "solo" al 19%..). Direi che da noi se il reddito medio fosse sui 50mila euro l'anno saremmo piuttosto ben messi, vi pare?

A proposito invece di usi pratici del metallo giallo:



A differenza dell'argento l'oro e' preponderantemente usato in giojelleria e come investimento, ma gli usi pratici non mancano.

Il mercato dei Bitcoin ora vale circa questo oro qui (usando il dollaro come metro)



Ora che siamo, a quanto pare, in zona picco storico, ogni anno si producono piu' di 3.000 tonnellate di (nuovo) metallo giallo ... una roba cosi:



Per chi ci crede invece ecco che volume avrebbe tutto l'oro di riserva degli Stati Uniti (nel senso: da quanti decenni nessuno mette naso nelle vaults di Fort Knox?)



E qui ecco tutto l'oro del mondo, strappato alle rocce e ai letti dei fiumi dall'alba dell'umanita' ad oggi:


vedine altre cliccando sui due iperlink iniziali.

Fillon: E' il momento di accettare i lavori precari


intanto Parigi e' a ferro e fuoco 




giovedì 16 febbraio 2017

Ale': Approvato il CETA (sara' bellissimo, ovviamente)

Ah! .. ovviamente va tutto bene anche da noi, la ripresa, disoccupazione in calo, tasse in calo, prospettive di crescita ... oggi poi, che hanno fatto passare il CETA: Buuum! vedrai, vedrai! Lavoreremo un giorno in meno e avremo un giorno di paga in piu'!" (cosi' dicevano 20 anni fa indorando la pillola della globalizzazione, ricordate?).. sara' bellissimo, forme di parmigiano su tutto il mondo, saremo ricchissimiiii! (il TG1 che ho visto oggi era cosi', paro paro. Intervista all'"Esperto": "sara' bellissimo". controindicazioni? nessuna, cosa, cheddicimai? zitto!). Poi vogliono fare la caccia alle streghe sulle "fake news dei blog e dei forum". Tutta una barzelletta. Sarebbe da ridere se non fosse tragico. 






Orizzonte48 - PRODI & ORFINI: GLI INVESTIMENTI INCROCIATI E GLI INVESTIMENTI PUBBLICI, NEL 2017 DELLE PROPOSTE €URO-BANCARIE

1. Aveva cominciato Prodi: dopo aver messo in dubbio, nel 2013, i fondamenti dello Stato di diritto, per non ostacolare gli investitori esteri, oggi lamenta che questa invocazione continua, tipica della nostra classe di governo, possa portare alla colonizzazione. 
C'era stato il tempestivo avvertimento di qualche voce dissonante, ma era risultato del tutto vano. 
La "religione" dell'investitore estero si affermava sullo slogan che INEVITABILMENTE essa conducesse alla maggior crescita&occupazione: un vero e proprio atto di fede che si scontrava con i dati macroeconomici italiani, regnante tale paradigma. 
2. Tutta l'azione del governo Renzi era vista come funzionale a questo "grande disegno", entusiasticamente appoggiato da Confindustria e enti pubblici preposti:"Gli strumenti governativi messi in atto, dal Jobs Act alla Riforma della PA al Piano Industria 4.0, senza dimenticare le misure per risolvere il problema delle sofferenze bancarie, sono apprezzati dagli investitori, che ora si aspettano anche una maggiore stabilità politica ed efficienza nel funzionamento delle Istituzioni. Dobbiamo tener conto delle testimonianze degli imprenditori che ce l’hanno fatta a consolidare e far crescere le proprie aziende con l’apporto di capitali esteri. In un mondo globale, la cassa è globale. Noi dobbiamo agire perché il valore aggiunto generato renda le attività che si svolgono nel nostro Paese uniche ed attrattive per storia, qualità, bellezza e capacità di crescita.”
“Ci troviamo in un momento di grande attenzione sul tema degli investimenti” sottolinea il Presidente dell’Agenzia ICE, Michele Scannavini “e le riforme in atto vanno nella giusta direzione. L'Italia sta migliorando la propria percezione all'estero e oggi è più capace di attrarre e valorizzare gli investimenti produttivi, che inevitabilmente si traducono in maggiore crescita, sviluppo, occupazione e benessere".
3. E invece, ci dice ora Prodi, gli investimenti esteri sono sì utili, ma vanno "incrociati" (qualcosa che ricorda, malamente, la condizione di "eguaglianza", peraltro necessaria ma non sufficiente, a cui l'art.11 Cost. sottoporrebbe la legittima adesione italiana a trattati economici...molto ipoteticamente "cooperativi"):

continua QUI.


Ad ogni buon modo, ecco dal buon vecchio Cardena' un po' di dati veri e contestualizzati:





ma queste devono essere fake news, occhio Pa' che finisci al gabbio! :D (piu' facile ci finisca io ;D) .. disfattista!